PROBABILI FORMAZIONI CHELSEA ARSENAL/ Europa League: lo strano caso di Mkhitaryan

- Michela Colombo

Probabili formazioni Arsenal Chelsea: le quote del match. Ecco le mosse dei due allenatori per la finale di Europa league, questa sera a Baku.

willian kolasinac chelsea arsenal
Probabili formazioni Chelsea Arsenal (LAPRESSE)

Ne abbiamo già accennato, perché è la notizia di spicco nelle probabili formazioni di Chelsea Arsenal. Henrikh Mkhitaryan infatti dovrà saltare la finale di Europa League per motivi politici dovuti alle forti tensioni tra la sua Armenia e il vicino Azerbaigian, dove si terrà la partita presso lo Stadio Olimpico di Baku. Il 21 maggio Mkhitaryan ha annunciato, con un comunicato su Twitter, che non si sarebbe unito alla squadra nella trasferta in Azerbaigian. Secondo quanto riportato dalla BBC, la scelta di Mkhitaryan è legata a timori per la sua sicurezza personale, considerate proprio le tensioni tra Armenia e Azerbaigian per diversi territori contesi da entrambe le repubbliche ex sovietiche. Non è la prima volta che il giocatore armeno rinuncia a giocare in territorio azero, ma l’importanza della finale di Europa League ha dato alla notizia una grande eco mediatica, accendendo i riflettori sulla situazione nel Caucaso. Si tratta sicuramente di una situazione particolare, mette tristezza che nel 2019 un grande giocatore non giochi una finale per motivi politici: eccesso di prudenza da parte di Mkhitaryan oppure davvero sarebbe stato rischioso per lui giocare in Azerbaigian? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI EX “ITALIANI” A BAKU

Tanti ex protagonisti della Serie A italiana a centrocampo nelle probabili formazioni di Chelsea Arsenal. I Blues di Maurizio Sarri dovrebbero infatti schierare fra i titolari Jorginho e Mateo Kovacic, nei Gunners invece troviamo Lucas Torreira. Jorginho è arrivato nella scorsa estate al Chelsea dal Napoli, seguendo dunque il suo allenatore Maurizio Sarri che lo ha voluto fortemente come regista dopo la comune e felice esperienza partenopea: infatti l’italo-brasiliano è stato titolare fisso anche nel Chelsea per tutta la stagione, avendo già accumulato 52 presenze nelle competizioni ufficiali. Kovacic invece ha giocato per due anni e mezzo con l’Inter dal gennaio 2013 all’estate 2015 prima di passare al Real Madrid, da cui poi è giunto un anno fa al Chelsea. La caratteristica comune a tutti e tre è l’arrivo in Inghilterra nell’estate 2018, perché anche Torreira è sbarcato all’Arsenal un anno fa, nel suo caso in arrivo dalla Sampdoria dopo quattro anni in Italia, prima al Pescara e poi con i blucerchiati. In mezzo al campo dunque avremo molti volti noti in questa finale di Europa League. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PETR CECH, IL GRANDE EX

Parlando delle probabili formazioni di Chelsea Arsenal, con particolare attenzione alle due difese, è doveroso parlare in particolare del grande ex Petr Cech, una leggenda del Chelsea che però ormai da ben quattro stagioni gioca fra i pali dell’Arsenal e questa sera si ritroverà a sfidare la sua vecchia squadra nella finale di Europa League. Dopo quattro anni, l’incrocio con il Chelsea non farebbe di per sé notizia, ma naturalmente è l’importanza della posta in palio a rendere speciale la partita. Cech con l’Arsenal in questi anni ha vinto una FA Cup e due Community Shield, ma molto più lungo è l’elenco dei successi ottenuti con la maglia del Chelsea tra il 2004 e il 2015, ben undici anni nei quali Cech ha accumulato 496 presenze in partite ufficiali con la maglia dei Blues. Cech dunque con il Chelsea ha vinto quattro volte la Premier League, poi altrettante FA Cup, tre Coppe di Lega, due Community Shield e a livello internazionale la Champions League del 2012 e l’Europa League 2013. A sei anni di distanza, Cech è invece l’ultimo ostacolo da superare per il Chelsea per vincere di nuovo l’Europa League. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INFO E ORARIO

Si accende questa sera alle ore 21.00 allo stadio Olimpico di Baku, la sfida tra Chelsea e Arsenal, finale di Europa League 2018-2019 di cui ora è tempo di analizzare da vicino pure le formazioni che vedremo questa sera in campo. Non dobbiamo certo spiegare la posta in palio e pare ben scontata che questa sera sia a Sarri che a Emery non saranno concessi alcun errore nel fissare le probabili formazioni di Chelsea Arsenal. Ecco quindi che le maglie dovrebbero essere ormai ben assegnate specie in casa dei Blues: qualche ballottaggio in più si potrebbe aprire in casa dei Gunners ma anche qui si tratta di casi isolati, facendo pure i conti con gli infortunati, o gli assenti annunciati come pure Henrickh Mkhitaryan, che rimarrà a casa per evitare scontri di natura politica (date le frizioni tra Armenia e Azerbaigian). Andiamo quindi ad esplorare da vicino le mosse dei due allenatori per le probabili formazioni di Chelsea Arsenal.

QUOTE E PRONOSTICO

Prima di analizzare le probabili formazioni di Chelsea Arsenal è bene considerare pure il pronostico per questa finale di Europa league, dove sulla carta sono i Blues ad avere una marcia in più. Considerando pure le quote date dalla snai vediamo che nell’1×2 il successo del Chelsea è stato fissato a 2,40 contro il più elevato 3,00 dato all’Arsenal, mentre il pareggio paga la posta a 3,30.

PROBABILI FORMAZIONI CHELSEA ARSENAL

LE MOSSE DI SARRI

Per quella che potrebbe essere la sua ultima partita come allenatore dei Blues, Sarri ha le idee ben chiare per le probabili formazioni di Chelsea Arsenal. Ecco quindi che pure a Baku il tecnico non farà a meno del suo solito 4-3-3, dove tra i pali non dovrebbe mancare Kepa: di fronte ecco quindi il duo centrale in difesa con Christensen e David Luiz, mentre dovrebbe toccare al duo Azpilicueta-Emerson agire dal primo minuto sulle fasce esterne. In cabina dei regia per i Blues poi chiaramente non potrà mancare Jorginho, uno dei fedelissimi di Sarri: spazio poi a Barkley e Kovacic, visto che Kantè ha rimediato nei giorni scorsi un guaio muscolare e non è al top della condizione. Idee ben chiare anche per l’attacco, dove gli irrinunciabili sono ovviamente Willian e Hazard: è però ballottaggio per la prima punta, tra Higuain e Giroud, con il Pipita possibile favorito.

LE MOSSE DI EMERY

Dovrebbe essere il 3-4-1-2 il modulo preferito di Emery per la finale di Europa league, dato che è già stato ampiamente riproposto nella competizione Uefa: qui però potrebbe arrivare qualche dubbio in più per lo stesso tecnico dei Gunners, che conta non pochi assenti questa sera a Baku. Già tra i pali è infatti ballottaggio tra Leno e Cech, con il secondo forse favorito, essendo già ai saluti col club inglese. Di fronte al numero 1 ceco dovremmo invece vedere dal primo minuto Monreal, Koscielny e Sokratis, pur l’idea sempre valida di tornare a un reparto a 4 in caso di necessità (e in tal caso potrebbe arretrate Maitland Niles). Facendo però riferimento a un centrocampo a 4 ecco che proprio il numero 15 dell’Arsenal dovrebbe posizionarsi in avanti, assieme a Kolasinac sull’esterno, e alla coppia al centro Xhaka-Torreira. Nessun dubbio poi per Emery in attacco, considerati gli assenti: sarà Ozil ad agire sulla tre quarti, mentre le due punte titolari saranno ancora una volta Lacazette e Aubameyang.

IL TABELLINO

CHELSEA (4-3-3): 1 Kepa; 28 Azpilicueta, 27 Christensen, 30 Luiz, 33 Emerson; 8 Barkley, 5 Jorginho, 17 Kovacic; 22 Willian, 9 Higuain, 10 Hazard. All. Sarri.

ARSENAL (3-4-1-2): 1 Cech; 18 Monreal, 6 Koscielny, 5 Sokratis; 31 Kolasinac, 34 Xhaka, 11 Torreira, 15 Maitland-Niles; 10 Ozil; 9 Lacazette, 14 Aubameyang. All. Emery.

© RIPRODUZIONE RISERVATA