Berlusconi, “Salvini torni a casa”/ “Governo macedonia impazzita: italiani capiscano”

- Dario D'Angelo

Silvio Berlusconi dalla Basilicata attacca il governo M5s-Lega e rinnova l’invito a Matteo Salvini a tornare all’interno dell’alleanza di centrodestra.

berlusconi 2 lapresse1280
Silvio Berlusconi (LaPresse)

Quello che si presenta in Basilicata per tirare la volata al candidato governatore del centrodestra alle prossime elezioni regionali, Vito Bardi, è un Silvio Berlusconi preoccupato per l’andamento del governo ma allo stesso tempo fiducioso su una possibile svolta a breve:”È un grande caos, una macedonia impazzita”, dice parlando dell’esecutivo. Il Cav è sicuro:”Questo governo prima va a casa e meglio è. Dall’estero ci guardano con grande perplessità e sono molto preoccupati per come possa andare l’Italia se questo governo non va a casa. L’attaccamento al potere dei membri del governo resisterà e il colpo potrà essere dato solo dal risultato delle elezioni per l’Europa. La discesa verticale dei 5stelle penso avrà ripercussioni”. Come riportato da Il Giornale, Berlusconi ha anche lanciato l’ennesimo invito a Matteo Salvini perché ritorni nell’alveo del centrodestra:”Il centrodestra è l’alleanza naturale in Italia, i risultati in Abruzzo e Sardegna lo hanno dimostrato. Io sono convinto che lo dimostreranno presto anche in Basilicata. A Salvini ho da dire solo di tornare a casa il più presto possibile”.

BERLUSCONI, “ITALIANI STANNO APRENDO GLI OCCHI”

L’analisi che Silvio Berlusconi fa della situazione politica italiana, anche alla luce degli ultimi sondaggi, è quella che vede un collasso a breve termine del MoVimento 5 Stelle:”Sembra che gli italiani abbiamo finalmente aperto gli occhi e abbiano capito chi sono questi personaggi che non hanno mai lavorato nella loro grandissima percentuale e non sono mai riusciti a fare in vita loro mai nulla di buono né per se stessi né per le loro famiglie”. Il leader di Forza Italia ha aggiunto: “L’87% dei parlamentari del M5s nell’ultima legislatura non aveva mai fatto una dichiarazione dei redditi. Abbiamo dato in mano un’azienda così difficile e complicata come il Paese Italia a gente così, quando nessuno di noi penserebbe mai di dare in mano un’azienda anche se con pochi dipendenti a chi quell’azienda non la conoscesse né avesse mai studiato per prepararsi al lavoro. Gli italiani capiscano quindi gli errori in cui sono incorsi. Molti italiani che hanno dato il voto ai 5 stelle lo hanno fatto per protesta nei confronti della politica di prima e dei politicanti dei governo di sinistra non eletti dai cittadini, molti altri elettori sono invece rimasti a casa. Ora spero che quelli rimasti a casa tornino alle urne perché le elezioni riguardano i loro interessi e il loro futuro”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA