Presidente Austria beccato al ristorante italiano/ Van der Bellen ha violato lockdown

- Claudio Franceschini

Il presidente dell’Austria Alexander Van der Bellen ha violato insieme alla moglie e un paio di amici il coprifuoco imposto in regime da Coronavirus: è stato pescato in un ristorante.

Alexander Van Der Bellen Austria lapresse 2020
Alexander Van Der Bellen, presidente della Repubblica austriaca (Foto LaPresse)

Violare il coprifuoco da Coronavirus potrebbe essere veniale e, al netto di questo, rappresenta il consueto fatto che da qui a qualche settimana o mese sarà raccontato più volte: in parecchi Paesi la riapertura di bar e locali in Fase 2 riguarda solo certi orari, ne abbiamo appena parlato per quanto riguarda Napoli e gli assembramenti per strada oltre le 23, quando le saracinesche erano già state abbassate. Ora, la notizia che arriva dall’Austria – e precisamente dal quotidiano Kronen Zeitung – riguarda proprio la violazione del coprifuoco da parte di una coppia… se non che le due persone in oggetto sono il presidente della Repubblica e la moglie. Incredibile ma vero, la notte scorsa Alexander Van der Bellen e Doris Schmidauer sono stati identificati dalla polizia e pizzicati in un locale ben oltre le 23:00, anche in Austria orario vigente per il coprifuoco.

PRESIDENTE AUSTRIA VIOLA IL COPRIFUOCO

Come si legge sul quotidiano, la coppia si trovava in un ben noto ristorante del centro di Vienna (in Annagasse), un locale tipicamente italiano; non ci sarebbe niente di male, ma erano le 00:18 e dunque l’orario del coprifuoco era già passato da oltre un’ora. Non è chiaro perché lo stesso ristorante fosse aperto, e questo potrebbe non essere marginale; di certo è interessante il fatto che il presidente Van der Bellen, sulla carta il primo a dover rispettare le misure di contenimento da Coronavirus, si sia fatto pescare in questo modo. “Sono uscito a mangiare per la prima volta dopo il blocco” ha poi commentato, dicendo di essere anche in compagnia di due amici; a causa della conversazione sia lui che gli altri presenti hanno perso la cognizione del tempo. “Mi dispiace davvero, è stato un errore” ha detto ancora oggi, ma la gaffe internazionale rimane…

© RIPRODUZIONE RISERVATA