Pretty Solero si spoglia e si tocca il pene al Rock in Roma/ Video: “Volevo uccidere”

- Silvana Palazzo

Pretty Solero, follia al Rock in Roma: si spoglia e si tocca il pene, poi viene portato via a forza, video. Nelle Instagram Stories poi il rapper si sfoga: “Volevo uccidere”

pretty solero rock in roma
Pretty Solero si spoglia e si tocca il pene al Rock in Roma

Pretty Solero scatenato al Rock in Roma. Il rapper si è spogliato sul palco e ha cominciato a toccarsi il pene davanti al pubblico. Dieci minuti di follia durante il concerto di Ketama, Speranza e Massimo Pericolo. Pretty Solero, già noto per le sue scorribande, ieri si è lasciato andare un po’ troppo sul palco. La vicenda è stata ricostruita da Il Messaggero, secondo cui il rapper romano è parso essere in stato di alterazione psicofisica. Mentre il pubblico, formato per lo più da giovanissimi, urlava, applaudiva e fischiava, il cantante è stato allontanato. Pare che sia arrivato anche a sputare contro alcune persone nel backstage e, secondo alcune testimonianze, avrebbe colpito un buttafuori con una testata. Questo “show” potrebbe ora finire in tribunale. Gli organizzatori dell’evento starebbero infatti valutando se e in che termini sporgere querela nei confronti di Pretty Solero, già sorpreso dai carabinieri in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. Dopo essere salito in taxi il rapper ha poi cominciato a pubblicare una serie di Instagram Stories, tutte di accuse rivolte a Rock in Roma, che poi ha smentito.

PRETTY SOLERO SI SPOGLIA E SI TOCCA IL PENE AL ROCK IN ROMA

«Un buttafuori ha messo le mani in faccia alla ragazza con la quale stavo», ha raccontato Pretty Solero. Dunque, il rapper romano sostiene di aver reagito in quel modo in seguito alla provocazione. «È scoppiata una rissa, mi hanno minacciato. Ho avuto voglia di uccidere», ha poi proseguito. Pretty Solero è arrivato addirittura a dire di non avere una pistola, ma di poterla rimediare facilmente, ad esempio a casa sua. E poi ha aggiunto: «Mi hanno chiuso in 10 in una stanza, minacciandomi, dopo che ho difeso una ragazza che è stata schiaffeggiata». Ma queste affermazioni sono state smentite dagli organizzatori del Rock in Roma che, da parte loro, si sono subito allertati per interrompere quel fuoriprogramma sul palco, non richiesto e neppure gradito. Inspiegabile comunque il gesto del rapper all’Ippodromo delle Capanelle. Michael Sean Loria, questo il nome del rapper all’anagrafe, stava cantando quando improvvisamente si è abbassato i pantaloni e ha cominciato a toccarsi i genitali di fronte ad un pubblico incredulo.

PRETTY SOLERO, A FEBBRAIO BECCATO IN POSSESSO DI DROGA

Il video dell’esibizione di Pretty Solero, ripreso e diffuso dal Messaggero, ovviamente ha fatto subito il giro del web. Forse il rapper 29enne era sotto effetto di sostanze stupefacenti, perché è apparso visibilmente alterato sul palco. Proprio recentemente gli era stata notificata la sospensione della patente per due mesi dopo che nel febbraio scorso era stato fermato per un controllo e trovato in possesso di cocaina. Anche in quel caso la reazione del rapper fu inspiegabile: «Mi hanno tolto la patente perché sono un pedofilo, quindi non posso andare in giro in auto». Era il 25 febbraio e Pretty Solero era con Ugo Borghetti, della cosiddetta “Love Gang” trasteverina. Entrambi furono fermati per un controllo a causa dei loro atteggiamenti sospetti. Erano le 22 e si trovavano in piazza Gianlorenzo Bernini quando i militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Centro chiese loro conto di quel comportamento. Nelle tasche avevano 0,5 grammi di cocaina, 0,7 di marijuana e 8 di hashish. La droga fu sequestrata e furono segnalati quali assuntori di sostanze stupefacenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA