Silvio Berlusconi tra Femen al seggio e sorpasso Lega/ Elezioni 2018, “Ho fatto ciò che potevo”

Silvio Berlusconi tra Femen e sorpasso Lega, Forza Italia al di sotto delle aspettative nelle elezioni 2018: le parole del Cavaliere sul pericolo Movimento 5 Stelle

silvio_berlusconi_zoom3_lapresse_2016
Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi - LaPresse

Silvio Berlusconi tra Femen e sorpasso Lega: elezioni 2018 al di sotto delle aspettative per Forza Italia e il suo leader, tornato in campo per “arginare il pericolo Movimento 5 Stelle”. Gli ultimi aggiornamenti dagli scrutini danno Forza Italia al 13,88 per cento alla Camera e al 14,4 per cento al Senato, risultati inferiori alle attese dei vertici del partito. Berlusconi è tornato in campo e ieri, al momento del voto, è stato vittima di una protesta da parte delle Femen: un’attivista a torso nudo si è palesata davanti a lui, con la scritta sul corpo “sei scaduto”. Un episodio di colore, con Berlusconi che deve fare i conti con un flop elettorale: per la prima volta dalla nascita del partito forzista, la Lega è la prima forza del Centrodestra. Il Carroccio, guidato da Matteo Salvini sta raccogliendo il 17,9 per cento alla Camera e il 18 per cento al Senato.

SILVIO BERLUSCONI: “SIAMO CENTRALI”

Come riporta il Corriere della Sera, Silvio Berlusconi oggi non parlerà. Da Arcore però arrivano dei segnali sull’umore del Cavaliere, con le sue sensazioni e i suoi pensieri. “Forza Italia resta centrale”, così come essenziale in ogni schema possibile, con il Centrodestra che è “la coalizione vincente: non ha la maggioranza assoluta, ma è davanti al M5S”. Per quanto riguarda se resterà una coalizione di Centrodestra filtra che “bisogna aspettare i voti veri”. Al momento non si discute di larghe intese, allontanate con forza alla vigilia del voto e viste ancora adesso con aria di diffidenza. “Bisogna stare attenti, se passa come un inciucio un’operazione del genere farebbe crescere ancora di più il M5S” predica Berlusconi. Così come resta complicato l’allargamento della coalizione di Centrodestra ma molto dipenderà dal Senato e dalla possibile maggioranza assoluta. E il sorpasso della Lega fa male, con Berlusconi che commenta: “Ho fatto tutto quello che potevo, il mio obiettivo è stato dall’inizio quello d fermare l’onda populista e quella dell’antipolitica del M5S”, riporta il Corriere della Sera.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori