Crocifisso obbligatorio in scuole e uffici pubblici/ Ultime notizie: la proposta di legge di Salvini

- Davide Giancristofaro Alberti

Crocifisso obbligatorio in scuole e uffici pubblici. Ultime notizie: la proposta di legge del ministro dell’interno, Matteo Salvini. Si attende ora l’esame alla Camera

matteo_salvini_pontida_2_lapresse_2018
Matteo Salvini a Pontida nel settembre scorso (LaPresse)

Il crocifisso negli uffici pubblici diventa legge. Come riferito in queste ore da diversi organi di informazione, all’interno della proposta di legge della deputata Barbara Saltamrtini, su idea del ministro dell’interno Matteo Salvini, è stato inserito l’obbligo di esporre nelle aule scolastiche, nei tribunali e negli ufficiali delle pubbliche amministrazioni, uno dei simboli della cristianità, pena, una multa fino a 1.000 euro. Si tratta di una proposta di legge già depositata che attende solo di essere calendarizzata in aula, passando prima dalla camera e poi dal senato.

ATTESO L’ESAME ALLA CAMERA

La notizia era stata anticipata nelle scorse ore dal giornale L’Espresso, ed oggi si è arricchita di dettagli, come ad esempio le dichiarazioni della stessa Saltamartini, che nelle motivazioni alla proposta ha spiegato: «Le ripetute polemiche relative alla presenza del Crocifisso nelle aule scolastiche, documentate dalla stampa e dai mezzi di comunicazione nazionali, hanno profondamente ferito il significato non solo religioso del Crocifisso, ma anche e soprattutto quale ‘simbolo della civiltà e della cultura cristiana’». A questo punto si attende il primo esame alla camera e non è da escludere che la pdl possa essere bocciata essendo in contrasto con la laicità del nostro stato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori