PRENOTA IL VACCINO ANTI-COVID/ Doodle di Google sfida i no vax: “Informa e informati”

- Mirko Bompiani

Prenota il vaccino anti-Covid, il Doodle di Google per diffondere la campagna di vaccinazione in tutto il mondo: siero consigliato anche per le donne in dolce attesa o in allattamento

Prenota il vaccino anti-Covid

La scelta di dedicare il Doodle al vaccino anti-Covid rappresenta sicuramente una scelta forte da parte della grande G: Google con la giornata dedicata alla sensibilizzazione per vaccinare il più possibile, rappresenta senz’altro una frontiere importante vista la capacità capillare di arrivare in tutto il mondo da parte del motore di ricerca, come spiegato direttamente dall’azienda di Mountain View al momento del calcio del Doodle. “Dal momento che il Covid-19 continua ad avere un impatto sulle comunità di tutto il mondo, aiuta a fermarne la diffusione trovando un luogo vicino a te in cui si esegue la vaccinazione e seguendo alcune regole per la prevenzione. Scopri di più sulle possibilità previste per aiutare te e la tua comunità a rimanere informati sulla pandemia e sulle più recenti modalità con cui si sta rispondendo alla situazione d’emergenza”. Dunque, informare ed informarsi per mantenere alto il livello d’attenzione sulla pandemia e trovare una via d’uscita tramite la vaccinazione, convincendo magari i più refrattari. (agg. di Fabio Belli)

PRENOTA IL VACCINO ANTI-COVID, DOODLE DI GOOGLE. I VANTAGGI DEL LATTE MATERNO

Mentre Google, attraverso il Doodle odierno, esorta a prenotare il vaccino anti-Covid, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, per mezzo di una nota diramata dal suo ufficio europeo, ha reso noto che l’allattamento al seno presenta numerosi vantaggi per la madre e per il bambino e non deve essere interrotto né nel caso che la madre contragga l’infezione da Covid-19, né dopo la vaccinazione.

“Secondo un numero limitato di studi compiuti fino ad oggi – ha sottolineato l’Oms – il virus non è stato rilevato nel latte materno, e ciò indica che è sicuro continuare l’allattamento al seno, adottando le precauzioni raccomandate, anche se una madre sviluppa il virus”. Peraltro, sulla base delle prove finora disponibili e della conoscenza dei meccanismi dei vaccini anti-Covid, vaccinare una madre che allatta, per proteggerla dalla pandemia, “non comporta alcun rischio per il bambino. Le madri che allattano al seno vaccinate hanno anticorpi nel loro latte, che potrebbero persino aiutare a proteggere i piccoli dall’infezione”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

PRENOTA IL VACCINO ANTI-COVID, DOODLE DI GOOGLE. SIERO CONSIGLIATO ANCHE PER LE DONNE IN DOLCE ATTESA

Prenota il vaccino anti covid, è questo il messaggio forte lanciato da Google quest’oggi in tutto il mondo, Italia compresa, attraverso il suo ultimo, nuovissimo Doodle. Il vaccino anti covid è l’unica arma per contrastare l’epidemia in corso, e il siero tra l’altro è consigliato anche per le donne in allattamento o in gravidanza. Dopo mesi di “dubbi”, o per lo meno, di incertezze, sono emersi dati più certi, così come specificato anche dal professor Gianluigi Pilu, direttore dell’Unità di Ostetricia e medicina dell’età prenatale del Sant’Orsola, che parlando quest’oggi con i microfoni de Il Resto del Carlino ha spiegato.

“Le future mamme devono vaccinarsi – ha detto senza troppi giri di parole – i rischi per loro e per il bambino sono nettamente maggiori senza l’immunizzazione, non ci sono dubbi. È un buon momento per parlarne perché è finalmente arrivato il turno degli under 30, ma notiamo una grande esitazione da parte delle pazienti. Hanno paura di possibili effetti negativi sul bambino”. In ogni caso, “Prenota il vaccino anti covid” è oggi il messaggio più importante da gridare a più alta voce possibile e da destinare a tutti gli angoli della nostra penisola, e non solo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PRENOTA IL VACCINO ANTI-COVID: IL DOODLE DI GOOGLE. IL MESSAGGIO CHE SFIDA I NO VAX

Google sfida la pandemia di coronavirus con un Doodle, il cui messaggio principale è “Prenota il vaccino anti-covid”. Big G ha deciso di dire la sua, invitando la popolazione a vaccinarsi di modo da mitigare la circolazione del virus, che nell’ultimo mese è tornato a farsi sentire soprattutto nel Vecchio Continente. In Italia la popolazione ha risposto in massa, ma da giorni l’esecutivo sta discutendo sull’obbligo vaccinale o meno per determinate categorie, a cominciare dal personale scolastico; a riguardo, nella giornata di domani dovrebbe tenersi un consiglio dei ministri in cui si stabiliranno le regole per l’anno 2021-2021, e al termine del quale si capirà se il vaccino diverrà obbligatorio per tutti gli attori della scuola o meno.

Un’idea a cui ha sempre espresso la propria contrarietà il leader della Lega Salvini, così come ribadito ieri durante un incontro a Palermo: “Io ho una figlia di 8 anni e non mi permetterò mai a settembre di chiedere alla sua maestra un documento o una vaccinazione. Sono contro l’obbligo, contro le multe e contro i divieti, anche perché l’85 per cento degli insegnanti è già vaccinato oggi e a settembre arriveremo al 95 per cento. La gente sta scegliendo liberamente senza obbligo e questa è la strada giusta”. E ancora: “Pensiamo sia inimmaginabile licenziare persone e obbligare bambini e ragazzi a vaccinarsi. Per noi sono cose fuori discussione”. Il messaggio di Google, indipendentemente da obbligo o meno “Prenota il vaccino anti-covid”, resta comunque una voce molto forte, chiara e precisa, in questo periodo di pandemia anche dal punto di vista comunicativo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PRENOTA IL VACCINO ANTI-COVID, GOOGLE SFIDA LA PANDEMIA: IL DOODLE DEDICATO

Prenota il vaccino anti covid. E’ questo il messaggio di Google attraverso un Doodle pubblicato quest’oggi. Big G entra quindi a piè pari nella campagna di comunicazione anti virus e soprattutto anti no vax, invitando la popolazione mondiale a prenotare il siero contro il coronavirus, l’unica vera arma per sconfiggere la pandemia che sta attanagliando il mondo da più di un anno e mezzo. L’Italia sta reagendo bene alla chiamata, con quasi 70 milioni di dosi somministrate e il 60% di immunizzati, ma restano ancora molti gli scettici nei confronti del vaccino, spaventati in particolare dalle possibili conseguenza fisiche, e di conseguenza bisogna fare di più, provando a raggiungere anche questa fascia della popolazione. Nel contempo il mondo scientifico sta discutendo della terza dose, è necessaria?

In Israele si è già partiti, e dalla scorsa domenica gli over 60 hanno iniziato a ricevere il cosiddetto “richiamo”; si tratta di una categoria di fragili che con grande probabilità verrà susseguita da un’altra, coloro che per primi hanno ricevuto il vaccino a dicembre 2020/gennaio 2021. Situazione simile in Germania, dove, anche in questo caso, la terza dose riguarderà anziani e fragili, e la somministrazione scatterà in settembre. Infine il Regno Unito, altra nazione che sta facendo sul serio a riguardo, e che dovrebbe partire, così come i tedeschi, il prossimo mese. In Italia per ora si sta discutendo sui dati scientifici in attesa di numeri più certi, ma è molto probabile che anche sul nostro territorio scatti a breve la chiamata. L’importante, come ricorda con Google con il suo Doodle, è “prenota il vaccino anti covid”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PRENOTA IL VACCINO ANTI-COVID, IL DOODLE DI GOOGLE PER LA LOTTA CONTRO LA PANDEMIA

Sempre legato all’attualità e alle ricorrenze, basti pensare a quello dedicato alle Olimpiadi di Tokyo 2020, il doodle di Google di oggi, mercoledì 4 agosto 2021, è dedicato alla pandemia: “Prenota il vaccino anti-Covid” è il titolo dell’iniziativa, presente sulle reti di quasi tutto il mondo. Il messaggio è chiaro: un invito a prendere parte alla campagna vaccinale per archiviare una stagione buia e uscire finalmente dal tunnel. Ma non solo, perché il messaggio consta anche di altre due richieste: «Indossa una mascherina. Salva vite».

Nel presentare il doodle intitolato “Prenota il vaccino anti-Covid”, Google ha spiegato di voler prendere posizione considerando che il Covid-19 continua ad avere un forte impatto sulle comunità di tutto il mondo, chiedendo al popolo del web di trovare un punto vaccinale nelle vicinanze, così da aderire alla campagna, e fornendo una serie di consigli per la prevenzione.

“PRENOTA IL VACCINO ANTI-COVID”: IL DOODLE DI GOOGLE

La campagna vaccinale sta procedendo a velocità diverse a seconda dei diversi Paesi. Come ben sappiamo, l’Italia viaggia ad una media di 500 mila dosi somministrate al giorno. Ad oggi sono stati somministrati quasi 70 milioni di vaccini, con oltre 33 milioni di persone vaccinate, ovvero il 61,30% della popolazione over 12. Il messaggio di Google con la campagna “Prenota il vaccino anti-Covid” non si ferma però ai farmaci anti-coronavirus. Come è possibile notare anche sulla bella immagine che campeggia nella home del motore di ricerca, le mascherine assumono un ruolo fondamentale. E il messaggio è chiaro: «Indossando la mascherina salvi vite». Senza ovviamente dimenticare le altre misure di sicurezza che abbiamo imparato a conoscere dopo un anno e mezzo di battaglia: l’igienizzazione delle mani, la distanza di sicurezza, oltre alle varie indicazioni per prevenire la trasmissione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA