SALVINI, DAL VINITALY AL MCDONALD’S/ “Cenetta tranquilla in aeroporto”: e il Made in Italy?

Salvini, dal Vinitaly al McDonald’s: prima difende il Made in Italy, poi mangia un panino. Sfottò sui social, ma anche critiche per l’autogol commesso dal leader della Lega

16.04.2018 - Silvana Palazzo
salvini_mcdonalds_instagram
Salvini, dal Vinitaly al McDonald's (Foto: da Instagram)

Matteo Salvini voleva condividere un momento privato sui social, il ritorno a casa dopo l’esperienza al Vinitaly, ma il post pubblicato su Instagram mentre era in aeroporto a Verona si è rivelato un autogol. Il leader della Lega si è fatto ritrarre mentre mangiava un panino al Mc Donald’s. E che c’è di male? Nulla in realtà, a far discutere è il tempismo di Salvini, che qualche ora prima aveva parlato di Made in Italy e poi ha ceduto alla tentazione di un buon hamburger della multinazionale americana. Per questo in molti si sono chiesti sui social: ma i panini Mc Donald’s fanno parte della tradizione italiana? Pioggia di commenti sulla pagina social, tra chi rimprovera a Salvini la scelta del fast food made in Usa e chi fa sarcasticamente notare che forse mangiare era l’unico modo per farsi passare l’alterazione da alcol. C’è anche chi spezza una lancia a favore di Salvini: essere a favore del Made in Italy non preclude la possibilità di gustarsi una pietanza estera o un hamburger McDonald’s, no? (agg. di Silvana Palazzo)

SALVINI, DAL VINITALY AL MCDONALD’S

Prima difende il Made in Italy poi si concede un hamburger McDonald’s. Per Matteo Salvini è durato giusto il tempo di un morso l’appello accorato in difesa della tradizione enogastronomica italiana. Il tempismo non è perfetto per il leader della Lega, ieri tra i protagonisti del Vinitaly. Sui social network aveva lanciato slogan sul buon mangiare italiano, un concetto che ha espresso anche con i giornalisti. «Difendiamo la nostra agricoltura, la nostra economia, la nostra salute. La Lega sempre in prima fila, anche in Europa, per la tutela del vero Made in Italy» (qui il post). Queste parole sono state apprezzate da espositori e produttori, ma qualche ora dopo la sua uscita pubblica in una delle più importanti fiere enogastronomiche italiane e del mondo ha commesso un “autogol”. Su Instagram ha condiviso uno scatto privato (clicca qui per vederlo), la sua cena in attesa dell’aereo, che si è rivelato però contraddittorio con quanto dichiarato prima. Cosa stava mangiando Salvini? Un panino del McDonald’s. Niente di clamoroso, ma la scelta di cenare in un fast food americano dopo aver parlato di Made in Italy è apparsa a molti incoerente.

AUTOGOL SOCIAL

Lo scatto di Matteo Salvini ha fatto inevitabilmente discutere. Non c’è nulla di male nel concedersi una cena al McDonald’s, ma la scelta stride se qualche ora prima si difende a spada tratta il Made in Italy. Il marchio McDonald’s è infatti simbolo universale della globalizzazione, un concetto in antitesi con i valori della produzione enogastronomica territoriale che manifestazioni come il Vinitaly propone. E pensare che Salvini nel post su Instagram ha anche ricordato di aver trascorso una giornata fantastica alla fiera di Verona. Un autogol per chi tiene molto alla comunicazione social. La leggerezza non è passata inosservata ai tanti che hanno commentato la foto del leader leghista, sommoerso da critiche e sfottò nei commenti. «Anche oggi un applauso alla coerenza, Mattè» e «il Mc, proprio l’emblema del made in Italy..» sono alcuni tra i tanti commenti di scherno a Salvini, cui non si perdona la scelta della famosa catena di fast food americana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori