LITE RENZI CON CONTESTATRICE/ Video, attaccato sul salvabanche: “Avete rubato lo dice a sua sorella”

- Silvana Palazzo

Matteo Renzi, lite con contestatrice a Bologna alla festa dell’Unità: video. Signora lo attacca sul salvabanche, l’ex premier replica stizzito: “Avete rubato lo dice a sua sorella”

matteo_renzi_pd_4_lapresse_2017
Matteo Renzi (foto da Lapresse)

Un’anziana signora lo contesta durante la festa dell’Unita e Matteo Renzi sbotta. «Avete rubato lo dice a sua sorella», così l’ex premier si è rivolto alla contestatrice che dalla platea lo aveva attaccato a proposito delle banche. «Noi non abbiamo rubato, voi avete rubato un milione», ha replicato la donna alzandosi per sventolare un lenzuolo bianco con su scritto “No salvabanche”. La sicurezza è poi intervenuta per bloccarla. «Io fantoccio delle banche?», chiede il segretario del Partito Democratico. «Ho due mutui, questo è il mio rapporto con le banche». Poi conclude rivolgendosi nuovamente alla signora che lo aveva attaccato: «Ecco, ha avuto la foto e ora possiamo andare avanti». Dopo la pausa estiva, in attesa che parta il tour in treno per le città d’Italia, Renzi ha presentato il libro Avanti, per il segretario dem è questa l’occasione per parlare a tutto campo, quindi anche di immigrazione, vaccini e lavoro.

IMMIGRAZIONE E VACCINI: LE “BATTAGLIE” DELL’EX PREMIER

A proposito di immigrazione, Matteo Renzi ha spiegato che è necessario affrontare il tema con «buonsenso» e «ragionevolezza», ma soprattutto con la consapevolezza che non si possa fare tutto subito. «Si è fatto bene a bloccare gli sbarchi», ha spiegato l’ex premier, secondo cui non c’è divisione all’interno del Partito Democratico su questo tema. E torna a ribadire il concetto dell’aiuto a casa loro: «Serve aiutarli nei paesi di origine, investire in Africa. Si può fare non solo con le grandi aziende, ma con la cooperazione, con gli investimenti nei luoghi di origine». Si parla poi di vaccini, una battaglia di civiltà per Matteo Renzi, oltre che «sacrosanta». E non manca un attacco al Movimento 5 Stelle: «Noi siamo quelli che stanno dalla parte della scienza, Beppe Grillo nei suoi spettacoli dice no alla mammografia. Vi rendete conto che ha attaccato Veronesi e Rita Levi Montalcini? Due giganti. Perché devo credere a un guru genovese?», ha concluso l’ex premier.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori