Estradizione Casimirri, passa emendamento Lega a Strasburgo/ Ma non è vincolante…

La Lega chiede l’estradizione dell’ex Br Alessio Casimirri e presenta un emendamento all’Europarlamento: Salvini, “Europa condivida battaglia governo”.

13.03.2019, agg. il 14.03.2019 alle 14:08 - Dario D'Angelo
alessio casimirri iene
Alessio Casimirri

Passa all’Europarlamento di Strasburgo l’emendamento della Lega alla risoluzione sul Nicaragua per l’estradizione di Alessio Casimirri. Come riportato dall’Huffington Post, la proposta presentata dall’eurodeputato leghista Mario Borghezio ha ricevuto sostegno bipartisan ed è stata approvata dalla plenaria con 219 voti a favore, 108 contrari e 33 astensioni. L’emendamento chiede “l’immediata estradizione in Italia di Alessio Casimirri, che oggi vive a Managua protetto dal governo nicaraguense, condannato in Italia in via definitiva a sei ergastoli per il sequestro di Aldo Moro, ex presidente della Democrazia Cristiana nonché Presidente del Consiglio dei Ministri e del Consiglio europeo, e per l’assassinio degli agenti della scorta, fatto accaduto il 16 marzo 1978 a Roma”. Bisogna sottolineare, però, come la risoluzione non sia vincolante e spetti dunque alle autorità nazionali la decisione su come muoversi in tal senso. (agg. di Dario D’Angelo)

L’EMENDAMENTO DELLA LEGA

La Lega ha presentato all’Europarlamento un emendamento alla risoluzione sul Nicaragua per l’estradizione dell’ex Br Alessio Casimirri, che sarà votato domani a Strasburgo. Come riportato dal Corriere della Sera, il terrorista – nato a Roma il 2 agosto del 1951 – è stato coinvolto nel sequestro di Aldo Moro e nell’uccisione della sua scorta, oltre ad aver preso parte agli attentati mortali dei giudici Palma e Tartaglione e all’assalto alla sede della Dc di piazza Nicosia a Roma. Condannato all’ergastolo, Casimirri è ora titolare di un ristorante in Nicaragua, La Cueva del Buzo a Managua. Sull’emendamento del Carroccio è andata in scena una mossa politica da parte del segretario leghista, Matteo Salvini, che ha chiesto apertamente al Parlamento Europeo “l’appoggio di tutti” in vista del voto di domani.

CASIMIRRI, LEGA CHIEDE ESTRADIZIONE

Matteo Salvini intende ottenere l’estradizione del terrorista rosso alessio Casimirri e per questo c’è bisogno dell’aiuto dell’Europarlamento, che domani sarà chiamato a votare l’emendamento alla risoluzione sul Nicaragua. Come riferito dal Corriere della Sera, il ministro dell’Interno ha dichiarato:”Siamo fermamente convinti che i delinquenti scappati all’estero debbano tornare in Italia e scontare le loro pene. Siamo impegnati su più fronti e auspico che anche in Europa condividano la battaglia del nostro governo”. Un’insolita convergenza tra Lega e Pd sulla questione Casimirri è stata annunciata dal vicepresidente del Parlamento europeo, David Sassoli del Partito Democratico: “La richiesta di assicurare alla giustizia il brigatista latitante Alessio Casimirri è sacrosanta. Mi auguro che tutto il Parlamento europeo voti la richiesta di estradizione e che il governo italiano intraprenda tutte le misure necessarie per fare giustizia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA