MIGRANTI, ROBERTO FICO: “UE PUNISCA UNGHERIA DI ORBAN”/ Presidente della Camera contro Matteo Salvini?

- Carmine Massimo Balsamo

Migranti, Roberto Fico: “Ue punisca Ungheria”. Il presidente della Camera e esponente M5s duro su Orban a Napoli: “Da sanzionare se non rispetta le quote”

roberto_fico_1_m5s_lapresse_2018
Roberto Fico (LaPresse)

Roberto Fico ha attaccato duramente l’Ungheria sulle posizioni ostili all’immigrazione del suo presidente Orban e si profila un conflitto interno al Governo. Non è infatti la prima volta che il presidente della Camera, tra gli esponenti di spicco del Movimento 5 Stelle, sottolinea la sua sensibilità al tema migranti e una visione totalmente diversa rispetto a quella di Matteo Salvini, ministro dell’Interno e segretario della Lega, e le sue parole di oggi a Napoli sembrano entrare in contrasto totale con le posizioni del capo del Viminale, che sostiene a grande voce l’operato di Orban. E c’è un elemento a sottolineare il dissidio: anche sul tema Ong, infatti, Fico ha contrastato la linea di Salvini. “Msf è una Ong molto importante, che si occupa in tutto il mondo di aiutare le persone che ne hanno bisogno, ha campi in zone di guerra ed è impegnata anche nel Mediterraneo. Lo Stato deve supportare le organizzazioni che aiutano le persone”, le sue parole riportate da Il Fatto Quotidiano dopo il caso Aquarius e l’atteggiamento contrario del ministro dell’Interno. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

FICO: “UE PUNISCA UNGHERIA”

Migranti, Roberto Fico: “Ue punisca Ungheria”. Duro il commento del presidente della Camera e esponente di spicco del Movimento 5 Stelle su Orban, presidente ungherese: “Chi non vuole le quote deve avere le multe. Quindi, se Orban non vuole le multe deve essere multato”, questo il commento di Fico a Napoli a margine di un convegno sulla devianza dei minori. Il presidente della Camera ha inoltre sottolineato, riportano i colleghi del Corriere della Sera, che occorre ridiscutere il regolamento di Dublino, “è fondamentale”, e che è necessario “farlo con la Francia e la Germania, mettendo fuori le posizioni estreme di Orban che, appunto, non vuole le quote. Un messaggio chiaro quello del pentastellato, che si è distinto nel corso degli ultimi mesi per una linea politica sul tema immigrazione distante dalla Lega, oggi alleata di Governo del Movimento 5 Stelle, tanto che si è vociferato di duri contrasti in casa grillina.

MIGRANTI, IL COMMENTO DI ROBERTO FICO

Negli ultimi giorni il tema migranti ha scatenato grandi polemiche, con il ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha optato per la chiusura dei porti per le navi delle Ong. Le dichiarazioni rilasciate da Roberto Fico, che occupa un posto istituzionale di rilievo, possono essere anche lette in una direzione di attenuazione delle posizioni del segretario della Lega, che si è sempre professato vicino al pensiero di Orban e dell’Ungheria sul tema immigrazioni. L’analisi sulla revisione del regolamento di Dublino invece conferma i propositi del Viminale e della squadra di Governo di Giuseppe Conte, che punta a ridurre la pressione migratoria sugli Stati del Mediterraneo, ovvero Italia, Grecia e Spagna. Terminato il convengo a Napoli, Roberto Fico si è fermato a parlare con alcuni immigrati: l’esponente pentastellato ha sottolineato che ha intenzione di recarsi molto presto a Castel Volturno, provincia di Caserta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori