ELETTI LA SPEZIA/ Sindaco, Consiglieri, preferenze seggi: vince Peracchini, debacle PD (Elezioni 2017)

- Fabio Belli

Eletti La Spezia, ha vinto il Sindaco Pierluigi Peracchini. Consiglieri, preferenze, seggi, il nuovo Consiglio Comunale. Ripartizione seggi per partiti e nomi consiglieri dopo elezioni 2017

elezioni_scheda_pixabay_2015
Elezioni Messina, elenco scrutatori (Foto: LaPresse)

A La Spezia si è confermata la stessa tendenza diffusa in gran parte dei Comuni chiamati al ballottaggio per l’elezione del nuovo sindaco. Con la vittoria di Pierluigi Peracchini, infatti, si è affermato il centrodestra a scapito del centrosinistra del candidato avversario Paolo Manfredini fermo al 40,02%. Il nuovo consiglio comunale a La Spezia, è sinonimo della debacle del Pd. La Lega Nord conquista una poltrona in più rispetto al partito di Matteo Renzi ma a farla da padrona è la lista Toti. In merito ai probabili consiglieri che si insedieranno a Palazzo Civico, per la Lega Nord troveremo Gianmarco Medusei, Lorenzo Brogi, Lorenzo Viviani, Lorella Cozzani e Giulia Giorgi. Solo 4 per il Pd (Luca Erba, Dina Nobili, Federica Pecunia e Marco Raffaelli), mentre a prevalere sono gli otto consiglieri della lista Toti ovvero Patrizia Saccone, Sauro Mannucci, Manuela Gagliardi, Maria Grazia Frijia, Giacomo Peserico, Fabio Cenerini, Enzo Ceragioli e Oscar Teja. Nell’opposizione segnaliamo anche i 2 seggi per i consiglieri M5S, Donatella Del Turco e Jessica De Muro. Massimo Lombardi per Spezia Bene Comune e Lorenzo Forcieri hanno entrambi diritto ad un seggio. E’ bene ricordare come se tra i nuovi assessori dovessero emergere i nomi di alcuni eletti tra i consiglieri, le fila di questi ultimi verrebbero colmate dai primi non eletti delle singole liste. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Pierluigi Peracchini è il nuovo sindaco di La Spezia: un’altra importante affermazione per il centrodestra considerando l’ondata che in queste elezioni amministrative ha fatto saltare quelle che erano diverse roccaforti del centrosinistra, a partire proprio da La Spezia che nelle precedenti Elezioni Comunali Amministrative aveva ottenuto con Massimo Federici la vittoria al primo turno. Peracchini al ballottaggio ha sfiorato il 60% dei voti, assestandosi al 59,98%. Paolo Manfredini per il centrosinistra dopo il primo turno partiva a sette punti di distanza dall’avversario, ha concluso la sua corsa elettorale quasi a venti avendo ottenuto il 40,02% al ballottaggio. Peracchini, grazie alla coalizione di centrodestra particolarmente unita secondo quello che è stato un modello ligure che potrebbe essere trasportato anche a livello nazionale, potrà contare su una maggioranza blindata, con 19 consiglieri per la coalizione di centrodestra, mentre l’opposizione potrà contare su 5 consiglieri di centrosinistra, 1 di sinistra e 1 per il Movimento 5 Stelle.

Proprio la ripartizione dei seggi può rappresentare il successo più concreto per il centrodestra, anche se a livello di liste il Partito Democratico si è confermato il più votato in città al 15,30% (comunque quasi dodici punti in meno rispetto alle precedenti amministrative). La lista che univa Forza Italia e Fratelli d’Italia-AN si è fermata al 13,90%, la Lega è salita dal 3,49% al 9,28%. La schiacciante vittoria di Peracchini al ballottaggio rende comunque in termini di seggi 8 poltrone in Consiglio Comunale per la lista Per Toti-FI-AN-Fratelli d’Italia e 5 per la Lega Nord. 6 seggi anche per le liste civiche di centrodestra, così ripartiti: 3 per La Spezia Popolare, 2 per Spezia Vince, 1 Per la Nostra Città. Solo 4 seggi per il Partito Democratico e 1 per la Lista Civica La Spezia Bella Forte Unita, con la coalizione di centrosinistra molto staccata anche a causa della presentazione delle liste separate con la sinistra cittadina, che ha voltato le spalle al PD presentando Guido Melley come candidato Sindaco e ottenendo 1 seggio con la Lista Civica C’è Spezia. 1 seggio infine per il Movimento 5 Stelle, all’8,69% come voti di lista.

Per conoscere i nomi dei Consiglieri eletti ci sarà bisogno ancora di un po’ di tempo. Considerando la ripartizione dei seggi, salvo qualche sorpresa che può sempre verificarsi con i voti di preferenza, possiamo ipotizzare in base alle liste presentate quali siano i candidati entrati in Consiglio Comunale. Per la Lista Giovanni Toti per Peracchini, che unisce le liste FI-AN-Fratelli d’Italia, gli eletti dovrebbero essere Elisabetta Barbana, Luca Bergonzoli, Stefania Bertomioli, Andrea Biagi, Gianluca Bianchi, Michele Boggio, Fabio Cenerini ed Enzo Ceragioli. Per la Lega Nord: Lorenzo Viviani, Gianmarco Medusei, Redento Mochi, Umberto Amadei e Maria Grazia Avidano. Per La Spezia Popolare Andrea Costa, Emilia Arianna Andreoni e Walter Bacchini. Per La Spezia Vince: Dominica Acerbi e Moreno Amici. Per la Nostra Città: Massimo Caratozzolo. Questi i consiglieri di maggioranza, mentre per l’opposizione dovrebbero aver guadagnato i seggi a disposizione: per il Partito Democratico, Federica Pecunia, Fabrizio Andreotti, Marcello Armani e Ilda Bargellini. Per La Spezia Bella Forte Unita, Enrico Alinghieri. Per C’è Spezia, Luigi Biondielli. Infine, per il Movimento 5 Stelle, Marcella Ariodante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori