Sondaggi Politici/ Uscire dalla crisi? “Azzeramento totale della politica” e poi ricostruzione

- Niccolò Magnani

Sondaggi elettorali politici e intenzioni di voto di oggi 24 luglio 2017: ultime notizie, futuro centrodestra e ricerca del leader. I ritorni sgraditi e la sfida a M5s e Pd

matteo_salvini_silvio_berlusconi_lega_forza_italia_centrodestra_porta_lapresse_2017
Matteo Salvini e sullo sfondo Silvio Berlusconi (LaPresse)

EUROMEDIA: USCIRE DALLA CRISI? CI VUOLE FORTE “SCOSSA”

Per poter uscire dalla crisi stagnante della politica gli elettori – secondo gli ultimi sondaggi prodotti da Euromedia Research – immaginano una forte scossa o peggio un azzeramento totale per poter poi ricostruire. Così la pensano uomini e donne intervistati sul futuro in Italia per lavoro, politica e società: il 26,1% punta tutto sull’azzeramento totale (o quasi) della classe politica, mentre il 24,5% per cambiare consiglia nuovi uomini e donne più competenti nei posti di comando delle istituzioni. Per il 12,5% degli elettori intervistati ci vuole una nuova visione della società, sia in Italia che nel mondo, mentre per l’11,3% considera utile rifondare le idee per poter uscire dalla crisi; il 7,4% chiede uomini e donne politici esperti, il 6,8% li chiede “nuovi”, mentre il 3,4% considera il dato “femminista” chiedendo più donne in politica. Da ultimo, il 2,5% degli elettori ritiene che nuove ideologie potrebbero essere utili per uscire dal fango in cui siamo immersi: a ben vedere il Novecento, si capisce forse perché tale scelta sia l’ultima nella “classifica” risultata dal sondaggio di Euromedia. 

EUMETRA MONTEROSA: MIGRANTI, GLI ITALIANI “CON RENZI”

Con i sondaggi prodotti da Eumetra Monterosa si osserva un ulteriore inasprimento della situazione migranti e immigrazione, con gli elettori sempre più “esausti” e in cerca di una soluzione che a livello europeo non sembra arrivare. Lo slogan “aiutiamoli a casa loro” lanciato in origine da Salvini e ripreso ultimamente anche da Matteo Renzi nel suo ultimo libro “Avanti” sembra convincere sempre di più gli italiani, almeno quelli intervistati in questo ultimo sondaggio; è stato infatti chiesto «Alcuni politici sostengono che bisognerebbe bloccare da subito tutti i porti italiani alle navi che portano gli immigrati in Italia, in modo che queste si dirigano verso porti di altre nazioni. In che misura Lei è d’accordo?». Ebbene, il 30% si dice completamente concorde con la soluzione, mentre il 40% si dice comunque allineato con la soluzione di Lega Nord, Forza Italia e in minima parte anche per il Pd. Il 15% poco convinto, il 12% per nulla confermano come l’emergenza migranti non sia per nulla a sottovalutare nell’opinione pubblica e nei singoli cittadini. 

SONDAGGI ELETTORALI POLITICI: ULTIME NOTIZIE E INTENZIONI DI VOTO. IXÈ, IL CENTRODESTRA E IL “NUOVO” LEADER…

Tra gli ultimi sondaggi prodotti da Ixè si prova ad approfondire il complesso mondo interno al centrodestra: secondo gli elettori, dopo il buon successo alle Elezioni Comunali, chi dovrebbe divenire il vero leader della coalizione, sempre ammesso che venga redatta per le prossime elezioni Politiche? O meglio, chi attualmente si può dire essere il vero centro decisionale nel complesso mondo della nuova destra? Gli elettori intervistati dal sondaggio non hanno dubbi e indicano con un “doppiaggio” piuttosto deciso la leadership di Matteo Salvini contro Berlusconi e tutti gli altri possibili leader. Il 40% infatti ritiene che il segretario della Lega Nord sia il vero “centro di gravità”, mentre il 20’% crede ancora in Berlusconi padre moderatore e fondatore del centrodestra; Giorgia Meloni all’8% non viene ritenuta probabile alla guida, mentre un 30% indica in nessuno di questi tre leader il ruolo di scettro unico. Riuscire però a capire chi vi sia “oltre” questi tre nomi ad oggi è molto difficile, i prossimi mesi dovranno far svelare gli eventuali “candidati”…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori