ELETTI PARMA/ Sindaco, Consiglieri, seggi, preferenze: come cambia il consiglio comunale (Elezioni 2017)

- Lorenzo Torrisi

Risultati ballottaggi elezioni comunali 2017 a Parma: gli eletti nel consiglio comunale dopo la ripartizione dei seggi. Federico Pizzarotti ha vinto ed Effetto Parma fa il pieno

paolo_scarpa_federico_pizzarotti_parma_ballottaggi_elezioni_comunali_lapresse_2017
Federico Pizzarotti sulla vicenda di Maddalena Paolillo (LaPresse)

Tra le novità che riguarderanno il nuovo Consiglio comunale di Parma c’è Nabila Mhaidra, consigliera con il capo coperto: è stata eletta in lista con Federico Pizzarotti e vanta 166 preferenze. Ha 33 anni ed è nata a Marrakech, ma vive in Italia con i suoi due figli dal 2000, a Parma dal 2005, dove è diventata mediatrice interculturale. Operatrice socio sanitaria, si occupa di servizio domiciliare di cura degli anziani non autosufficienti. Le altre novità riguardano le sostituzioni di Bosi, Alinovi, Casa e Paci in Consiglio comunale, perché il sindaco Pizzarotti li ha scelti per la Giunta. Scatterà l’incompatibilità e quindi verranno rimpiazzati dai primi quattro non eletti della lista: Marco Freddi, Davide Graziani, Elisabetta Quaranta e Andrea Medioli. Il Consiglio comunale di Parma può considerarsi completamente rinnovato dopo la vittoria del sindaco uscente al ballottaggio. Si passa da 11 a 5 gruppi consiliari. Il principale gruppo di opposizione sarà quello della Lega Nord, per la prima volta nell’assemblea. Beffato il Movimento 5 Stelle, che aveva conquistato Parma cinque anni fa proprio con Pizzarotti. (agg. di Silvana Palazzo)

Federico Pizzarotti è stato confermato alla carica di Sindaco di Parma. La sua vittoria al ballottaggio è stata netta, avendo ottenuto il 57,87% dei voti, contro il 42,13% di Paolo Scarpa. Considerando che il primo cittadino uscente si è presentato senza il sostegno di grandi partiti e forte di una sola lista civica (Effetto Parma), si tratta senz’altro di un risultato importantissimo e che rappresenta un duro colpo per il Movimento 5 Stelle, visto che Pizzarotti, eletto cinque anni proprio con i pentastellati, è uno dei cosiddetti “fuoriusciti”. Che evidentemente è riuscito a governare bene la città e a lasciare il segno se i cittadini hanno deciso di rieleggerlo. Il Sindaco potrà contare su un consiglio comunale che vede 20 seggi assegnati a Effetto Parma e 10 che vanno alle opposizioni. 

Scendendo nel dettaglio della ripartizione dei seggi del Consiglio comunale di Parma, si può notare che i partiti tradizionali restano nella maggior parte dei casi a secco. Solo la Lega Nord (tre seggi) e il Partito democratico (tre seggi) sono infatti riusciti ad avere dei consiglieri. Sorprende certamente lo zero di Forza Italia, oltre che quello del Movimento 5 Stelle, visto che cinque anni fa aveva ottenuto un buon numero di voti. Nel centrosinistra vengono premiate con un seggio a testa le liste civiche Parma protagonista Scarpa e Parma Unita. Come detto in precedenza, Effetto Parma ha fatto il “colpaccio”, ottenendo da sola ben 20 consiglieri comunali. Teoricamente, quindi, Pizzarotti ha davanti a sé cinque anni di governo senza ostacoli, a meno che non insorgano divisioni all’interno della sua giovane lista.

In attesa dell’ufficialità dei risultati, possiamo comunque basarci sulle preferenze espresse dagli elettori due settimane fa per vedere i nomi dei futuri consiglieri comunali. Nella lista Effetto Parma ci saranno Marco Bosi, Michele Alinovi, Cristiano Casa, Nicoletta Paci, Leonardo Spadi, Nadia Buetto, Sebastiano Pizzigalli, Cristian Salzano, Oronzo Pinto, Valeria Ronchini, Alessandro Tassi, Nabila Mhaidra, Lorenzo Ilariuzzi, Francesca Ranieri, Roberto Schiaretti, Roberto Bozzani, Stefano Fornari, Roberto Massari e Barbara Sartori. I consiglieri del Partito democratico dovrebbero essere Lorenzo Lavagetto, Sandro Campanini e Daria Jacopozzi. I seggi della lista civica Parma Protagonista Scarpa dovrebbero essere occupati da Bruno Agnetti, Pier Paolo Eramo e Roberta Roberti. I consiglieri della Lega Nord dovrebbero essere Maurizio Campari, Emiliano Occhi e Carlotta Marù. Infine, Fabrizio Pezzuto dovrebbe essere il consigliere della lista civica Parma unita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori