LUCA BERGAMO & PINUCCIA MONTANARI / Roma, nuovi vicesindaco e assessore Ambiente: Raggi sostituisce Frongia e Muraro (M5s, oggi 19 dicembre 2016)

- La Redazione

Luca Bergamo e Pinuccia Montanari: nomine comune di Roma, Virginia Raggi sostituisce Frongia e Muraro dopo il caso Marra al Campidoglio. Giunta M5s rinnovata, il sindaco commissariata

Virginia_Raggi_sindaco_Roma_campidoglio
Virginia Raggi in Campidoglio (Foto: LaPresse)

I nomi si sono rincorsi per tutta la giornata, poi l’annuncio ufficiale del sindaco Virginia Raggi: Luca Bergamo e Pinuccia Montanari sono rispettivamente il nuovo vicesindaco e il nuovo assessore all’Ambiente di Roma. «È un grande onore accettare questa sfida per portare Roma, la Capitale d’Italia, verso la dimensione di una città sempre più Zero Waste» il commento di Montanari, che è stata collaboratrice di Alex Langer e assessore a Reggio Emilia dal 2004 al 2009 e a Genova dal 2009 al 2012. Laureata in filosofia e giurisprudenza, il neo assessore all’Ambiente è una studiosa con precedenti esperienze amministrative: ha partecipato alla Conferenza sull’ambiente di Rio de Janeiro nel 1992, a Rio+10 nella città di Johannesburg nel 2002 e alla Conferenza mondiale sui cambiamenti climatici di Parigi dell’anno scorso. Presidente dell’Ecoistituto di Reggio e Genova, è stata membro dell’Osservatorio nazionale rifiuti del Governo Prodi. Attualmente lavora presso l’Università di Modena e Reggio Emilia.

Luca Bergamo è il nuovo vicesindaco di Roma dopo il caos per le dimissioni di Paola Muraro, l’arresto di Raffaele Marra (ex capo del personale del Campidoglio) e le conseguenti dimissioni forzata del vice di Virginia Raggi Frongia (fuori anche Romeo) per volontà della base Movimento 5 Stelle. Il sindaco viene “commissariata” e rivoluzionata in parte al sua giunta: sale al ruolo di vicesindaco l’attuale assessore alla Cultura, Luca Bergamo, che prende il posto di Frongia (il quale rimane con le deleghe allo Sport). «Ringrazio Luca Bergamo per aver accettato l’incarico. Continueremo a lavorare insieme per il cambiamento e il rinnovamento della nostra città», scrive in una nota il sindaco Raggi. Un uomo fidato da Grillo, Di Maio e da tutto il resto della giunta M5s che in questo modo prova a istituzionalizzare a guida grillina il Campidoglio, allontanando tutti gli uomini di “fiducia” del sindaco appena eletto. 

Il grande caos al comune di Roma è cominciato tutto con le indagini sull’assessore all0Ambiente Paola Muraro, ormai 5 mesi fa, subito dopo le elezioni. Le nuove nomine di quest’oggi, Luca Bergamo e appunto Pinuccia Montanari (nuovo assessore Ambiente) nascono proprio da quel grande bailamme attorno al comune di Roma e al sindaco Virginia Raggi: il Movimento 5 Stelle ha imposto nuovi nomi e la giunta oggi ha deciso per questa coppia di nomi chiamati a rilanciare l’azione dell’intero Consiglio Comunale a guida grillina. «Il tema dell’Ambiente e della gestione dei rifiuti rappresenta una della priorità della nostra amministrazione – spiega Raggi -. Pinuccia Montanari ha una grande esperienza nel settore e ha sempre portato avanti idee innovative che potranno contribuire ad affrontare le sfide che ci attendono. Sono certa che saprà risanare Ama: l’azienda capitolina deve superare le difficoltà che hanno impedito ai suoi dipendenti di svolgere efficientemente il proprio lavoro e ai cittadini di fruire di prestazioni degne di una capitale europea», scrive Virginia Raggi dopo le nomine in giunta. Il tema ambiente è uno dei punti più delicati a Roma proprio per i rapporti complessi con Ama e le tante inchieste apparse in questi mesi sui rifiuti e sulle partecipate romane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori