ELEZIONI COMUNALI 2017/ Risultati Abbiategrasso, San Donato, Chiavari: eletti e sondaggi, le preferenze

- Fabio Belli

Risultati Elezioni Comunali 2017 Abbiategrasso, Chiavari, San Donato: diretta live amministrative e ultime notizie, sondaggi, exit poll, affluenza: i candidati eletti.

elezioni_voto_schede_elettorali_1_lapresse_2016
Lapresse

I risultati delle elezioni comunali 2017 continuano ad arrivare e ci sono ormai, in molti comuni, anche i dati relativi alle preferenze, per esempio ad Abbiategrasso. Vediamo chi ha fatto meglio nelle liste più votate. Per Cambiamo Abbiategrasso, Emy Dell’acqua ha preso 106 preferenze, mentre Christian Cattoni 82 e Maria Antonietta De Marchi 81. Per quanto riguarda la lista Nai Sindaco, Flavio Lovati ha preso 59 voti, Marcantonio Tagliabue 43 e Marina Baietta 38. Passando alla Lega Nord, Emanuele Gallotti ha conquistato 85 voti, Maurizio Piva 51 e Zamira Gagliati 36. Nella lista Abbiategrasso merita, Michele Pusterla ha avuto 201 preferenze, Roberto Alberti 179 e Beatrice Poggi 175. Per quanto riguarda Forza Italia, Giuseppe Serra ha avuto 88 voti, Francesco Bottene 77 e Gianluca Ceresa 71. Nel Partito democratico, Francesco Biglieri è arrivato a 162 preferenze, Graziella Cameroni a 129 e Frank Ranzani a 115. Infine, per quel che concerne il Movimento 5 Stelle Sabrina Legnani ha avuto 41 voti, Maurizio Denari 28 e Andrea Varamo 24. Clicca qui per Elezioni Amministrative 2017: risultati liveaffluenzacome si vota. Qui i risultati Comunali: Palermo, Trapani, Catanzaro – Genova, Parma, La Spezia – Monza, Crema, Buccinasco – Padova, Verona, Gorizia – Taranto, Lecce, Oristano

Ad Abbiategrasso i risultati sono ormai definitivi con Francesco Nai (candidato del centrodestra) e il civico Domenico Finiguerra che si sono garantiti un posto al ballottaggio. Ma come sono andate le singole liste in queste elezioni comunali? A trainare l’aspirante sindaco della coalizione di centrodestra è stata la lista civica a lui ispirata: Lista Civica Nai Sindaco, che ha ottenuto l’11,74% dei voti; bene anche la Lega Nord con l’8,77% davanti a Forza Italia con l’8,16%, male Fratelli d’Italia che non va oltre i 227 voti e l’1,86% . Il primo degli esclusi dal ballottaggio è il candidato di centrosinistra Lele Granziero, fermatosi ad un 14,55% tutto di marca Pd. Lo schieramento democratico, nonostante la bruciante sconfitta, ha ottenuto il risultato più lusinghiero in città conquistando il 13,85% delle preferenze, per un totale di 1687 voti. (agg. di Dario D’Angelo)

Arrivano i risultati definitivi delle elezioni comunali 2017, con lo scrutinio definitivo per quel che riguarda i voti ai candidati sindaco e alle liste. A San Donato Milanese ufficiale il ballottaggio tra Andrea Checchi (48,94% dei voti) e Cesare Mannucci (19,59%). Gina Falbo ha raggiunto il 15,37% dei voti, davanti a Marco Menichetti (6,35%), Desiree Giuliano (5,67%) e Nicola Forenza (4,04%). Tra le liste il Partito democratico ha conquistato il 38,95% dei voti, Forza Italia l’8,74%, la Lega Nord il 7,33% e il Movimento 5 Stelle il 5,88%. Passando ad Abbiategrasso, il ballottaggio sarà tra Cesare Francesco Nai (37,25% dei voti) e Domenica Finiguerra (26,43%), che fa quindi meglio del candidato sostenuto dal Pd Lele Granziero, che si ferma al 14,55%. Più indietro Luigi Alberto Tarantola (8,06%), Barbara De Angeli (8,04%), Emilio Florio (2,91%) e Claudio Pirola (2,72%). La lista più votata è stata quella civica Cambiamo Abbiategrasso (18,98%), davanti al Pd (13,84%), alla lista civica di Nai Sindaco (11,73%), alla Lega Nord (8,75%), al Movimento 5 Stelle (8,34%) e a Forza Italia (8,16%%). Ballottaggio anche a Chiavari, tra Roberto Levaggi (38,31% dei voti) e Marco Di Capua (31,97%). Arriva terzo il candidato sostenuto dal Pd, Lino Cama (14,92%), che fa meglio di Giorgio Canepa (10,56%) e Giovanni Giardini (4,22%). La lista più votata è stata quella Noi di Chiavari (19,78%), davanti a quella per Di Capua Sindaco (16,12%). Tra i partiti tradizionali il Pd porta a casa il 7,5%, la Lega Nord il 5,45% e Forza Italia il 4,82%. Clicca qui per Elezioni Amministrative 2017: risultati liveaffluenzacome si vota. Qui i risultati Comunali: Palermo, Trapani, Catanzaro – Genova, Parma, La Spezia – Monza, Crema, Buccinasco – Padova, Verona, Gorizia – Taranto, Lecce, Oristano

Ad Abbiategrasso è ormai certo il ballottaggio a queste elezioni comunali, ma quando si attende la chiusura dello spoglio in solo una delle 208 sezioni complessive, è ormai chiaro che a giocarsi la partita al secondo turno saranno Francesco Cesare Nai (candidato del centrodestra) e il civico Domenico Finiuguerra. Il primo, però, si è reso protagonista di un’affermazione ben oltre le aspettative in vista del secondo turno, intercettando il 37,43% dei voti a fronte del 26,08% del suo rivale e del 14,67% del Pd, che con Granziero è autore di una prestazione molto deludente. Lo stesso scenario si ripresenta a Chiavari, dove ad una sezione dalla fine è Roberto Levaggi del centrodestra (38,33%) a guidare la consultazione, con il civico Marco Di Capua (32,25) che esclude dal ballottaggio il candidato del Pd, Pasquale Cama (14,68%). Diverso il discorso a San Donato Milanese, dove dai dati definitivi emerge la grande prestazione del sindaco uscente del Pd Andrea Checchi, che con il 48,94% si assicura di andare al ballottaggio contro Cesare Loris Mannucci del centrodestra (19,59%) da assoluto favorito. (agg. di Dario D’Angelo) 

Sono quasi ufficiali i risultati delle Elezioni Comunali 2017 ad Abbiategrasso, San Donato e Chiavari. Partiamo proprio da quest’ultimo Comune, dove mancano due seggi da scrutinare: Roberto Levaggi del centrodestra è avanti con il 37,78%, tallonato da Marco Di Capua che ha il 32,69%. Lontano Pasquale Cama con il 14,83%. Ad Abbiategrasso mancano, invece, tre sezioni da scrutinare: Cesare Nai è al 37,68%, Domenico Finiguerra al 25,56% ed Emanuele Granziero al 14,82%. Le operazioni di scrutinio sono quasi terminate a San Donato, dove Andrea Checchi ha accumulato un ampio margine sugli avversari: il candidato sindaco del centrosinistra ha ottenuto il 48,78% dei voti. Vantaggio importante su Cesare Mannucci del centrodestra, che ha raccolto il 19,51% e Gina Laura Falbo, che invece ha conquistato il 15,79% delle preferenze. Tra poco, dunque, i risultati definitivi sulle amministrative. (agg. di Silvana Palazzo) Clicca qui per Elezioni Amministrative 2017: risultati liveaffluenzacome si vota. Qui i risultati Comunali: Palermo, Trapani, Catanzaro – Genova, Parma, La Spezia – Monza, Crema, Buccinasco – Padova, Verona, Gorizia – Taranto, Lecce, Oristano

Volge al termine lo scrutinio a San Donato Milanese: sono 22 su 31 le sezioni nelle quali lo spoglio è stato completato. Ecco, dunque, i risultati parziali delle Elezioni Comunali 2017: Andrea Checchi del centrosinistra è al 48,89%, davanti a Cesare Loris Mannucci del centrodestra con il 19,88%. Quest’ultimo dovrà fare attenzione a Gina Laura Falbo, che è al 15,05%. Lontana Desiree Giuliano del Movimento 5 Stelle con il 6,11%. Ad Abbiategrasso le operazioni di scrutinio sono quasi terminate: siamo a 15 sezioni scrutinate su 26. Cesare Nai è davanti con il 38,06%, ma andrà al ballottaggio con Domenico Finiguerra che è al 25,36%. Emanuele Granziero distaccato con il suo 15%. A Chiavari, invece, Roberto Levaggi del centrodestra è al 38,15%, in vantaggio rispetto a Marco Di Capua, che invece è al 33,74%. Solo il 14,57% per Pasquale Cama quando mancano solo dieci sezioni da scrutinare per ritenere completato lo spoglio. (agg. di Silvana Palazzo) 

Sono 5 su 29 le sezioni scrutinate a Chiavari per le Elezioni Comunali 2017: testa a testa sul fil di lana tra Roberto Levaggi e Marco Di Capua. Il candidato del centrodestra è, infatti, al 35,27%, mentre il rivale sostenuto da tre liste civiche è al 34,86%. Indietro Pasquale Cama del centrosinistra con il 14,82%, Giorgio Canepa con l’11,14% e Giovanni Giardini al 3,88%. Ad Abbiategrasso sono, invece, otto le sezioni ufficialmente scrutinate su 26 e Cesare Nai è al 38,14%, davanti a Domenico Finiguerra che invece è al 26,05%. Seguono Emanuele Granziero al 15,47%, Luigi Tarantola 7,62%, Barbara De Angeli 7,23%, Claudio Pirola 2,75% e Emilio Florio 2,72%. Euforico il candidato sindaco del centrodestra: «Sono molto soddisfatto per un risultato che va oltre le più ottimistiche aspettative. Mi spiace solo per la scarsa affluenza, mi aspettavo maggiore partecipazione», ha dichiarato Nai, come riportato da settegiorni.it. (agg. di Silvana Palazzo) 

Sono arrivati i dati definitivi in merito all’affluenza alle Elezioni Comunali 2017 per quanto riguarda Abbiategrasso: si attesta al 55,60%. Un calo importante, perché cinque anni fa era invece al 61,84%. I seggi sono chiusi, quindi sono cominci gli scrutini nelle varie sezioni. La somma dei risultati definitivi per quanto concerne solo i primi tre seggi scrutinati conferma che Cesare Nai e Domenico Finiguerra vanno verso il ballottaggio. Secondo il parziale, infatti, Cesare Nai, candidato sindaco del centrodestra, ha raccolto finora 554 voti, mentre Domenico Finiguerra ne ha ottenuti finora 369. Emanuele Granziero del centrosinistra, invece, è a quota 213, Alberto Tarantola 175, Barbara De Angeli del Movimento 5 Stelle è a 119 voti, seguono Emilio Florio di Rifondazione Comunista a 55 voti e Claudio Pirola a 37 voti. Si tratta comunque di dati parziali, si attendono dunque ulteriori indicazioni dagli scrutini. (agg. di Silvana Palazzo) 

Chiuse le urne per le elezioni comunali 2017. Ci vorrà un po’ di tempo per i primi voti scrutinati. Intanto ricordiamo che l’affluenza a livello nazionale è stata del 60,78%: un dato che non è stato però raggiunto in tutti i comuni, come per esempio a San Donato Milanese, dove solo il 53,63% degli aventi diritto al voto si è recato ai seggi. Si tratta di un dato inferiore di circa dieci punti alle precedenti comunali, quando l’affluenza si era attesta al 63,07%. Nel comune dell’hinterland milanese l’affluenza era stata dal 17,04% alle 12:00 del 39,07% alle 19:00. Anche a Chiavari il dato sui votanti è stato inferiore alle media nazionale, attestandosi al 54,56%. Cinque anni fa l’affluenza era stata del 62,05%. La caduta è stata quindi inferiore agli otto punti percentuali. Nel comune in provincia di Genova, il dato era stato del 20,02% alle 12:00 e del 40,61% alle 19:00. Ancora non è pervenuto il dato sull’affluenza definitiva di Abbiategrasso, che potrebbe essere stato in linea con la media, tenendo conto che alle 19:00 i votanti erano stati il 43,56% degli aventi diritto. 

Le urne sono ancora aperte per le elezioni comunali 2017 e alle 19:00 sono stati diffusi i dati sull’affluenza. Nella provincia di Milano, dal 17,69% delle 12:00 si è saliti al 39,78%. Abbiategrasso si posiziona sopra questa media, raggiungendo il 43,56%, quando alle 12:00 il dato si attestava al 19,93%. Un dato migliore di quello di San Donato Milanese, dove i votanti sono stati il 39,07% degli aventi diritto (contro il 17,04% delle 12:00). Ricordiamo che il dato nazionale è stato pari al 42,35%, quindi il comune del sud-ovest milanese ha registrato un’affluenza superiore. Cosa che non è avvenuta a Chiavari, dove si è arrivati al 40,61% (contro il 20,02% delle 12:00). Il comune ligure ha comunque superato il dato della provincia di Genova, che si è attestato al 35,71%, e dello stesso capoluogo, dove i votanti sono stati il 35,07% di tutti gli elettori. 

Si continua a votare per le elezioni comunali 2017 e il Movimento 5 Stelle punta a conquistare Abbiategrasso. Lo segnala l’edizione milanese di Repubblica, ricordando che i pentastellati, dopo aver conquistato Vimercate e Sedriano, ora puntano a Melzo e ad Abbiategrasso appunto. Qui, infatti, il centrosinistra, non è compatto. Oltre a Emanuele Granziero, in corsa c’è infatti Domenico Finiguerra, ambientalista sostenuta dalla sinistra radicale. Quest’ultimo potrebbe quindi togliere dei voti al candidato dem. Il Movimento 5 Stelle punta invece su Barbara De Angeli, “benedetta da Di Maio in persona”. Tra l’altro la pentastellata e Finiguerra sono di fatto gli unici apertamente schierati contro il collegamento Malpensa-Vigevano. Anche il centrodestra si gioca le sue carte con Cesare Nai. Resta da vedere se “l’assalto” del Movimento 5 Stelle andrà in porto in un altro dei comuni della provincia milanese. 

Le urne per le elezioni comunali 2017 sono aperte anche a Chiavari, Abbiategrasso e San Donato Milanese. In quest’ultimo comune Andrea Checchi cerca la riconferma alla poltrona di sindaco. E forse si augura che quanto accaduto negli ultimi giorni non sposti l’equilibrio dei voti. Il Giorno scrive infatti che sono stati recapitati circa 5.000 modelli F24 per il pagamento della Tari con importi sballati. “Nei giorni scorsi, centinaia di cittadini hanno invaso gli uffici comunali per chiedere spiegazioni. In città si è subito diffuso l’allarme ‘cartelle pazze’, complice il clima pre-elettorale che ha subito scaldato gli animi”, si legge sul quotidiano meneghino. Gli uffici comunali hanno spiegato che non sono state emesse cartelle pazze, ma che c’è stato un errore solamente nella stampa dei moduli per chi opta per il pagamento rateizzato, mentre, essendo la cifra totale corretta, chi paga in un’unica soluzione non ha riscontrato problemi. “Non c’è bisogno di ristampare i modelli, le cifre si possono correggere a mano. Non appena ci siamo accorti dell’errore, abbiamo preallertato i direttori delle banche e dell’ufficio postale, chiedendo loro di andare incontro ai cittadini e favorire i pagamenti con modelli F24 compilato a penna”, hanno fatto sapere ancora dal comune, che per la compilazione dei modelli si era affidata a una società esterna. Di fatto, quindi, si tratta di un “incidente” non grave per l’amministrazione uscente, ma che non giova certo alla sua immagine.

Sono 25.329 gli aventi diritto al voto nel comune di Chiavari. La città ligure vanta una tradizione monocolore Democrazia Cristiana durata un 50ennio, doppi di che con lo sfascio dei partiti storici si è assistito sempre a giunte di centro destra con una eccezione leghista. Il sindaco uscente Levaggi sostenuto dalle liste “Noi di Chiavari”, “Chiavari sempre al centro”, Forza Italia e Lega Nord è il favorito, ma questa volta dovrà vedersela con quattro agguerriti avversari ed è opinione comune di sondaggisti ed esperti che si vada al ballottaggio. Levaggi sarà senz’altro uno di questi, la domanda è chi sarà lo sfidante tra Giovanni Giardini (“Cambia con me – Chiavari da tutelare”); Giorgio Canepa (Sinistra in Comune e Partecip@ttiva); Marco Di Capua (“Avanti Chiavari”, “Marco Di Capua sindaco”, “Maestrale movimento per Chiavari”); Pasquale Lino Cama (“La città di tutti” e Pd). Sfida aperta anche ad Abbiategrasso che è un grosso banco di prova per il Pd che qui ha governato negli ultimi anni: il partito di Renzi propone l’assessore uscente alla sicurezza Emanuele Granziero, un nome considerato troppo giovane mentre il centrodestra ha individuato un candidato di caratura, Cesare Nai, presidente della fondazione che rappresenta il sistema bancario del sud ovest milanese. Potrebbe esserci il ribaltone, uno specchio valido per misurare anche la competizione a livello nazionale. Più semplice la situazione a San Donato dove il Pd dovrebbe ottenere facilmente il bis del sindaco uscente Andrea Checchi.

Le rilevazioni locali per queste elezioni Comunali 2017 di oggi 11 giugno rendono comunque chiaro il trend che si dovrebbe concretizzare in queste elezioni. Ad Abbiategrasso Pierluigi Arrara vinse cinque anni fa e grazie al sostegno della lista civica Energie, oltre a quello del Partito Democratico, Lele Granziero potrebbe ripetersi. I suoi maggiori rivali saranno Cesare Nai per il centrodestra, accreditato per giocarsi la poltrona di Sindaco al ballottaggio, e la novità Barbara De Angeli per il Movimento 5 Stelle. A Chiavari due sondaggi danno Roberto Levaggi, Sindaco uscente per il centrodestra, oscillante tra una forbice del 48% e 52%. Ci sono i margini per una possibile presenza al ballottaggio di Lino Cama per il PD, ma la sinistra nella città ligure si è presentata in maniera molto frammentata e la dispersione di voti è probabile. A San Donato Andrea Checchi punta alla riconferma considerando la probabile convergenza di voti in un eventuale ballottaggio su un nome che ha comunque già governato la città per cinque anni. A sfidarlo principalmente sarà Marco Menichetti, il candidato del centrodestra. 

Un weekend di elezioni Comunali tutto da vivere dunque ad Abbiategrasso, Chiavari e San Donato, con urne aperte oggi domenica 11 giugno dalle ore 9.00 alle ore 23.00. Si tratta di tre Comuni che superano i 15.000 abitanti e che dunque dovranno ricorrere al ballottaggio se nessuno dei candidati avrà superato il 50% dei voti al primo turno. Eventualità che si verificò in tutti e tre i Comuni nel 2012. Ad Abbiategrasso Pierluigi Arrara vinse al ballottaggio con il 64,83% dei voti contro Roberto Albetti. A San Donato Milanese Andrea Checchi vinse al secondo turno con il 65,21% dei voti, col centrosinistra che riuscì dunque a battere il candidato del centrodestra Marco Zampieri. Infine a Chiavari Roberto Levaggi vinse al fotofinish, con solo il 50,07% dei voti (e per una distanza di appena 17 voti validi) il candidato delle liste civiche Vittorio Agostino, che pure al primo turno lo aveva distaccato di sei punti escludendo dal ballottaggio il candidato del Partito Democratico, Giorgio Viarengo. Da ricordare come ci sia la possibilità per gli elettori di esprimere un voto disgiunto, cioè di votare per un candidato Sindaco e nel contempo per una lista che appoggia un altro candidato.

Fine settimana all’insegna dell’appuntamento elettorale, con ben 1005 Comuni italiani chiamati alle urne. Saranno chiamati a votare anche tre importanti Comuni di provincia del Nord, ovvero Abbiategrasso, Chiavari e San Donato Milanese. Il Sindaco uscente del primo Comune della Città Metropolitana di Milano, Pierluigi Arrara, non sarà ricandidato, col PD che punta a confermarsi sulla poltrona di primo cittadino grazie a Lele Granziero che sfiderà gli altri sei candidati. A Chiavari il Sindaco uscente, Roberto Levaggi, è il grande favorito per la riconferma anche in queste amministrative 2017 per il Centrodestra. Punta alla riconferma anche Andrea Checchi a San Donato Milanese, con il candidato sindaco del centrosinistra già eletto nel 2012.

Abbiategrasso, Chiavari e San Donato Milanese sono tre Comuni strategici nella provincia del Nord e sembrano accomunati da una caratteristica. La capacità di attirare consensi da parte di chi ha già governato, in controtendenza con il dato nazionale dove aver governato in precedenza si pone come un handicap per chi si ripresenta alle elezioni. Dei tre Comuni presi in esame, Abbiategrasso è l’unico che non ripresenta ai nastri di partenza delle amministrative il Sindaco uscente. Lele Graziero potrebbe giovarsi però dell’effetto traino di Pierluigi Arrara e mantenere il PD sulla poltronda di Sindaco. A Chiavari, pur avendo prevalso cinque anni fa per meno di venti voti, Roberto Levaggi ha visto aumentare i suoi consensi, col centrodestra che potrebbe provare a mantenere il Comune ligure anche senza bisogno di ricorrere al ballottaggio. Buone possibilità di riconferma anche per Andrea Checchi a San Donato Milanese, che al ballottaggio potrebbe contare sul sostegno di diverse liste civiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori