TAV, SCONTRO CHIAMPARINO-TONINELLI/ Video, ministro “probabile nessun treno”: replica, “è invece tutto pronto”

Tav, Toninelli contro Chiamparino: il ministro dei trasporti e delle Infrastrutture del Governo M5s-Lega ironizza sulle dichiarazioni del presidente della Regione Piemonte, ecco il video

danilo_toninelli_m5s_2018
Danilo Toninelli

Replica e controreplica: dopo la risposta del Ministro Toninelli arriva l’immediata battuta del Presidente Chiamparino che all’Ansa precisa, «Un conto è la campagna elettorale, un conto e governare. Non demonizzo nessuno, ma mi è sembrato giusto che il Consiglio regionale abbia messo in chiaro alcune cose». Non solo, per il Presidente della Regione Piemonte l’intera opera della Tav è un qualcosa che «sarà ed è fondamentale per aprire un varco a Nord Ovest, decisiva per trasformare le regioni del nord ovest in una nuova piattaforma logistica», spiega Chiamparino nell’inaugurazione del Salone dell’Auto di Torino. Replica e controreplica però immediata dello stesso Ministro grillino che prova a puntualizzare le sue dichiarazioni di questa mattina, «Ho solo risposto a una battuta del presidente con un’altra battuta. Il clima con Chiamparino è sereno, lo incontrerò nelle prossime settimane. Ci sarà una collaborazione a tutti i livelli istituzionali, è il mio compito». Nei prossimi giorni ci sarà dunque il vertice tra i due protagonisti delle querelle, con sul tavolo importanti dossier che vanno anche oltre alla Tav e riguardano l’Autostrada Asti-Cuneo e le varie carte relative al continuamente dei lavori della tanto discussa tratta Torino-Lione. (agg. di Niccolò Magnani)

“POTREBBE NON ESSERCI ALCUN TRENO”

Tav, Danilo Toninelli contro Sergio Chiamparino: dibattito verbale tra il neo ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture sul Treno ad Alta Velocità “Chiamparino fa sempre battute simpatiche perché è una persona simpatica. Probabilmente potrebbe non essere pericoloso per lui, perché potrebbe non passare nessun treno”, in risposta alle recenti dichiarazioni dell’esponente Pd sul possibile blocco dei lavori. Ha poi proseguito Toninelli ai microfoni dei cronisti presenti all’inaugurazione del Salone dell’Automobile di Torino: “Il mio obiettivo è quello di analizzare costi e benefici di tutte le opere, quelle che saranno necessarie e buone per i cittadini dovranno essere concluse, soprattutto quelle già iniziate. Quello che invece nei rapporti costi-benefici non sarà a vantaggio, dovremo analizzarlo nel dettaglio e valutare come agire, sempre nell’interesse dei cittadini. Una cosa per volta, nel miglior modo possibile: penso che in poche settimane inizieremo a dare le prime risposte. Nel contratto di Governo è indicata la rivalutazione di questo progetto e insieme anche alla Lega lo rivaluteremo carte alla mano, conti alla mano, valutazioni giuridiche e tecnico-scientifiche”.

TAV, TONINELLI CONTRO CHIAMPARINO

Il presidente della Regione Piemonte ieri era intervenuto sulla querelle legata alla Tav, difendendo apertamente i lavori fin qui fatti e la possibile intenzione del neonato Governo Movimento 5 Stelle-Lega di stoppare tutto. Nell’aula del Consiglio Regionale, Chiamparino aveva analizzato così la vicenda: “Finchè sono qui, prima di bloccare la Torino-Lione dovranno passare sul mio corpo”. Ha poi proseguito l’esponente del Partito Democratico: “Fermare la Tav significa privare il Piemonte e il Nord Ovest per i prossimi cinquanta anni di un flusso merci che se non passa da qui si sporterà a nordd delle Alpi”. Sergio Chiamparino ha poi sottolineato: “Mi aspetto dal Consiglio regionale un segnale forte, che impegni la Giunta a richiedere un vertice urgente con il Governo per impedire un grave danno al Piemonte e all’intera Italia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori