ROBERTO FORMIGONI/ Lombardia, tangenti Sanità: chiesto nuovo processo per l’ex Governatore

Roberto Formigoni, tangenti Sanità Lombardia: chiesto nuovo processo per l’ex Governatore, è accusato di aver ricevuto 400mila euro di beni in cambio di stanziamenti sbloccati

08.06.2017 - Niccolò Magnani
roberto_formigoni_lombardia_processo_tangenti_sanita_lapresse_2017
Sequestrati 5 milioni di euro all'ex governatore della Lombardia, Formigoni - LaPresse

È stato chiesto un nuovo rinvio a processo per Roberto Formigoni, sempre sulle inchieste legate al sistema sanità lombardo dopo i quattro mandati da Governatore eletto nella Regione più ricca d’Italia. Dopo la condanna a 6 anni e mezzo per il caso Maugeri, in primo grado, ora un’altra grana per l’ex Celeste arriva dalla Procura di Milano che ha chiesto rinvio a giudizio questa volta per la presunta corruzione per i suoi rapporti con l’intermediario ed ex consigliere lombardo Massimo Gianluca Gaurischi ( al quale sono già stati inflitti 5 anni in appello per il presunto giro di mazzette nella sanità lombarda). Stando a quanto riporta l’Ansa, il pm Eugenio Fusco ha inoltrato al gup Alessandra De Corvo la richiesta di processo su cui ora si attende la decisione direttamente in udienza preliminare, con il duplice possibile esito: archiviazione per mancanza di prove, procedimento e rinvio a giudizio, dunque processo.

Sempre nelle richieste di oggi, è stata chiesta l’archiviazione per l’ex assessore lombardo alla Sanità Luciano Bresciani: secondo quanto le indagini hanno portato finora, Formigoni avrebbe ricevuto più di 400mila euro tra orologi, contanti e spese per viaggi tra Croazia e Sudafrica. Non solo, le accuse riportano anche noleggio di jet e barche da Guarischi per conto di un imprenditore che avrebbe richiesto in cambio lo sblocco di alcuni finanziamenti nella Sanità. Sarà ovviamente sin prima battuta il gup e poi eventualmente l’accusa al processo dimostrare l’effettiva corruttela in atto, dato che per il momento rimangono le “consuete” accuse già viste in questi ultimi anni di indagini contro il presunto sistema di potere nella Sanità Lombarda.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori