Guido Crosetto dimesso dal Parlamento / “Me ne vado con grande dispiacere”, ecco perché…

- Matteo Fantozzi

Guido Crosetto dimesso dal Parlamento: “Me ne vado con grande dispiacere”, ecco quello che è accaduto e il perché della decisione da parte del parlamentare. 

camera_montecitorio_aula_1_lapresse
Lapresse

La notizia delle dimissioni da parlamentare di Guido Crosetto ci portano a riflettere da più vicino su quello che accaduto nella carriera di questo politico italiano. Nato a Cuneo il 19 settembre del 1963 l’uomo è stato precedentemente imprenditore. Nel IV Governo di Silvio Berlusconi è stato sottosegretario alla Difesa e al momento è coordinatore nazionale del Partito Fratelli d’Italia di cui fa parte. L’uscita dal Parlamento non è da escludere possa essere solamente momentanea, visto che ha sottolineato come la motivazione sia prettamente di natura personale. Non si può quindi sapere se questi problemi si possano superare rapidamente, permettendo magari a Guido Crosetto di tornare al suo posto a continuare il suo lavoro con la passione che ci ha sempre messo. L’augurio è che non si trovi di fronte a situazioni difficili da vivere e da gestire.

LE PAROLE DELL’ORMAI EX PARLAMENTARE

Il deputato di Fdi Guido Corsetto si è dimesso da parlamentare, a dichiararlo è stato lui stesso a rivelarlo come riportato da Adnkronos.it: “Mi sono dimesso da parlamentare. Me ne vado con un grande dispiacere come ho già scritto nella lettera che dieci giorni fa inviai al Presidente della Camera”. L’uomo ha voluto sottolineare: “La mia decisione è dovuta a dei motivi personali, non di dissenso sulla linea politica. Mi dispiace perché avrei voluto partecipare e impegnarmi personalmente in questa fase politica che ritengo davvero molto interessante e importante per il mio paese”. Al momento non si sa molto di quanto accaduto all’uomo che ha voluto spiegare solamente di vivere una situazione complicata dal punto di vista personale che gli avrebbe in pratica impedito di essere presente nel suo compito. Staremo a vedere quando emergeranno dei particolari più precisi in merito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori