MATTEO DALL’OSSO DA M5S A FORZA ITALIA/ Grillo, “offro il doppio di Berlusconi”: deputato, “ovvero zero cent”

- Dario D'Angelo

Matteo Dall’Osso da M5s a Forza Italia: la battuta di Grillo, “offro il doppio di Berlusconi”. Il deputato malato di sclerosi replica, “da Cav solo rispetto e libertà”.

matteo dallosso m5s forza italia 2018 facebook 640x300
Matteo Dall'Osso (Facebook)

Ha scatenato diverse polemiche il passaggio a Forza Italia di Matteo Dall’Osso, l’ex deputato M55 malato di sclerosi multipla che ha abbandonato il gruppo pentastellato dopo la bocciatura dei suoi emendamenti per potenziare i fondi per i disabili. Ma l’arrivo nel gruppo degli azzurri di Dall’Osso secondo molti osservatori potrebbe essere il preludio ad una serie di migrazioni ben più corpose capaci di mettere a repentaglio la maggioranza M5s-Lega. Secondo La Repubblica c’è anche il nervosismo per una situazione che rischia di precipitare rapidamente dietro il post pubblicato sulla sua pagina Facebook da Beppe Grillo. Il fondatore e Garante del MoVimento 5 Stelle ha commentato:”Offro il doppio di qualunque cifra possa offrire Berlusconi (The Muppet) per l’acquisto di parlamentari in saldo! Pago cash!“. La sensazione è che molti deputati e senatori M5s vivano controvoglia la subalternità di questi mesi a Matteo Salvini e che la difficoltà nei sondaggi e l’ipotesi di un ritorno al voto possano convincerli a migrare verso altri lidi, in questo caso azzurri.

MATTEO DALL’OSSO RISPONDE A GRILLO: “BERLUSCONI MI HA OFFERTO RISPETTO”

Per quanto Matteo Dall’Osso non sia stato citato direttamente, è evidente che Beppe Grillo si sia riferito nel suo post su Facebook proprio al passaggio del deputato dalle file del MoVimento 5 Stelle a quello di Forza Italia. Per questo motivo il neo-deputato azzurro non si è sottratto e anzi ha deciso di rispondere a tono al fondatore M5s:”Mi dispiace davvero tremendamente che Beppe possa anche solo pensare una cosa del genere. Ma Beppe sappia che il presidente Berlusconi non mi ha dato nulla, solo rispetto e libertà e mi spiace che per accendere la luce sulla disabilità io sia dovuto arrivare ad un gesto così forte (con tutte le pesanti conseguenze che sto subendo!). Mentre lui in tutti questi mesi l’unica cosa che è riuscito a dire sulla disabilità è stata l’infelice battuta sulla sindrome di Asperger durante la manifestazione ad Italia 5 Stelle dello scorso settembre (la festa nazionale del M5S). Beppe ti voglio bene, ricomprarmi al doppio, ovvero zero centesimi, ma con tutto il cuore del mondo“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA