Ballottaggi, diretta elezioni comunali 2018/ Ultime notizie: in Lombardia al voto in 9 città

- Silvana Palazzo

Ballottaggi, diretta Elezioni Comunali 2018 e ultime notizie: le sfide per eleggere i sindaci con Lega e M5s rivali. Al voto 75 Comuni, di cui 14 capoluoghi di provincia

elezioni_comunali_voto_scrutatori_scheda_elettorale_carta_identita_lapresse_2018
Come si vota alle Elezioni (LaPresse)

Secondo turno di elezioni comunali estremamente importante in Lombardia nella giornata di domenica 24 giugno. Sono per la precisione 9 i ballottaggi in programma nella regione, pcon 217.214 elettori che saranno chiamati alle urne per decidere a chi affidare la poltrona di loro Sindaco. Al voto Sondrio come unico Comune capoluogo della tornata (al primo turno si è votato anche a Brescia, ma in questa città il sindaco uscente Emilio Del Bono si è guadagnato la riconferma). Nella provincia di Milano si vota in tre Comuni: Bareggio, Cinisello Balsamo, Gorgonzola (per un totale di 84.516 elettori). Invece nella provincia di Monza e Brianza saranno cinque i Comuni chiamati al ballottaggio: Brugherio, Carate Brianza, Nova Milanese, Seregno e Seveso. (per un totale di 114.293 elettori chiamati ad esprimere la loro preferenza). Gli elettori troveranno le urne aperte dalle ore 7 alle ore 23. (agg. di Fabio Belli)

LEGA E M5S RIVALI

Domani si torna al voto per il turno di ballottaggio per l’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale. Al voto sono i 75 comuni con popolazione superiore ai 15mila abitanti. Di questi 14 sono capoluoghi di provincia: Sondrio, Imperia, Massa, Siena, Pisa, Terni, Viterbo, Brindisi, Avellino, Teramo, Siracusa, Ragusa e Messina. Ancona è unico capoluogo di regione. Al ballottaggio anche il III municipio di Roma. In totale in Italia sono circa 2,8 milioni i cittadini chiamati al voto. Si voterà in un’unica giornata, dalle 7 alle 13. Una prova di “sopravvivenza” per il Partito democratico, soprattutto nei “fortini rossi” della Toscana, come Siena e Pisa. Per il centrodestra è invece l’occasione per allungare. Almeno per quanto riguarda il fronte delle amministrative, il Movimento 5 Stelle è rimasto a bocca asciutta o quasi nonostante il boom alle elezioni politiche del 4 marzo. M5s e Lega pur essendo al governo insieme sono rimasti divisi in tutte le città anche al ballottaggio. Nessuna alleanza e niente accordi. 

BALLOTTAGGI, DIRETTA ELEZIONI COMUNALI 2018

Il trend del primo turno vede in vantaggio il centrodestra: il Pd è in leggero affanno e il MoVimento 5 Stelle non sfonda. Al primo turno il centrodestra ha conquistato già 16 città, mentre il centrosinistra 13 e il M5s nessuna. Ai ballottaggi il centrodestra invece parte in vantaggio in 32 casi (secondo in 27), in 21 il centrosinistra a trazione Pd (secondo in 22) e in 3 il MoVimento 5 Stelle (secondi in 4). Il trend è confermato nei 20 capoluoghi al voto. Il centrodestra ne ha conquistati già 4 (Barletta, Treviso, Catania e Vicenza), due il centrosinistra (Brescia e Trapani), nessuno il M5s. Il centrodestra è avanti al ballottaggio in 8 capoluoghi (Sondrio, Pisa, Terni, Viterbo, Brindisi, Teramo, Siracusa, Messina) in quattro il centrosinistra (Massa, Siena, Ancona, Avellino) e in uno (Ragusa) i 5 stelle. Interessante la sfida ad Imperia, dove l’ex ministro e oggi candidato della lista civica Claudio Scajola sfida il candidato del centrodestra e suo ex delfino Luca Lanteri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori