RETTIFICA/ La precisazione di Rocco Casalino sulla video-intervista a Le Iene

- La Redazione

Rettifica in relazione a quanto riportato nell’articolo “CINQUE STELLE/ Eredi di San Francesco? Per il portavoce Casalino i poveri puzzano!” del 22 maggio scorso

computer_cyberviolenze_crimine_virus_intercettazioni_lapresse_2017
(LaPresse)

In relazione a quanto riportato nell’articolo “” del 22 maggio scorso riceviamo e pubblichiamo la replica di Rocco Casalino, che spiega le ragioni delle frasi pronunciate nella videointervista a Le Iene che, come è stato spiegato nell’articolo, qualcuno ha tirato fuori dopo la marcia per il reddito di cittadinanza. Frasi che non rispecchiano il reale pensiero del portavoce del Movimento 5 Stelle. Ci scusiamo pertanto con il diretto interessato e i nostri lettori per le inesattezze riportate nell’articolo. 

13 anni fa frequentavo il “Centro Teatro Attivo” di Milano. In un corso di recitazione si sviluppò lo studio dei personaggi e a me fu affidata l’interpretazione di un personaggio snob, classista, xenofobo e omofobo. Per questa interpretazione, dovevo usare un linguaggio paradossale ed estremista. Per sbeffeggiare l’ipocrisia di molti personaggi pubblici, interpretai questo ruolo politicamente scorretto in una intervista alle “Iene”, utilizzando lo studio fatto nel corso di recitazione. Quindi riprendo dei luoghi comuni sul presunto odore della pelle di persone indigenti e di rumeni. Cosa ancora più grottesca e assurda visto che all’intervista era presente la mia compagna e convivente di allora, originaria di un Paese dell’Est Europa. Qualche giorno dopo, raccontai in un’intervista rilasciata a Maurizio Costanzo, con miei amici e parenti presenti a testimoniare la mia assoluta lontananza da idee razziste, classiste o xenofobe e mettendo quindi nel giusto contesto di recitazione le parole assurde e paradossali di quella intervista. Le posizioni razziste e xenofobe sono quanto di più lontane dalla mia persona. Ora dopo la fantastica marcia per il reddito di cittadinanza di domenica scorsa è successo che, improvvisamente, i 30 secondi di quell’intervista alle “Iene” sono stati riesumati al fine di buttare fango sulla mia persona nonché al fine di cercare di infangare e colpire indirettamente anche il M5S.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori