“Principe Michael di Kent vendeva contatti con Putin”/ Nuovo scandalo per la Regina Elisabetta?

- Hedda Hopper

“Principe Michael di Kent vendeva contatti con Putin”, la Casa Reale di nuovo nella bufera dopo il razzismo denunciato da Meghan e lo scandalo sessuale con Andrea di York?

Regina Elisabetta lady diana
Regina Elisabetta (LaPresse)

Un altro scandalo a corte per la Regina Elisabetta? Messo da parte il lutto per la morte di Andrea, adesso per la Regina si avvicina all’orizzonte un altro grattacapo visto che, secondo quanto rivelato un’inchiesta firmata da Channel 4 e Sunday Times, la Royla For Hire, sembra che il principe Michael di Kent abbia avuto ‘movimenti’ e frequentazioni poco chiare. In particolare, il nipote di re Giorgio V e cugino di primo grado della Regina Elisabetta, sarebbe stato filmato da due giornalisti in incognito mentre garantiva accessi alla cerchia del presidente russo Putin dietro compenso economico, accessi alla ristretta cerchia del presidente russo. Dopo lo scandalo sessuale che ha visto coinvolto Andrea di York e quello sul razzismo e le accuse che hanno rivolto alla Casa reale il Principe Harry e Meghan Markle, ecco che un altro pomo della discordia potrebbe far perdere le staffe alla Regina.

Nuovo scandalo per la Regina Elisabetta per colpa del cugino Principe Michael di Kent?

Secondo quanto rivelato da «Royal For Hire», il principe è stato ripreso di nascosto durante una conferenza su Zoom da due giornalisti in incognito intento, dal suo appartamento a Kensington Palace, ad irretire i due presunti investitori di una fantomatica azienda coreana pronti ad entrare nel mercato russo ma non prima di aver ottenuto agganci con il Cremlino. Pronti a servirli quindi ci sarebbe stato il principe Michael di Kent che avrebbe chiesto 50mila sterline per un viaggio di rappresentanza in Russia della durata di cinque giorni. A quel punto sarebbe quindi stato accusato di trarre un tornaconto personale dal suo status di reale ma la smentita è subito arrivata proprio dal principe che ha voluto sottolineare il fatto che non vede Putin da oltre 18 anni e che tra loro non c’è un rapporto particolare chiarendo anche di aver bisogno dell’ok dell’ambasciata britannica per ogni tipo di operazione. Ci sarà un’evoluzione nella questione?



© RIPRODUZIONE RISERVATA