Droga, Fontana: “uno studente su quattro fa uso di cannabis”/ Allarme del ministro: “puntiamo su prevenzione”

Droga, Fontana: “uno studente su quattro fa uso di cannabis”. Il ministro della Famiglia lancia l’allarme sul tema: “puntiamo su prevenzione e sensibilizzazione”

lorenzo_fontana_lega_ministro_famiglia_lapresse_2018
Lorenzo Fontana (LaPresse)

Droga, Lorenzo Fontana: “uno studente su quattro fa uso di cannabis”, l’allarme del Ministro della Famiglia. L’esponente della Lega, finito nel mirino della critica per le sue posizioni sulle famiglie Arcobaleno, ha utilizzato il social network Facebook per fare il punto su un tema molto delicato: l’utilizzo da parte dei giovani di sostanze stupefacenti. Lorenzo Fontana ha infatti sottolineato che un ragazzo su quattro fa uso di cannabis in età studentesca, mentre uno su dieci di nuove sostanze psicoattive. Ecco le parole del ministro: “Nella popolazione studentesca (tra i 15 e 19 anni) – scrive in un post su Facebook – ci preoccupa, ma allo stesso tempo ci stimola ad intervenire efficacemente e precocemente, il dato che il 25,8% fa uso di cannabis, il 10% di nuove sostanze psicoattive, 1,9% di cocaina e 0,8% di eroina”.

DROGA, L’ALLARME DEL MINISTRO FONTANA

Citando relazione annuale della direzione centrale servizi antidroga il ministro Lorenzo Fontana ha poi riportato le linee di lavoro del suo ministero per combattere il fenomeno: “Puntiamo al potenziamento della prevenzione e alla sensibilizzazione delle famiglie – continua -, al consolidamento del rapporto con le scuole e allo sviluppo di progetti comuni oltre che al potenziamento dei flussi informativi, del sistema di allerta precoce del dipartimento politiche antidroga (efficace strumento per identificare in tempi ragionevoli le nuove sostanze introdotte sul territorio italiano)”. Prevenzione e famiglia, queste le tappe dell’esponente del Carroccio per risolvere un fenomeno in espansione nelle fasce più giovani della società. Ricordiamo che giorni fa lo stesso Fontana aveva espresso i dubbi sull’utilità della sua funzione vista la scarsezza di fondi a disposizione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori