Probabili formazioni Inter Lugano/ Radja Nainggolan è l’osservato speciale di Conte

- Michela Colombo

Probabili formazioni Inter Lugano: le mosse degli allenatori per l’amichevole prevista oggi, 15 settembre 2020, primo test estivo per i nerazzurri.

inter conte
Probabili formazioni Inter Lugano - Antonio Conte, allenatore dell'Inter (Foto LaPresse)

Uno dei grandi protagonisti nelle probabili formazioni di Inter Lugano sarà certamente Radja Nainggolan, almeno perché atteso in maniera particolare: il Ninja ha fatto ritorno a vestire la maglia nerazzurra dopo il prestito secco al Cagliari, dove si è ritrovato. Antonio Conte non se ne sarebbe privato la scorsa estate, ma il calciatore aveva deciso di fare ritorno in Sardegna dove la sua carriera si era impennata; un’ottima annata per lui, adesso il rientro alla Pinetina con la possibilità di rappresentare un’ottima risorsa per il tecnico salentino. Due anni fa Nainggolan aveva esordito in maniera non ufficiale con l’Inter proprio contro il Lugano; sarebbe dovuto essere uno dei leader nella squadra di Luciano Spalletti, ma il suo rendimento appena sopra la media lo aveva messo in risalto negativamente per come invece Nicolò Zaniolo, moneta di scambio per prelevarlo dalla Roma, era immediatamente esploso in giallorosso. Oggi Nainggolan è a disposizione di Conte: l’allenatore dell’Inter ha forse altri piani in mente per il suo centrocampo titolare, ma un Ninja al 100% di condizione fisica e mentale potrebbe effettivamente fare la differenza in una stagione che sarà lunga e piena di impegni. (agg. di Claudio Franceschini)

IL RITORNO DI IVAN PERISIC

Non lo abbiamo inserito nella lista dei titolari per le probabili formazioni di Inter Lugano, ma pure rimane a disposizione di Antonio Conte, fin dal primo minuto Ivan Perisic, che ha da poco fatto ritorno a La Pinetina, dopo l’eccezionale stagione in prestito con il Bayern Monaco con cui ha vinto tutto, compresa la Champions League. Il croato, che nonostante tutto non è stato riscattato dai tedeschi, al momento non rientra tra le prime scelte di Conte, ma chissà che il suo ritorno in rosa oltre che queste prime amichevoli estive, possano essere l’occasione per far cambiare idea sul destino dell’esterno offensivo. Dopo tutto Perisic è giocatore di valore e già nei primi allenamenti Conte lo ha messo alla prova in vari ruoli, per capire se e come potrebbe utilizzarlo nella prossima stagione. Il croato infatti è stato visto in campo come esterno a tutta fascia nel 3-5-2 del tecnico nerazzurro: ruolo per cui già l’estate scorsa non aveva passato “l’esame” e dunque era stato poi ceduto. E chissà che questa volta on possa finalmente scoccare la scintilla. (agg Michela Colombo)

FOCUS SU GODIN

Profilo di grande interesse che spicca nell’11 svizzero per le probabili formazioni di Inter Lugano è certo quello dell’attaccante Alexander Gerndt, alla sua terza stagione con la maglia bianconera. Era infatti l’agosto del 2017 quando lo svedese passa a titolo definitivo al Lugano dal Young Boys (che lo aveva portato nella Confederazione già nel 2013): da allora il giocatore ha messo alle spalle prestazioni via via sempre più convincenti, diventando ben presto punto fermo dello spogliatoio bianconero. Come ha dimostrato anche nella passata stagione, visto che nel 2019-20 Gerndt è stato primo cannoniere del club svizzero: e già nella prima parte di questo 2020-21 non ha esitato a mettersi in mostra. Nella stagione calcistica che ha appena aperto i battenti in Svizzera, il Lugano ha disputato un solo match, quello contro lo Schaffausen per i sedicesimi di coppa nazionale e quo Gerndt ha firmato l’assist vincente a Lovric, per l’1-0. (agg Michela Colombo)

KOLAROV ALL’ESORDIO?

Lo abbiamo inserito nelle probabili formazioni di Inter Lugano e certo i fan nerazzurri non vedono l’ora di vederlo in azione: parliamo di Aleksander Kolarov, uno degli ultimi colpi di mercato in casa della Beneamata e già a disposizione di Antonio Conte. Sono dunque riflettori puntati sul terzino sinistro, ex della Roma, che oggi verrà usato in difesa (così come già faceva sotto la direzione del tecnico giallorosso Fonseca), dove spiccherà il suo numero 11: Conte lo ha richiesto espressamente alla dirigenza e ora non vede l’ora di vedere come il giocatore si è già inserito nel suo 3-5-2. Dove tra l’altro, potrebbe anche collocarsi in posizione differente: per Kolarov infatti sono a disposizione sia il posto di centrale di sinistra (dove sarebbe vice di Bastoni), che come esterno mancino. Dopo tutto il serbo ha dimostrato di avere gamba per tenere tutta la fascia (specie se dietro ci sarà il numero 95), ma se collocato in difesa, darebbe al reparto grande stabilità e solidità. Chissà quale sarà la scelta finale di Conte. (agg Michela Colombo)

INFO E ORARIO

Si accenderà solo oggi e alle ore 17.00 al Suning Training Center, la partita amichevole tra Inter e Lugano, le cui probabili formazioni sono ora sotto esame. Siamo infatti più che mai impazienti di scoprire quali saranno le mosse di Antonio Conte per quella che è solo la prima amichevole estiva della squadra nerazzurra. Impegnata nella finale di Europa League infatti l’Inter ha iniziato con notevole ritardo la sua preparazione estiva, e complice anche il rinvio del match (contro il Benevento) per la prima giornata di Serie A, dunque i nerazzurri vivranno solo ora i classici test e amichevoli. Primo rivale sarà il Lugano di Jacobacci: sparring partner ben noto, che pure, vantando già una bona condizione dopo lo stop estivo, sarà avversaro di valore oggi, in questo primo test. Dove Conte pure avrà a disposizione una rosa praticamente al completo (trame di calciomercato escluse), con pure qualche volto nuovo pronto a essere lanciato nella mischia. Andiamo allora a vedere quale saranno le mosse dei due allenatori per le probabili formazioni di Inter Lugano.

LE PROBABILI FORMAZIONI INTER LUGANO

LE MOSSE DI CONTE

Per la prima amichevole estiva dei nerazzurri sono parecchi i punti di domanda che si alzano per le probabili formazioni di Inter Lugano: con cui partire dal primo minuto? Spazio ai giovani o i volti più noti? E i nuovi colpi di mercato? Ovviamente ci pare assai complicato immaginare le mosse del tecnico della Beneamata, ma volendo proporre un buon mix per il primo test match, ecco che nel 3-5-2 oggi potremmo vedere dal primo minuto anche Handanovic titolare tra i pali: per la difesa il tecnico potrebbe dare spazio a Bastoni, di ritorno dall’ultimo acciacco rimediato con la Nazionale, con vicino De Vrij e il colpo di mercato Kolarov (vista che Godin ha lasciato Milano). Nell’ampio reparto a centrocampo poi vi sono buone chance di vedere subito titolare Hakimi in coppia con Young sull’esterno: al centro si candidano invece per una maglia da titolare Barella, Brozovic e Sensi (che già l’anno scorso aveva segnato agli svizzeri in amichevole). Sono però grandi ballottaggi in attacco: dando uno sguardo ai big ecco che il duo Lukaku-Sanchez pare favorito, ma non scordiamo anche Salvatore Esposito, che scalpita dalla panchina.

LE SCELTE DI JACOBACCI

Per le probabili formazioni di Inter Lugano, test che per la formazioni svizzera arriva a stagione già iniziata, ecco che Jacobacci dovrebbe disporre i suoi secondo il consueto 3-5-2, dove non mancheranno i titolari più in forma. Con Baumann infortunato oggi tra i pali si collocherà come titolare Osigwe, mentre in difesa vedremo dal primo minuto Kecskes, Daprelà e Maric. Nell’ampio reparto a centrocampo saranno Lavanchy e Guerrero a stabilirsi alle corsie esterne: al centro invece puntano a una maglia da titolare Macek, Custodio e Sabbatini, pure con Lovric a disposizione dal primo minuto (dopo pure il gol segnato pochi giorni fa in Coppa). In attacco Jacobacci dovrebbe consegnare le maglie da titolari a Gerndt e Lungoyi, per con Holender e Ardaiz, pronti dalla panchina.

IL TABELLINO DI INTER LUGANO

INTER (3-5-2): Handanovic; Bastoni, De Vrij, Kolarov; Hakimi, Barella, Brozovic, Sensi, Young; Lukaku, Sanchez. All. Conte

LUGANO (3-5-2): Osigwe; Kecskes, Maric, Daprelà; Lavanchy, Macek, Custodio, Sabbatini, Guerrero; Gerndt, Lungoyi. All. Jacobacci

© RIPRODUZIONE RISERVATA