SONDAGGI POLITICI/ Gli elettori spingono per un ‘Macron italiano’

- Niccolò Magnani

Sondaggi elettorali politici, intenzioni di voto e ultime notizie di oggi 2 agosto 2017: i rebus su centrodestra, M5s e Renzi, nessuno ha la maggioranza ad oggi. Leaders e fiducia

Camera_Aula_Lapresse
Sondaggi Politici 2018 (LaPresse)

SONDAGGI POLITICI, EUROMEDIA: CI VUOLE UN MACRON ITALIANO?

E se in Italia arrivasse un “Macron”? I sondaggi elettorali prodotti da Euromedia provano a chiedere agli italiani se la politica nostrana non potrebbe giovarsi di una esperienza “alla” En Marche, con il presidente appena eletto in Francia di fatto “nato dal nulla” all’interno del Partito Socialista e in pochi mesi divenuto primo inquilino all’Eliseo. In una parabola alla Macron ci crede il 39,8% che indica nella mancanza di leader del genere il problema della politica italiana. Per il 26,1% degli intervistati invece le risposte e le soluzioni vanno trovate dentro l’attuale politica e forze in campo: alto il numero dei “non so/non interessa”, circa il 34% degli intervistati. Resta alto l’interesse nel presidente francese – nonostante le ultime uscite su Libia, migranti e Fincantieri che sicuramente ne hanno minato il consenso al di qua delle Alpi: il 42,6% è convinto che l’impresa di En Marche sia positiva, mentre il 32% lo ritiene non particolarmente indicativo e “risolutivo” dei problemi presenti in Francia e Unione Europea.

SWG: CENTRODESTRA SALE, RENZI RECUPERA

Con le ultime segnalazioni del sondaggio prodotto da Swg si possono trarre tre mini-conclusioni: il centrodestra sale ancora, Renzi recupera e il Movimento 5 Stelle perde terreno. Ecco, forse anche un quarto esito si potrebbe trarre dai risultati di Swg, forse il più importante: ad oggi nessuno, ripetiamo, nessuno, ha i numeri per poter governare in maggioranza. Con questa legge elettorale e questo sistema tribolare, il 40% con premio di maggioranza del Consultellum resta una mera utopia: i dati che fuoriescono invece danno l’immagine che ormai siamo abituati a vedere in queste ultimissime settimane. Pd in leggera crescita al 28,3% (assieme all’attuale forza di governo Renzi ottiene il 31,8%); il centrodestra invece compatto raggiunge il 32,7%, dimostrandosi prima forza-coalizione nel Paese, grazie al 12,7% di Forza Italia, al 15,2% di Lega Nord e al 4,8% di Fratelli d’Italia. Cala invece il Movimento 5 Stelle, al 26,3% dimostrandosi partito compatto ma con i numeri “fermi” ad alcuni mesi fa, la situazione-caos a Roma con Virginia Raggi di certo non aiuta…

IXÈ: FIDUCIA NEI LEADER, GENTILONI SUPERA TUTTI

È ancora Paolo Gentiloni il primo politico in termini di fiducia personale secondo gli ultimi sondaggi elettorali prodotti da Ixè: il Presidente del Consiglio ottiene una nuova conferma in testa al gruppo dei principali leader delle forze in Parlamento, confermando come l’arrivo a Palazzo Chigi quasi per caso ha convinto in tanti. O almeno, gli altri politici non sfondano “ancora” o “più”, confermando il premier in testa ai sondaggi: 34% di fiducia per Gentiloni, seguito a distanza da Matteo Renzi (al 26%), che riesce però a stacca l’”altro” Matteo, Salvini (23%) e la duplice leadership del M5s, Beppe Grillo e Luigi Di Maio (16% e 20%). Per gli altri leader, Berlusconi al 19% e Meloni al 16% concludono la mini classifica dei politici più in “fiducia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori