Sondaggi politici/ Elezioni Europee, tiene il Ppe ma è boom Lega-M5s in Italia: Salvini al 34%, 25% a Di Maio

Sondaggi politici verso le Elezioni Europee 2019: tiene Ppe, scende Pse e sale Alde. Boom di Lega-M5s dall’Italia, Salvini al 34% mentre Di Maio resta al 25%

06.01.2019 - Niccolò Magnani
cannabis libera
Matteo Salvini (Lapresse)

BIDIMEDIA (24 DICEMBRE): LEGA-M5S BOOM ALLE EUROPEE

Le Elezioni Europee non sono poi così lontane (maggio 2019) e i sondaggi politici iniziano a puntarle come obiettivo prossimo, di certo il più rilevante di tutto il nuovo anno: stando alle stime fatte da Bidimedia prima di Natale, è ancora la Lega di Matteo Salvini a trascinare l’elettorato italiano con le intenzioni di voto con vista su Bruxelles. Segue dietro il M5s e molto distante il Partito Democratico: insomma, nulla cambia ad oggi rispetto alle “consente” intenzioni di voto, di certo qualcosa si smuoverà nei prossimi mesi con il Governo gialloverde che si vedrà, molto probabilmente, “diviso” nella campagna elettorale verso le Europee. Lega al 33,7%, M5s al 24,8%, la forbice tra i due movimenti al Governo si allarga sempre più: dietro inseguono al 16,8% il Pd, mentre arranca Forza Italia al 7,3% più vicino ormai a +Europa e Coalizione Civica (4,2% e 4% rispettivamente) che non agli altri grandi partiti nazionali. Chiudono la classifica, Fratelli d’Italia al 3,8%, Mdp all01,4% e Svp al 40%.

POLLOFPOLLS.EU (4 GENNAIO): TIENE IL PPE, BENE LEGA-M5S

In merito ai sondaggi politici che varcano i confini nazionali, in vista delle Europee interessanti sono le prime stime compiute da PollOfPolls.eu nel tentativo di dare un polso della situazione in merito alla possibile suddivisione dei seggi: ebbene, i sovranisti crescono ma per ora non riuscirebbero a conquistare la maggioranza della Commissione Ue. Il Ppe tiene in testa con 177 seggi (su 705 totali del Parlamento di Bruxelles), a seguire i socialisti del Pse con 136 seggi, mentre il gruppo Alde-Liberali cresce anche grazie all’immissione di En Marche! di Macron e alla spinta del gruppo tedesca e conquisterebbe 96 seggi: ben 62 sarebbero quelli della Lega e dell’ex Front National (oggi Rassemblement National, sempre di Marine Le Pen) riuniti nel gruppo ENF, mentre 53 seggi andrebbero a GUE-NGL, 51 all’ECR, 47 ai Verdi, 46 per l’EFDD dove finora apparterrebbe il Movimento 5 Stelle. Se si guardano soltanto i seggi che guadagnerebbe l’Italia, sempre secondo i sondaggi politici di PollOfPolls.eu sarebbe boom gialloverde ben 29 deputati da ENF, 24 per l’EFDD e solo 7 e 16 per PPE e PSE.



© RIPRODUZIONE RISERVATA