Silvio Berlusconi salva Forza Italia/ 100 milioni di euro per ripianare il debito, poi riorganizza il partito

Silvio Berlusconi salva Forza Italia: 100 milioni di euro per ripianare il debito, poi riorganizza il partito dall’interno. Le mosse del Cavaliere per rilanciare il progetto nato nel 1994

silvio_berlusconi_zoom10_lapresse_2017
SIlvio Berlusconi pronto a rilanciare per l'ennesima volta Forza Italia - LaPresse

Silvio Berlusconi è pronto a tornare nuovamente in campo e a rilanciare per l’ennesima volta Forza Italia. Nonostante i deludenti risultati delle ultime elezioni, e i dati in discesa degli ultimi sondaggi, il Cavaliere è convinto che il suo storico partito possa ancora dire la sua. Come sottolineato dall’agenzia AdnKronos, si è cominciato dal sistemare i conti del partito, visto l’indebitamento di 100 milioni di euro relativo al bilancio del 2017, pubblicato online. Inutile sottolineare chi abbia coperto quella voragine, il leader Silvio Berlusconi, che ha così permesso ai conti di tornare in attivo dopo un lungo periodo di magra.

LA STRUTTURA DEL PARTITO VERRA’ RIORGANIZZATA

Il Cav risulta essere l’unico creditore dei forzisti, e ciò sottolinea quanto lo stesso presidente Berlusconi creda ancora ciecamente nel progetto da lui formato nel lontano 1994, 24 anni orsono. Alfredo Messina, il tesoriere degli azzurri, sottolinea che Silvio Berlusconi «al momento dell’estinzione dei debiti di Fi, è divenuto il nuovo creditore nei confronti del nostro movimento per l’importo pari ai pagamenti da lui effettuati». Per quanto riguarda l’aspetto prettamente politico del partito, il leader di Forza Italia ha visto ieri alcuni big a Villa San Martino, come scrive IlSecoloXIX, per una ristrutturazione interna dello stesso gruppo. L’incontro delle scorse ore ha sottolinato l’importanza di puntare ancor di più sui giovani e sull’aspetto social.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori