Pina Picierno, insulti sessisti sul web/ Solidarietà Pd: “Inqualificabile violenza”

Pina Picierno vittima di insulti sessisti sui social network: “Li denuncio tutti”. Partito Democratico al fianco dell’europarlamentare.

Il Sussidiario.net
Pina Picierno ad Agorà

Brutto episodio con vittima Pina Picierno, europarlamentare del Partito Democratico. L’esponente dem ha deciso di finanziare la sua campagna elettorale incontrando gli elettori per cene o caffé, cifre ritenute decisamente esose da alcuni utenti del web. E via a insulti sessisti e volgari, con attacchi e minacce che hanno indignato il popolo dei social network. E la stessa Picierno ha preso parola sul caso, promettendo denunce a gogò ai microfoni di Repubblica: «Il crowdfunding viene praticato in tutto il mondo da Obama a Joe Biden a Roberto Giachetti, per parlare di un caso italiano. Ma agli uomini queste cose non succedono. Nell’europarlamento io ho lavorato nella commissione che si occupa di diritti e uguaglianza delle donne, proprio per questo sento il dovere di denunciare. Lo farò con la polizia postale e chiederò un intervento anche di Facebook nei confronti di questi utenti. Lo farò a tutela di tutte le donne minacciate e insultate. Perché questo clima è intollerabile. E mi ferisce moltissimo che ci siano anche donne a rivolgermi quegli insulti. Io non me lo spiego».

SOLIDARIETA’ DAL MONDO PD

Solidarietà da tutto il mondo dem per gli insulti sessisti di cui è stata vittima l’europarlamentare, ecco il messaggio dell’ex ministro Valeria Fedeli: «A Pina Picierno va tutto il mio affetto e la solidarietà per le gravissime offese violente, minacciose e sessiste ricevute. L’odio in rete va denunciato e combattuto sempre. Pina, non farti spaventare e vai avanti a testa alta. Non sei sola». Queste le parole del capogruppo a Palazzo Montecitorio Andrea Marcucci: «Dai senatori PD solidarietà ed un abbraccio a Pina Picierno per l’inqualificabile attacco sessista. Basta violenza sui social». Infine, il tweet di Patrizia Prestipino: «Un abbraccio solidale a Pina Picierno per le battute ignobili che hanno fatto seguito alla sua campagna di fundraising per le elezioni europee. Pina, per dirla con il sommo, querela ma guarda e passa…».



© RIPRODUZIONE RISERVATA