PROBABILI FORMAZIONI INTER REAL MADRID/ Quote, Stefan De Vrij in copertina a San Siro

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Inter Real Madrid: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per la partita valida per la quarta giornata di Champions League, si gioca a San Siro.

Barella Mendy Inter Real Madrid lapresse 2020 640x300
Probabili formazioni Inter Real Madrid, Champions League gruppo B (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI INTER REAL MADRID: IL PROTAGONISTA

Come potenziale protagonista nelle probabili formazioni di Inter Real Madrid vogliamo indicare Stefan De Vrij. Storia curiosa la sua: prima di arrivare all’Inter non aveva mai giocato nei gironi di Champions League, avendo disputato soltanto un terzo turno preliminare con il Feyenoord – eliminato dalla Dinamo Kiev – e un playoff con la Lazio (battuto dal Bayer Leverkusen). La competizione ha potuto giocarla già nel 2018 strappandola proprio ai biancocelesti: l’Inter ne aveva annunciato l’acquisto prima che il campionato finisse, peccato che fosse in piena corsa con la Lazio per il quarto posto in classifica. All’ultima giornata c’era proprio la sfida all’Olimpico: a Simone Inzaghi sarebbe bastato un pareggio e aveva meditato a lungo se schierare un De Vrij da 6 gol (bottino niente male per un centrale difensivo) e tra i migliori elementi del campionato, alla fine gli aveva dato la maglia da titolare e l’olandese aveva causato un rigore determinante commettendo fallo su Mauro Icardi, spingendo la rimonta nerazzurra che si era concretizzata con il colpo di testa di Matias Vecino, in extremis. Con l’Inter De Vrij ha giocato finora 91 partite, 14 delle quali in Champions League: quest’anno non è partito particolarmente bene e nella logica del turnover Antonio Conte gli ha anche fatto saltare qualche partita, vedremo se questa sera sarà in grado di guidare al meglio la retroguardia contro il Real Madrid. (agg. di Claudio Franceschini)

INTER REAL MADRID: IL DUELLO

Un potenziale duello pronto ad infiammare la serata di San Siro, come emerge dalle probabili formazioni di Inter Real Madrid, è quello che si giocherà sulla corsia destra dei blancos e mancina nerazzurra: naturalmente andrà valutato se Ivan Perisic sarà titolare, ma nella partita di andata il croato era stato assolutamente determinante e non solo per il gol del momentaneo 2-2, ma perché con le sue accelerazioni aveva messo in crisi un Real Madrid che sul doppio vantaggio sembrava poter dominare o comunque controllare senza patemi. Questa sera Perisic, che si era già fatto le ossa in Champions League con il Borussia Dortmund per poi vincere il titolo con il Bayern, avrà di fronte Dani Carvajal: avversario che aveva già incrociato nel 2012-2013, quando lui si era diviso tra i gialloneri e il Wolfsburg mentre lo spagnolo era in prestito al Bayer Leverkusen. Uno dei migliori terzini al mondo, è capace di spingere tanto sulla corsia e allora il compito di Perisic sarà quello di costringerlo costantemente sulla difensiva – dove è cresciuto esponenzialmente – così che il Real Madrid abbia uno sbocco in meno nella sua manovra. Dall’altra parte ovviamente lo stesso sarà chiesto all’ex Achraf Hakimi, ma forse è davvero a sinistra che l’Inter potrà provare a creare la superiorità numerica per essere ancora più pericolosa nelle sue sortite. (agg. di Claudio Franceschini)

INTER REAL MADRID: QUASI UN CLASICO PER SANCHEZ E VIDAL

Verosimilmente solo uno dei due sarà titolare, ma nelle probabili formazioni di Inter Real Madrid è doveroso porre la nostra attenzione su Arturo Vidal e Alexis Sanchez. I due cileni, che hanno vinto insieme due edizioni consecutive della Copa America, si sono ritrovati in nerazzurro e hanno in comune anche un passato nel Barcellona, sia pure in momenti diversi. C’è dunque aria di Clasico per entrambi, che potrebbero avere motivazioni speciali: Sanchez è stato blaugrana tra il 2011 (acquistato dall’Udinese) e il 2014, in quel periodo ci sono state 14 partite contro il Real Madrid e il bilancio è stato in totale equilibrio, con 5 vittorie a testa e 4 pareggi. Il Nino Maravilla ne ha giocate 13, segnando 3 gol: uno di questi è stato decisivo per un 2-1 interno nella Liga 2013-2014. Vidal ha avuto un rapporto difficile con il Barcellona e in particolare Ernesto Valverde, ma tra 2018 e 2020 ha comunque dato il suo contributo: lui ha sfidato i blancos anche vestendo le maglie di Juventus e Bayern (4 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte), la storia nel Clasico è invece fatta di sei partite con tre vittorie e una sola sconfitta, gol all’esordio (al Camp Nou) in un netto 5-1 timbrato in campionato nel 2018-2019. (agg. di Claudio Franceschini)

INTER REAL MADRID: CHI SCENDE IN CAMPO?

Eccoci alle probabili formazioni di Inter Real Madrid: il big match della quarta giornata di Champions League 2020-2021 si gioca a San Siro, con calcio d’inizio alle ore 21:00 di mercoledì 25 novembre. Antonio Conte può solo vincere: la bruciante sconfitta del Bernabeu, tre settimane fa, ha lasciato i nerazzurri all’ultimo posto del gruppo B con appena 2 punti, davanti ci sono tre squadre che se la giocano ad armi pari e questo ovviamente diminuisce le possibilità del gruppo, reduce dalla bella e importante rimonta sul Torino. Il problema è che in Champions League l’Inter viaggia a velocità dimezzata, come dimostrano anche i due pareggi iniziali; non che il Real Madrid stia facendo meglio, anzi per i blancos questa stagione si sta rivelando complicatissima e Zinedine Zidane è finito nell’occhio del ciclone per alcune scelte azzardate, sabato ha pareggiato a Villarreal e in questa competizione continentale deve ancora guadagnarsi gli ottavi, che potrebbero clamorosamente sfuggire. Andiamo dunque a valutare in che modo i due allenatori intendano disporre le loro squadre sul terreno di gioco di San Siro, leggendo insieme le probabili formazioni di Inter Real Madrid.

QUOTE E PRONOSTICO

Andiamo ora a vedere quale sia il pronostico che l’agenzia Snai ha stabilito per Inter Real Madrid, attraverso le sue quote: il segno 1 per la vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare 2,10 volte quanto messo sul piatto, per contro il segno 2 che regola il successo degli ospiti porta in dote una somma corrispondente a 3,10 volte la puntata. Abbiamo poi il segno X che regola il pareggio: in questo caso la vostra vincita con questo bookmaker ammonterebbe a 3,80 volte la vostra giocata.

PROBABILI FORMAZIONI INTER REAL MADRID

GLI 11 DI CONTE

Visti i giocatori fermati dal Coronavirus e gli infortunati, Antonio Conte non ha troppe scelte per le probabili formazioni di Inter Real Madrid: in difesa si rivede titolare De Vrij che prenderà il posto al centro della linea completata da Skriniar (ma occhio a D’Ambrosio) e Alessandro Bastoni, mentre sulle fasce laterali l’unico certo del posto è l’ex Hakimi, che agirà a destra. Sull’altro versante il favorito sembra essere Perisic anche perché l’Inter avrà bisogno di pericolosità offensiva, ma non è escluso che dal mazzo dell’allenatore salentino possa uscire Darmian; Ashley Young va invece verso la panchina ma potrebbe avere un ruolo importante a partita in corso. In mezzo al campo, Vidal e Gagliardini faranno coppia ancora una volta perché qui la coperta è davvero corta; ad alzarsi per giocare tra le linee sarà probabilmente Barella, che si scambierà eventualmente la posizione con il cileno andando a supportare i due attaccanti, naturalmente Lautaro Martinez (concretamente cercato dal Real Madrid nei mesi scorsi) e lo straordinario Romelu Lukaku.

I DUBBI DI ZIDANE

Leggendo le probabili formazioni di Inter Real Madrid sul versante spagnolo, Zidane ha parecchi problemi: innanzitutto non potrà disporre di Sergio Ramos e dunque in difesa dovrà affidarsi a un Varane ancora non al 100% (ma ha giocato sabato) e Nacho, a meno che non sia disponibile all’ultimo Ferland Mendy. Stesso discorso per Casemiro, che in alternativa dovrà lasciare il posto in mezzo a Kroos e Modric visto che Federico Valverde non sarà della partita; dunque i blancos si disporranno verosimilmente con un 4-2-3-1 nel quale avranno un compito importante proprio i due mediani, davanti a loro potrebbe essere prevista una linea con Isco in posizione centrale stretto tra Asensio e Eden Hazard, ma qui il Real Madrid ha tante soluzioni perché può permettersi di far giocare Rodrygo e Vinicius Junior senza dimenticarsi di Lucas Vazquez, che in emergenza si è anche adattato a terzino destro. Non ce ne sarà bisogno stasera, perché Carvajal è disponibile e sarà regolarmente a destra; dall’altra parte è ballottaggio tra Ferland Mendy e Marcelo mentre se Benzema dovesse dare forfait il centravanti può essere Jovic.

IL TABELLINO

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, A. Bastoni; Hakimi, Vidal, Gagliardini, Perisic; Barella; L. Martinez, R. Lukaku. Allenatore: Antonio Conte

REAL MADRID (4-2-3-1): Courtois; Carvajal, Varane, Nacho, F. Mendy; Kroos, Modric; Asensio, Isco, E. Hazard; Benzema. Allenatore: Zinedine Zidane

© RIPRODUZIONE RISERVATA