BRIGITTE TROGNEUX/ Moglie di Emmanuel Macron e nuova Premiér Dame: “devo a lei tutto il mio successo”

- Niccolò Magnani

Brigitte Trogneux, la moglie di Emmanuel Macron e neo Premiére Dame accanto al presidente eletto ieri: immagine, profilo e successo della donna-prof artefice del successo di Macron

emmanuel_macron_brigitte_trogneux_moglie_eliseo_francia_presidente_lapresse_2017
Emmanuel Macron e Brigitte Trogneux (LaPresse)

Ha vinto Emmanuel Macron, ma ha vinto anche lei, Brigitte Trogneux moglie del neo presidente vincente alle Elezioni di Francia e dunque nuova Premiére Dame all’Eliseo. Una storia raccontata ormai da tutti e che noi abbiamo riassunto in un speciale uscito prima del ballottaggio: la differenza di età, le ironie e le tante battute tra la “prof” e “l’allievo”, innamoratisi nonostante i 24 anni di differenza. Di fatto in questi mesi dopo la candidatura che sembrava per tutti folle e senza speranza, è stata Madame Brigitte a “costruire” l’immagine politica e personale di uomo moderno e non legato a schematismi di alcun genere all’interno della politica francese spesso staccata e lontana dal popolino. Lo aveva detto prima del turno lo stesso marito – «Brigitte non sarà nascosta né dietro di me. Lei sarà al mio fianco qualora dovessi vincere le Elezioni» – e così è stato, ribadendolo anche ieri nella festa trionfale di Parigi. «Devo a lei il mio successo», ha scandito ancora Macron godendosi la vittoria accanto alla donna che ama. Professoressa di letteratura, Emmanuel è stato uno dei suoi studenti più brillanti e a 17anni si è innamorato della sua prof, «Scrivere ci ha fatto incontrare il venerdì e questo creò una sintonia incredibile tra noi», ha raccontato la nuova Premiére Dame alla stampa in questi giorni. «Alla fine l’amore vinse e ho divorziato da mio marito. Non sono riuscita ad evitarlo. I miei genitori, che erano molto grandi, non erano d’accordo, ma per me la differenza di età non era un problema. La cosa più importante era il giudizio dei miei figli, che lo accettarono, il resto non conta», sono le parole con cui la moglie di Macron oggi rivendica le sue scelte passate in nome dell’amore per Emmanuel, riportate in una intervista a Paris Match.

Sarà presente in tutte le occasioni e funzioni officiali Brigitte Trogneux Macron, accanto al marito presidente della Francia, ereditando il ruolo che fu di Carla Bruni e delle “tormentate” donne di Hollande, fin da subito attaccato negli scorsi anni per i suoi “menage” e tradimenti. La stabilità di Macron e Brigitte è narrata in tutto il mondo oggi, ironie e battute comprese, con alcuni che esagerando hanno lanciato anche l’hashtag “premierGrandMere” (“la Prima Nonna” si tradurrebbe in italiano). Sbarcano all’Eliseo già oggi per quella che sarà la nuova residenza dei prossimi 5 anni. Ha 64anni ma sembra averne molti meno per la sua grinta e voglia di rappresentare al meglio il suo ruolo di compagna fedele e allo stesso tempo “innovativa” come immagine e presenza. Arriva una nuova famiglia allargata all’Eliseo con tutti attorno alla nuova coppia di Francia, Emmanuel e Brigitte: da un lato ci sono i primi tre figli avuti dalla Trogneux nel primo matrimonio –  Sébastien (42 anni), Laurence (40, coetanea del presidente) e Tiphaine, la ‘piccolina’ 33enne grande fan e sostenitrice durante la campagna elettorale del marito della mamma. C’erano infatti tutti sul palco ieri per festeggiare la vittoria in un concetto di “nuova” famiglia che la Francia dovrà far fretta ad abituarsi; ci saranno infatti anche i vari nipoti e l’intero entourage allargato di una coppia che, seppur molto diversa, rappresenta la stesa differenza d’età di Donald e Melania Trump. Un destino “strano” per due uomini chiamati ad affrontare i prossimi anni di crisi e temi caldi della comunità internazionale, europea ed americana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori