Principessa Anna, figlia della Regina Elisabetta/ La “lingua tagliente” prediletta del principe Filippo

- Fabio Belli

Principessa Anna, figlia della Regina Elisabetta. La “lingua tagliente” prediletta del principe Filippo oggi presenzierà ai funerali del padre, scomparso a 99 anni.

principessa anna 640x300.jpeg

Anche la Principessa Reale Anna, l’unica figlia femmina della regina Elisabetta e del principe Filippo, sarà presente oggi ai funerali del padre, scomparso alla soglia dei 100 anni. In molti hanno indicato Anna come la figlia prediletta di Filippo, sottolineando come al momento della loro infanzia, prima della nascita di Edoardo e Andrea, il Principe sia stato più severo con Carlo. In ogni caso Anna è sempre stata considerata la Principessa dalla “lingua tagliente“, che in molti hanno ritenuto ereditata proprio dal padre, reso famoso dalle sue gaffe ma anche dalla sua arguzia e dalla sua ironia tipicamente British. Rispetto al padre Filippo, Anna ha riservato le sue frecciate però a situazioni meglio calibrate, evitando gaffe e dimostrandosi spesso molto critica verso il mondo dell’etichetta reale, considerato troppo lontano dalla gente comune. Un carattere messo particolarmente in luce dalla serie “The Crown“, un grande successo e nella quale è risultata tra i personaggi più apprezzati dagli utenti di Netflix.

PRINCIPESSA ANNA, BENEFICENZA E POPOLARITA’

Patrona di oltre 200 organizzazioni caritatevoli, la Principessa Anna è sempre stata in prima linea nelle iniziative benefiche, cercando di sensibilizzare sul tema la Casa Reale, soprattutto nei tempi meno moderni. E questo ha alimentato la sua popolarità, non solo in famiglia dove il principe Filippo l’ha definita “La più parsimoniosa, con i piedi per terra, low profile e senza pretese che abbiamo a disposizione” già dai tempi della sua adolescenza, come dimostrato proprio in una scena di The Crown. E il popolare giornale Telegraph l’ha definita “La migliore di tutti noi: tenace, pratica, laboriosa, diligente e riservata.” A piacere della Principessa Anna è sempre stata l’energia definita quasi inesauribile, capace di essere sempre in prima linea con le sue iniziative e di portare termine oltre 500 incarichi per conto della regina. Solo l’epidemia di Covid ha costretto la principessa a defilarsi, senza riuscire a portare avanti nuove iniziative ma seguendo a distanza l’emergenza e cercando di portare sostegno con le sue associazioni in un momento estremamente difficile per il mondo intero e non solo per la Gran Bretagna.

DUE MATRIMONI E UN DIVORZIO

La vita matrimoniale della Principessa Anna è stata altrettanto turbolenta: si è sposata due volte, la prima col capitano Mark Phillips, che con lei condivideva la passione per lo sport e cavalli (in merito a quest’ultima, una volta lei disse: “Quando appaio in pubblico la gente si aspetta che io nitrisca“. Si sposarono nel novembre 1973, a Westminster Abbey per poi divorziare nel 1989. Una decisione che fu accolta con grande preoccupazione dalla Regina Elisabetta II, che ebbe però maggiore ansia nel caos mediatico generato dalla separazione tra Carlo e Diana. Il secondo matrimonio, col vice ammiraglio Timothy Laurence è invece datato 1992 e dura ancora: un’unione contraddistinta dalla discrezione così come era stata la cerimonia di nozze, 30 invitati in Scozia e gli echi dei media spenti con Anna che ha sempre saputo tenere le attenzioni puntate sulle sue molteplici iniziative.



© RIPRODUZIONE RISERVATA