Previsioni meteo, torna l’estate/ L’ottobrata riporterà il caldo: quanto durerà?

- Davide Giancristofaro Alberti

Previsioni meteo, torna l’estate. Farà caldo nel weekend su tutta la nostra penisola con punte di trenta gradi

Caldo a Milano
LaPresse, 2019

Siete proprio certi di voler mettere vie magliette e vestiti estivi? Secondo gli esperti meteo vi conviene aspettare almeno un’altra settimana, forse di meno, visto che sull’Italia è in arrivo un’ondata di caldo anomalo. Attenzione, non torneremo a popolare le piscine e a “boccheggiare”, ma sicuramente ci sarà un caldo sopra la media, soprattutto al sud della nostra penisola, le regioni che più vengono tipicamente baciate dal bel tempo. Tutto merito della cosiddetta ottobrata e dell’anticiclone africano che da oggi inizierà il lento avvicinamento verso l’Italia, facendo rialzare le temperature di diversi gradi. In Sicilia e in Sardegna si potranno così toccare i 30 gradi, mentre sul resto della nostra penisola la colonnina di mercurio toccherà quota 25 gradi, per un clima comunque gradevole in ogni angolo della terra. Un autunno che prosegue all’interno della forte instabilità e dei contrasti, come del resto è tipico delle mezze stagioni. Basti pensare ad esempio al mese di settembre, durante il quale si è passati dal “maglioncino” alla t-shirt più volte, e con grande probabilità succederà lo stesso per un po’ di giorni. Gli esperti assicurano però che quella in arrivo sarà dovrebbe essere l’ultima ondata di caldo dell’anno: dalla prossima settimana ci avvieremo lentamente verso il freddo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PREVISIONI METEO, TORNA L’ESTATE

L’estate tornerà sull’Italia nei prossimi giorni. Già, proprio così, perché stando alle ultime indiscrezioni riportate da Ilmeteo.it, la colonnina di mercurio tornerà a salire fino a superare addirittura i 30 gradi. Qualcosa di simile era accaduto alla fine del mese di settembre, quando la nostra penisola era ripiombata nella bella stagione, e il tutto è pronto a ripetersi. Si comincerà proprio da oggi, giovedì 10 ottobre, con le temperature che inizieranno una lenta risalita grazie ad un anticiclone africano che non ha alcuna intenzione di andare in letargo, e che porterà un clima mite e decisamente gradevole. Per gli esperti, il picco dovrebbe verificarsi fra sabato 12 e domenica 13, con una coda anche per lunedì, soprattutto nelle aree interne del sud della nostra penisola, nonché sulla Sardegna, con punte di 31 gradi. Si starà bene anche nel resto del paese, con il nord che toccherà i 25/26 gradi, così come il centro, a cominciare da Milano, Roma, Bologna e Firenze. L’estate di ottobre dovrebbe concludersi appunto nella giornata di lunedì 14, quando un flusso di aria fresca proveniente dall’atlantico farà calare nuovamente le temperature nelle medie del periodo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

PREVISIONI METEO: PIOGGE AL NORD E AL CENTRO

Le previsioni meteo non promettono nulla di buono per il nord nella giornata odierna. Sulla nostra penisola, come spiega meteogiornale.it, è giunta una perturbazione dal nord Atlantico che ha toccato l’arco alpino e che a breve farà capolino anche sulle pianure. Le nubi si estenderanno alle regioni settentrionali con il passare della mattinata, portando piogge sparse anche sotto forma di rovesci, dapprima in Lombardia, quindi nell’alto Piemonte e nella Liguria di centro levante. Verso sera, poi, l’instabilità si estenderà anche al Triveneto, mentre sulle altre regioni del nord la situazione dovrebbe decisamente migliorare, riportando il sereno. Nel contempo il maltempo proseguirà la sua discesa verso sud, toccando prima il nord della Toscana, quindi le regioni Marche, arrivando così a lambire il centro della nostra penisola.

PREVISIONI METEO, OGGI MALTEMPO AL NORD E AL CENTRO

Per il resto del Belpaese, tempo sereno con pochi fenomeni significativi, ad eccezione di qualche nube presente sull’area ionica della Calabria nonché della Sicilia, per via di una circolazione ciclonica presente sul nord dell’Africa. Le temperature scenderanno di qualche grado (le massime) al nord e sulle regioni dove pioverà, mentre sul resto del paese saranno stazionarie. Per quanto riguarda la giornata di giovedì, il maltempo proseguirà e permeare al centro, ed in particolare nella Toscana, nelle Marche e nell’Umbria, con possibili brevi piovaschi, mentre sul resto dell’Italia tempo stabile ad eccezione ancora della Sicilia e Calabria ionica, dove non sono da escludere dei veloci acquazzoni. Da venerdì la situazione dovrebbe decisamente migliorare grazie al ritorno dell’alta pressione, che potrebbe portare un clima sereno e mite per diversi giorni, anche se al momento è ancora presto per azzardare delle previsioni precise.

© RIPRODUZIONE RISERVATA