Governo, incarico al Centrodestra?/ Salvini e Berlusconi, il leader della Lega c’è, il cav “regista”

Governo di Centrodestra, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi sulla premiership: il leader della Lega non farà un passo indietro, con il Cavaliere “regista”

silvio_berlusconi_matteo_salvini_giorgia_meloni_centrodestra_programma_twitter_2018
Sondaggi Elezioni Comunali 2018, il Centrodestra (LaPresse)

Governo di Centrodestra, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi protagonisti delle ultime ore. I leader di Lega e Forza Italia hanno preso posizione dopo il risultato delle elezioni politiche dello scorso 4 marzo 2018, che hanno visto la coalizione di Centrodestra, che comprende anche Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni e Noi con l’Italia – UDC, assicurarsi il primo posto con il 37 per cento dei consensi. Un ottimo risultato che però non permette di avere la maggioranza, con il Movimento Cinque Stelle primo partito fermo al 32 per cento. Come da accordo pre-voto, il candidato premier verrà espresso dal leader del partito che ha raccolto il maggior numero di voti all’interno del Centrodestra: contro ogni pronostico e il ruolino storico, è stata la Lega a staccare Forza Italia. Il Carroccio infatti ha ottenuto oltre il 17 per cento, mentre i forzisti si sono fermati al 14 per cento: l’ascesa di Matteo Salvini, con la Lega che ha guadagnato oltre tredici punti percentuali rispetto alle elezioni del 2013, e la caduta del partito del Cavaliere, che con il Popolo della Libertà cinque anni fa era arrivato al 21 per cento. E adesso è tutto da scrivere il futuro del possibile governo di Centrodestra…

SALVINI NON SI SCANSA, BERLUSCONI “REGISTA”

Tra l’ipotesi di un accordo con alcuni esponenti delusi di sinistra e una possibile intesa sui punti di governo con altri partiti, Silvio Berlusconi ha fatto il punto su un possibile futuro governo di Centrodestra analizzando il risultato di Forza Italia: “Insieme abbiamo contribuito in misura determinante alla costruzione della coalizione del Centrodestra e della sua vittoria. Il risultato di Forza Italia sarebbe stato assai diverso se non mi avessero impedito di concorrere come candidato a pieno titolo.Siamo la prima forza politica, è determinate per ricevere il mandato per formare il nuovo governo”. Poi il Cavaliere torna sul capitolo premiership: “Sono felice per Matteo Salvini e per la Lega: da parte mia confermo che nel rispetto verso gli alleati e verso i patti intercorsi, sarò il leader di Forza Italia, il regista del Centrodestra e il garante della compattezza della coalizione”. Un Berlusconi regista, dunque, con il leader della Lega Matteo Salvini che non ha alcuna intenzione di ‘scansarsi’: “Ho fatto una campagna elettorale in lungo e in largo per Salvini premier, ci hanno dato 12 milioni di voti come coalizione, 5 milioni di voti alla lega, e poi cosa mi dicono, ti scansi? No”. Ed è tutto pronto per salire al Quirinale: “Siamo pronti, la squadra c’è: c’era un accordo prima del voto e l’accordo, sono sicuro per tutti gli alleati, varrà anche dopo il voto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori