LE PEN: “SPOSEREI MATTEO SALVINI”/ Amore “sovranista” anche oltre la politica?

- Dario D'Angelo

Marine Le Pen si “dichiara” a Matteo Salvini prima dell’evento organizzato dal leader della Lega a Milano in piazza Duomo: ecco il contesto della battuta.

salvini le pen 2019 lapresse
Salvini in Piazza Duomo a Milano insieme a Marine Le Pen (LaPresse)

Che tra Matteo Salvini e Marine Le Pen ci fosse un ottimo feeling politico era cosa nota da anni. Le posizioni sovraniste dei leader di Lega e Rassemblement National coincidono come si è visto chiaramente nell’evento in Piazza Duomo a Milano organizzato dal vicepremier italiano cui ha preso parte anche la politica francese. Ma chi avrebbe detto che Marine Le Pen si sarebbe detta addirittura pronta a sposare Salvini? Evidentemente siamo in presenza di una battuta utilizzata dalla francese per sottolineare la grande vicinanza che l’accomuna con il leghista. Parole pronunciate durante una conferenza stampa che ha preceduto l’evento in Piazza Duomo in cui la Le Pen ha scherzato:”Salvini ha fatto diversi video di sostegno al nostro partito, oggi marceremo insieme, cosa dovremmo fare di più? Se ce ne fosse il bisogno potrei sposarlo ma la vedo difficile”.

LE PEN: “SPOSEREI MATTEO SALVINI”

E chissà se quel “la vedo difficile” pronunciato tra il serio e il faceto da parte di Marine Le Pen è da attribuire alla conoscenza della relazione che vede coinvolto Matteo Salvini, con Francesca Verdini, figlia di Denis, ex berlusconiano prima e renziano poi. E’ in ogni caso evidente che quella di Marine Le Pen sia stata una battuta: lei stessa è infatti impegnata con Louis Alliot, 49enne dal fisico statuario, membro a sua volta del Rassemblement National con un passato da assistente europarlamentare della Le Pen che fece discutere. Intervistato qualche anno fa fece intendere di non aspirare al ruolo pubblico di premier monsieur in caso di elezione della Le Pen all’Eliseo:”Non si elegge una coppia all’Eliseo, ma un uomo o una donna. I compagni e le compagne non dovrebbero aver nulla da dire. E neanche installarsi all’Eliseo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA