Sondaggi elettorali e politici di Ixè: fiducia leader, Gentiloni ‘straccia’ Renzi e i grillini

- Niccolò Magnani

Sondaggi politici ed elettorali di oggi 26 maggio 2017, ultime notizie e intenzioni di voto: Renzi e Grillo battuti dal centrodestra solo se unito. Elezioni Genova, avanti il Pd

Gentiloni_Tavolo_Lapresse
Paolo Gentiloni (foto LaPresse)

Nei sondaggi pubblicati da Ixè si scopre come in questa ultima settimana, complici gli ultimi vertici internazionali negli Stati Uniti, nella Nato e oggi al G7 di Taormina, Paolo Gentiloni sia cresciuto ancora nella fiducia dei cittadini italiani intervistati. I leader politici ottengono un nuovo sondaggio dedicato con il premier che straccia tutti e si proietta al primo posto (confermato) con il 34% delle preferenze, aumentando il suo vantaggio su Matteo Renzi (fermo ancora al 30%). Dietro al duo interno al Pd, i grillini ancora non riescono a sfondare sotto il profilo della fiducia personale; benino Luigi Di Maio, al 23%, malissimo Beppe Grillo che con il 18% si vede superato dall’interno entourage del centrodestra. Salvini al 21%, Giorgia Meloni al 19% e da ultimo anche Silvio Berlusconi che col 18% riesce a rimanere a pari merito del leader e fondatore a Cinque Stelle.

Gli ultimi sondaggi politici di Piepoli mostrano le intenzioni di voto di penultima settimana di maggio, dopo liti e polemiche su legge elettorale e caso Consip: il risultato dei dati proposti dall’Istituto Piepoli mostra una netta crescita del Pd che “supera” definitivamente il Movimento Cinque Stelle, anche se la vera novità riguarda il terzo polo esistente ad oggi in Italia. Con Pd al 29,5% e con Grillo al 28,5%, il centrodestra li batterebbe entrambi con un 32% di intenzioni di voto, non male tenendo conto la perdurante “crisi” di Berlusconi e Salvini. Ecco, resta un dettaglio: il 32% viene ottenuto presentandosi insieme in un unico partito-coalizione, e con i rapporti ad oggi tra Meloni, Salvini e il Cavaliere  tale opzione sembra piuttosto lontana dall’approdo reale.

Forza Italia 11,5%, Lega al 12,5% e Fratelli d’Italia al 4% compongono un risultato d’insieme, con anche Alternativa Popolare al 3% che supererebbe ad oggi i due rivali storici. Tra gli altri, Sinistra Italiana al 2,5% e Mdp al 3% che proseguono nel contrasto interno al centrosinistra del progetto renziano.

Tra meno di un mese ci saranno le Elezioni Amministrative in molti comuni d’Italia e il più grande e importante, Genova, si appresta a leggere le ultime intenzioni di voto dei sondaggi Quorum per scoprire le ultime sorprese. Ad meno di un mese dal voto, il Pd sarebbe in netto vantaggio sul Movimento 5 Stelle con addirittura il centrodestra che si presenterebbe come vero sfidante all’eventuale ballottaggio con il candidato dem Gianni Crivello.

Dopo il clamoroso caso-Cassimatis – la candidata M5s che aveva vinto a sorpresa le Comunarie sul blog di Grillo e che è stata “sfiduciata” da un intervento diretto del leader stesso, provocando una enorme frattura proprio nella base dei Cinque Stelle – la intenzioni di voto calcolate da Quorum vedono il Pd con Gianni Crivello al 37%, mentre i grillini si presentano con un 20% non bastevole per andare al secondo turno. Infatti con il 30% è Marco Bucci, candidato di centrodestra a poter sfidare il Pd nella città governata dai dem negli ultimi 5 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori