ELETTI NOI CON L’ITALIA-UDC, REGIONALI LOMBARDIA 2018/ Nomi, seggi, voti: Del Gobbo consigliere, out Giovanati

- Dario D'Angelo

Eletti lista Noi con l’Italia-Udc, i risultati delle elezioni Regionali Lombardia 2018: seggi e voti. Tra i candidati centristi eletto solo Luca Del Gobbo a Milano: out Giovanati 

salvini_fitto_fuorionda
Sulla destra Raffaele Fitto, leader di Noi con l'Italia-Udc (foto da Twitter)

Fa effetto ma il pessimo risultato di Noi con l’Italia-Udc alle Regionali porterà solo un consigliere all’intera “quarta gamba” del Centrodestra che in Lombardia sperava di costruire un piccolo ma importante risultato a fronte del tracollo nazionale e invece non è riuscita a compiere l’obiettivo neanche nel “giardino di casa” dove molti candidati erano stati in posizioni importanti anche nel recente passato lombardo. Esperti, stimati e in molti casi con un curriculum importante per le tante imprese politiche portate a segno negli scorsi anni di giunta Formigoni e poi Maroni: e invece alla fine il tracollo della lista a livello nazionale e anche regionale ha portato seppure tanti voti in termini di preferenze, non abbastanza per poter eleggere più consiglieri rispetto all’unico ad oggi eletto con certezza nel nuovo Consiglio Regionale. Si tratta di Luca Del Gobbo che con le sue 6550 preferenze ha ottenuto la possibilità di entrare nella nuova giunta Fontana come unico rappresentante di NcI-Udc per i prossimi cinque anni. (agg. di Niccolò Magnani)

GIOVANATI NON CE LA FA

Silurati invece tutti gli altri candidati che con buone aspettative si erano affacciati alle Regionali Lombardia con il partito con lo scudocrociato Libertas: anche tutti i “primi” per preferenze nelle varie province lombarde non sono riusciti ad entrare, per la pessima risultanza della lista che ha preso l’1,4 su scala regionale. Dunque non ce la fanno: Riccardo Cagnoni (1937) a Bergamo, Mauro Parolini (3111) a Brescia, Fiorenzo Bongiasca (2494) a Como, Mauro Cenicola (160) a Cremona, Filippo Boscagli (726) a Lecco, Angelo Madonini (538) a Lodi, Silvano Lini (141) a Mantova, Rosa Panzeri (795) a Monza, Simona Panigazzi (577) a Pavia, Annamaria Saligari (383) a Sondrio, Raffaele Cattaneo (2286) a Varese, pure se da ex presidente del Consiglio Regionale Lombardia. Non ce la fa soprattutto una delle candidate più votate in tutta la Lombardia ma arrivata seconda a Milano dietro a Luca Del Gobbo, unico eletto. Si tratta di Deborah Giovanati: assessore del Municipio 9, con 5847 preferenze deve sottostare alla “legge” della minoranza del suo partito rispetto alle altre liste e dunque non può essere eletta a consigliere. Ieri sera, dopo la conferma della sua mancata elezione, ha scritto così su Twitter: «Grazie a tutte le 5847 persone che a Milano e Provincia mi hanno votato e sostenuto. Non sarà bastato, ma ciò che è successo e l’opportunità di aver ascoltato tanto in questo periodo, vale molto di più di ricoprire un ruolo. Per cui in alto i cuori e avanti!». (agg. di Niccolò Magnani)

I RISULTATI

Nonostante l’affermazione di Attilio Fontana, candidato della coalizione di centrodestra alle Elezioni Regionali 2018 della Lombardia, rischia di tornare a casa con un bottino magro la lista Noi con l’Italia-Udc. Stando ad un primo calcolo sulla ripartizione dei seggi, infatti, al partito definito “la quarta gamba” del centrodestra non otterà al Pirellone più di un seggio. Un risultato sotto le aspettative per il partito di Lorenzo Cesa e Raffaele Fitto, che tanto in Lombardia quanto a livello nazionale non sono riusciti a confermare le aspettative dei sondaggi. In queste elezioni regionali, il simbolo Noi con l’Italia-Udc ha ottenuto l’1,26%, un risultato addirittura inferiore a quello del 2013, quando a sostegno dell’ex sindaco di Milano, Gabriele Albertini, pure uscito sconfitto dalla battaglia con Maroni e Ambrosoli, lo scudocrociato ottenne l’1,59%. Ma adesso la domanda è: chi prende l’unico seggio di Noi con l’Italia-Udc?

ELETTO DEL GOBBO

Manca ancora l’ufficialità, ma il candidato ad aver ottenuto il seggio per Noi con l’Italia-Udc dovrebbe essere, a meno di clamorosi colpi di scena, Luca Del Gobbo. L’ex assessore ha totalizzato oltre 6 mila preferenze, rendendosi protagonista di una vera e propria marcia trionfale. Nel caso in cui la ripartizione dei seggi dovesse penalizzare la lista centrista, assegnandole un solo seggio, a restare fuori sarebbe Deborah Giovanati, trentenne assessore del Municipio 9 di Milano, di estrazione ciellina, capace di superare le 5mila preferenze. Nel frattempo ricordiamo la pattuglia al completo di candidati per Noi con l’Italia-Udc: Luca Del Gobbo, Marina Assandri, Gerardo De Rosa, Vincenza Bertrand, Piergiorgio Spaggiari, Fatima Caneparo, Luca Carleo, Daniela Catizzone, Guido Landoni, Patrizia De Longis, Giuseppe Mancuso, Barbara Carmela, Emma Foti, Antonio Vincenzo Manti, Sabrina Frascaroli, Roberto Di Barletta, Graziella Galeasso, Mattia Solbiati, Ilaria Garzoli, Maurizio Tricarico, Deborah Giovanati, Ivan Turola, Irene Manisco, Antonio Ventimiglia, Daniela Reho, Carmine Zanolio, Lorena Soddu

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori