25 APRILE, VIRGINIA RAGGI CONTESTATA A MANIFESTAZIONE ANPI/ La Sindaca: “Fischi non cancellano la storia”

- Silvana Palazzo

25 aprile, Virginia Raggi contestata a manifestazione Anpi. E Il marito conferma: “Siamo tornati insieme”. Le ultime notizie sulla sindaca di Roma, fischiata dai filopalestinesi

virginia_raggi_marito_twitter
Virginia Raggi

Noi una riflessione dobbiamo farla, abbiamo lavorato tanto per sfilare uniti, ma come comunità cittadina non siamo stati all’altezza dei nostri predecessori di 70 anni fa. I fischi non riscriveranno la storia e questo va detto“. Con queste parole la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha commentato con amarezza la contestazione subita durante il corteo dell’Anpi per il 25 aprile a Roma. Le polemiche con la brigata ebraica hanno posto in secondo piano la manifestazione organizzata per rendere omaggio agli eroi della resistenza. Virginia Raggi non ha cercato scuse ed ha parlato senza mezzi termini di fallimento del corteo, ma ha anche sottolineato come i valori storici che volevano essere sottolineati restino scolpiti, al di là delle polemiche e dei tentativi di avvelenare il clima. (agg. di Fabio Belli) 

SINDACA CONTESTATA AL CORTEO ANPI

Il corteo dell’Anpi per il 25 aprile è stato un fallimento: lo ha ammesso la sindaca Virginia Raggi, che aveva fatto di tutto affinché l’Anpi garantisse alla comunità ebraica che il corteo non sarebbe stato strumentalizzato. Ma non è andata così. E la Raggi, accolta a Porta San Paolo dagli applausi, quando ha dichiarato che una “festa” divisa è una sconfitta è stata presa di mira dai fischi da chi sventolava le bandiere palestinesi. «Le porte del Campidoglio sono aperte per chi vuole dialogare. Ma proprio dal dialogo deve ripartire, da subito, il lavoro: il prossimo anno non si devono avere cortei divisi. Ce lo impone l’eredità che ci hanno lasciato tutti coloro che hanno lottato per liberare l’Italia dal nazifascismo: il loro sacrificio va onorato anche in questo modo», il commento di Virginia Raggi alla Stampa. La Presidente della Comunità Ebraica Ruth Dureghello ha spiegato che i fischi alla sindaca Raggi da parte dei filopalestnesi «spiegano il perché per noi era impossibile essere al corteo dell’Anpi».

VIRGINIA RAGGI, IL MARITO CONFERMA: “SIAMO TORNATI INSIEME”

Virginia Raggi e Andrea Severini sono tornati insieme: lo ha confermato il marito della sindaca di Roma. La notizia è emersa ieri a causa di una foto di lui e la Raggi seduti uno accanto all’altra sul prato del Circo Massimo. Lo scatto era stato pubblicato sull’account Twitter della sindaca in occasione dei festeggiamenti per il Natale di Roma del 21 aprile, ma Severini ha spiegato che «quella foto è uscita per errore». La coppia non si è riformata «dall’altro giorno», ha spiegato il marito della Raggi. «Virginia è contenta, ma è molto riservata. Siamo tornati insieme da qualche tempo, ma quella foto è stata un errore dello staff, non doveva essere pubblicata sui social», ha spiegato Severini, intervistato al telefono da Il Messaggero. Poi ha parlato del lavoro della moglie nella Capitale: «Il Movimento 5 Stelle riuscirà a cambiare Roma, ne sono certo. Per riuscirci avremo bisogno anche dell’aiuto di tutti i cittadini. Forse sono anche più grillino di Virginia, ma siamo impegnati per il bene della città. Ma adesso devo andare, sto lavorando in radio e sono in diretta». Andrea Severini è capo tecnico del suono a Rds.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori