Preghiera di Don Davide Carrara per mamma in coma/ Catena WhatsApp, ma è una bufala

- Niccolò Magnani

Preghiera di Don Davide Carrara per una neo-mamma malata grave: catena si diffonde su WhatsApp, ma è una bufala

shoah party
Immagine di repertorio

Da diverse settimane si diffonde a macchia d’olio su social e su WhatsApp una “catena di Sant’Antonio” con una particolare preghiera a firma “Don Davide Carrara” che si richiede la condivisione per poter meglio pregare una neo-mamma di Nocera – di nome Ada – che sarebbe in pericolo di vita dopo il parto complicato. Ebbene, non solo si tratta della solita catena WhatsApp dove tutti i destinatari sono invitati a diffondere e ad alimentare, ma è per l’appunto una bufala sdoganata dal portale specifico “Bufale.net“. Il messaggio con la preghiera in realtà risale a molti mesi fa, come dimostrano diversi post Facebook in tempi del tutto non coincidenti con la presunta malattia di Ada; sempre secondo il portale anti-bufale, ci sarebbero anche diversi testimonianze social in cui gli utenti che conoscono il vero Don Davide Carrara in realtà riportano della totale invenzione di questa preghiera, mai scritta dal suddetto sacerdote. Se per caso l’avete ricevuta anche voi, non prestate tutta l’attenzione che i social hanno dedicato a questo scritto che poteva essere un bellissimo gesto ma in realtà del tutto, amaramente, finto.

LA PREGHIERA DI DON DAVIDE È UNA BUFALA

Non è certo la prima volta che catene di questo tipo si diffondono a macchia d’olio: almeno in questa occasione non vi sono delle gravissime istanze contenute, solo che viene utilizzata la buona fede e un pensiero religioso genuino per fregare, senza alcun ritorno vero, il prossimo destinatario che cascherà nella bufala. Ecco dunque la preghiera, in modo che la possiate riconoscere qualora la riceverete in futuro: «Si chiedono preghiere per una ragazza. Ha partorito domenica mattina ed è entrata in coma a causa di una di malattia celebrale . Non la lasciamo sola. La famiglia chiede disperatamente preghiera.i dottori le hanno detto che solo con un miracolo può riabbracciare suo figlio di pochi giorni. Ha appena 24 anni e x i dottori è in fin di vita. si chiama Ada affidiamola urgentemente alla Misericordia di Gesù perché a lui niente è impossibile . Inviate questo messaggio a tutti i gruppi e a tutti i sacerdoti affinché il nostro Dio guarisca questa giovane madre e ridoni il sorriso a questa famiglia. Grazie di cuore. Don Davide Carrara».



© RIPRODUZIONE RISERVATA