PROBABILI FORMAZIONI BARCELLONA JUVENTUS/ Quote: Alvaro Morata ritrova i catalani

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Barcellona Juventus: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per la partita che si gioca in Champions League, è la sesta giornata del gruppo G.

Juventus Chiesa
Federico Chiesa, Juventus (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI BARCELLONA JUVENTUS: IL PROTAGONISTA

Come potenziale protagonista nelle probabili formazioni di Barcellona Juventus vogliamo indicare Alvaro Morata. Lo spagnolo torna a incrociare i catalani, con la maglia bianconera, a cinque anni da quella finale di Champions League giocata a Berlino: autore di una fase finale strepitosa, l’attaccante segnò anche il gol con il quale la Juventus pareggiò la rete di Ivan Rakitic; una grande speranza per i bianconeri, che però caddero sotto i colpi di Luis Suarez e Neymar e persero il trofeo. Morata ha poi fatto ritorno al Real Madrid, si è trasferito al Chelsea e da qui all’Atletico Madrid; tornato alla Juventus, ha iniziato la sua stagione in maniera straripante timbrando un gol ogni 103 minuti per un totale di 9 marcature, 6 delle quali nel girone di Champions League. Quella finale contro il Barcellona chiaramente la ricorda ancora; questa sera chiaramente il contesto non può essere lo stesso visto che stiamo parlando di una partita di primo turno nella quale entrambe le squadre arrivano già qualificate agli ottavi, ma sicuramente lo spagnolo (che comunque era in campo anche all’andata, a Torino) avrà sentimenti di rivalsa anche perché sarà nuovamente squalificato per il prossimo match di campionato, dunque vedremo se riuscirà a lasciare il segno sulla sfida del Camp Nou. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Quale sarà il duello che animerà le probabili formazioni di Barcellona Juventus? Ne vogliamo scegliere uno che non sarà immediato sul terreno di gioco, ma particolarmente suggestivo. Non capita tutti i giorni di trovare due statunitensi incrociarsi in Champions League, ma stasera se giocheranno sarà così per Sergino Dest e Weston McKennie. Entrambi giovani ma già parte integrante della nazionale Usa, si sono trasferiti in estate da Ajax e Schalke 04 per affrontare la loro avventura con le big; entrambi sono i primi giocatori degli Stati Uniti a giocare con il rispettivo club; Dest ha trovato la prima rete nella partita vinta contro la Dinamo Kiev in Champions League, McKennie lo ha fatto sabato nel derby, pareggiando una sfida poi portata a casa grazie a Leonardo Bonucci. La differenza sta nel fatto che il centrocampista della Juventus è nato in Texas e fino ai 18 anni ha giocato a Dallas, per poi arrivare in Germania; Dest invece è nato in Olanda da madre olandese, la cittadinanza statunitense ce l’ha per parte di padre e, in possesso di passaporto dei Paesi Bassi, ha comunque scelto di giocare per gli Stars & Stripes. Questa sera sarà una sfida interessante; negli ottavi di Champions League per il calcio degli Stati Uniti potrebbe esserci ancora più lustro con un eventuale incrocio di uno di questi due con Giovanni Reyna, il diciottenne figlio d’arte che milita nel Borussia Dortmund. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

Nella lista degli assenti per le probabili formazioni di Barcellona Juventus spiccano ancora i due centrali bianconeri: sia Giorgio Chiellini che Merih Demiral sono out per la trasferta del Camp Nou, in particolare sembra non avere fine il calvario del capitano che, non per la prima volta, si è infortunato in allenamento e dunque sarà costretto ancora a guardare i suoi compagni dalla tribuna. Si rivede invece Gigi Buffon che andrà comunque in panchina, ristabilito ormai pienamente Alex Sandro che, dovendo mettere minuti nelle gambe, potrebbe partire titolare. Nel Barcellona la situazione è ancora più delicata: Ronald Koeman sta affrontando questo periodo senza il suo leader difensivo Gerard Piqué e un altro elemento di livello nel reparto arretrato come Samuel Umtiti. Out anche Ousmane Dembélé, che aveva stappato la partita di andata all’Allianz Stadium, poi Sergi Roberto e, soprattutto, Ansu Fati: il nuovo gioiello della cantera, che ha avuto uno straordinario inizio di stagione, si è infortunato al menisco nei primi giorni di novembre ed è stato operato. Lo rivedremo in campo, purtroppo, non prima di fine febbraio-inizio marzo: ovviamente un grosso in bocca al lupo, se non altro è ancora molto giovane per non soffrire eccessivamente questo lungo stop. (agg. di Claudio Franceschini)

BARCELLONA JUVENTUS: CHI GIOCA AL CAMP NOU?

Con le probabili formazioni di Barcellona Juventus ci lanciamo verso la partita che si gioca alle ore 21:00 di martedì 8 dicembre, valida per la sesta giornata nel gruppo G di Champions League 2020-2021. Entrambe le squadre sono già qualificate agli ottavi, e i blaugrana sono anche molto vicini a prendersi il primo posto che farebbe loro evitare le big; vero è anche che Ronald Koeman, sconfitto a Cadice nell’ultimo impegno di campionato, deve dimostrare di poter valere questa panchina e dunque potrebbe comunque coinvolgere qualche titolare giocandosela a viso aperto. Situazione simile a quella di Andrea Pirlo, che viaggia sicuramente meglio ma ha avuto qualche battuta d’arresto di troppo e continua a non convincere sul piano del gioco, come già i suoi predecessori. Anche qui allora è atteso poco turnover anche perché alcune scelte sono obbligate; non resta che vedere come le due squadre saranno disposte sul terreno di gioco, a tale proposito quindi leggiamo insieme le probabili formazioni di Barcellona Juventus aspettando che la partita prenda il via.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha tracciato un pronostico su Barcellona Juventus, per cui andiamo subito a vedere quali siano le quote previste. Il segno 1 per la vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare una somma corrispondente a 2,10 volte la puntata, per contro il segno 2 che identifica il successo della formazione ospite porta in dote una vincita che ammonta a 3,30 volte la giocata. L’ipotesi del pareggio, regolata come sempre dal segno X, ha un valore pari a 3,60 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto.

PROBABILI FORMAZIONI BARCELLONA JUVENTUS

LE SCELTE DI KOEMAN

Leo Messi potrebbe giocare Barcellona Juventus: tenuto a riposo nelle ultime due partite di Champions League, stavolta la Pulce potrebbe essere regolarmente in campo anche perché si tratta di sfidare Cristiano Ronaldo, incrocio saltato all’andata per la positività al Coronavirus del portoghese. Con Leo titolare, vedremmo comunque Braithwaite da prima punta e un potenziale riposo per Griezmann, mandando dunque Trincao e uno tra Pedri e Coutinho a percorrere le corsie esterne; a centrocampo si va verso la conferma di Pjanic in cabina di regia, ma questa volta a dare una mano al bosniaco sarebbe il giovane Alena. In difesa invece Mingueza, anche lui lanciato nelle ultime partite da Koeman; altro giovane che cerca la definitiva maturazione è lo statunitense Sergino Dest, lui a destra con Jordi Alba sull’altro versante con Lenglet a completare la difesa, il portiere titolare potrebbe essere Neto che dunque sarebbe un altro ex sul terreno di gioco del Camp Nou.

GLI 11 DI PIRLO

Andrea Pirlo potrebbe affrontare Barcellona Juventus con il 4-3-1-2, uno dei tanti moduli che ha già utilizzato nel corso della sua avventura bianconera: con questo schieramento, Ramsey e Kulusevski sarebbero in competizione per il ruolo di trequartista alle spalle di Morata e Cristiano Ronaldo, in alternativa Federico Chiesa completerà il tridente. Comunque sarà panchina per Dybala che, salvo scelte tecniche diverse, dovrà nuovamente sostituire lo spagnolo nella prossima di campionato. A centrocampo ci si aspetta che Arthur Melo torni titolare in cabina di regia, rimettendo così piede al Camp Nou nel ruolo di avversario; al suo fianco le due mezzali potrebbero essere Rabiot e McKennie, con lo statunitense che in questo modo sarebbe premiato anche per il gol importante nel derby di sabato. In difesa invece le scelte potrebbero essere obbligate: Demiral non ha recuperato e sarà quindi Bonucci ad affiancare De Ligt come di consueto, ma bisognerà vedere quali saranno i pensieri di Pirlo circa l’importanza di questa partita. Cuadrado e Alex Sandro sono favoriti per giocare come terzini, in porta chiaramente ci sarà Szczesny.

IL TABELLINO

BARCELLONA (4-2-3-1): Neto; Dest, Mingueza, Lenglet, Jordi Alba; Pjanic, Alena; Trincao, Messi, Coutinho; Braithwaite. Allenatore: Ronald Koeman

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; McKennie, Arthur, Rabiot; F. Chiesa, Morata, Cristiano Ronaldo. Allenatore: Andrea Pirlo



© RIPRODUZIONE RISERVATA