PROBABILI FORMAZIONI INTER SHAKHTAR/ Quote: Roberto Gagliardini in evidenza

- Michela Colombo

Probabili formazioni Inter Shakhtar: le quote e l’orario. Esaminiamo le mosse degli allenatori per la sfida di Champions League, oggi a San Siro.

Sensi Inter
Calciomercato Inter - Stefano Sensi (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI INTER SHAKHTAR: IL PROTAGONISTA

Protagonista annunciato nelle probabili formazioni di Inter Shakhtar è senza dubbio il centrocampista nerazzurro Roberto Gagliardini, oggi sicuro titolare dello schieramento di Conte, specie se ricordiamo che mancheranno Vidal e Barella. Pur non in necessità stringente, il centrocampista di Bergamo rimane tra le prime scelte del tecnico pugliese, ben felice di dare spazio a un giocatore che continua a dare prestazioni sempre più consistenti, senza avere troppe ambizioni da primo leader. Con la forza della semplicità Gagliardini ha veramente conquistato Antonio Conte, che lo sta usando con costanza sia negli ultimi turni di Champions league, che pure in campionato, dove bergamasco pure ha regalato un gol contro il Sassuolo: negli ultimi match in cui i nerazzurri hanno fatto girare la stagione il centrocampista ex Atalanta c’è sempre. E ben memori della prestazione eccezionale offerta solo pochi giorni fa contro il Monchengladbach, ecco che si attendiamo ancora una prova magistrale da parte del bergamasco, che pure nelle gerarchie rimane un vice: ma chissà che qualcosa possa oggi cambiare. (agg Michela Colombo)

PROBABILI FORMAZIONI INTER SHAKHTAR: IL DUELLO

Sfida affascinante che si accenderà in campo come nelle probabili formazioni di Inter Shakhtar è senza dubbio quello che avrà come protagonisti i due numeri 1, chiamato oggi a una gravissima responsabilità nell’ultima giornata della Champions league. Ecco che allora a San Siro saranno riflettori puntati ancora una volta sul capitano della Beneamata Samir Handanovic, che proverà oggi a mettere in scacco ancora una volta gli attaccanti dello schieramento ucraino. Dando un occhio ai numeri però non si può dire che lo sloveno quest’anno sia stato sempre infallibile: nel campionato di Serie A, su 10 partite disputate ha infatti rimediato ben 14 gol dagli avversari, mentre in Champions League su cinque incontri, sono state nove le reti subite e uno solo il clean sheet realizzato (proprio contro lo Skahktar all’andata). Sarà il giovane Anatoliy Trubin invece il portiere titolare di Castro in questa occasione per la Champions league: l’estremo difensore classe 2001 in stagione ha già messo a Tanella ben 4 presenze in coppa, dove ha raggiunto numeri considerevoli, con 8 gol subiti e due clean sheet realizzati. (agg Michela Colombo)

GLI ASSENTI

Per le probabili formazioni di Inter Shakhtar, ecco che ci pare buona cosa fissare ora la nostra attenzione anche sugli assenti annunciati per questa sfida di Champions League: di chi Antonio Conte e Luis Castro dovranno fare a meno? Partendo dallo schieramento nerazzurro, abbiamo già detto che è vera emergenza nel centrocampo della Beneamata: nei giorni scorsi infatti Vidal si è fermato per un problema muscolare, mentre Barella è vittima di una lieve distorsione della caviglia. Aggiungendo che Nainggolan è indisponibile, ecco che al centro la coperta è corta e Conte sarà costretto o a richiamare dal primo minuto Sensi (ma sabato dopo il Bologna il tecnico ha detto che non è ancora pronto) o Eriksen (di cui conosciamo i trascorsi con l’allenatore). Pure aggiungiamo che è lunga lista di assenti anche in casa ucraina, con Ismaily e Malyshev alle prese con dei problemi al ginocchio, e Khocholava e Junior Moraes pure fermi in infermeria. (agg Michela Colombo)

INTER SHAKHTAR: CHI IN CAMPO A SAN SIRO?

Si accenderà questa sera alle ore 21.00 e tra le mura dello Stadio San Siro, la sfida per la sesta e ultima giornata dei gironi di Champions league, tra Shakhtar e Inter: andiamone a scoprire le probabili formazioni. Siamo infatti ben impazienti di scoprire quali saranno le ultime mosse di Conte, per la sfida che deciderà se la Benemata continuerà ad essere squadra di Champions league, o se verrà “retrocessa” in Europa league, al termine della fase a gironi. Pur tenuto conto che il verdetto dipenderà anche dall’altra sfida del girone (tra Real Madrid e Monchengladbach),  è evidente che questo è match dove a Conte non verrà concesso alcun errore: pure il tecnico pugliese approda alla sfida contando due assenti di gran peso nel suo schieramento. Nei giorni scorsi si sono infatti fermati Vidal e Barella, e con ancora Nainggolan out per un problema al polapccio, sono dunque grandi dubbi per la mediana nerazzurra. Andiamo allora ad esaminare da vicino le mosse degli allenatori per le probabili formazioni di Inter Shakhtar.

QUOTE E PRONOSTICO

Alla vigilia del big match di Champions league i principali portali di scommesse non hanno alcun dubbio nell’assegnare ai nerazzurri il favore del pronostico, benchè pure i due club all’andata si siano fermati solo sullo 0-0. Pure Eurobet per l’1×2 del match fissa a 1.30 il successo dell’Inter conto il più elevato 9.20 segnato per la vittoria dello Shakhtar: il pareggio vale 5.70.

LE PROBABILI FORMAZIONI INTER SHAKHTAR

LE MOSSE DI CONTE

Come abbiamo accennato prima è vera emergenza nel centrocampo della Benemata alla vigilia della sfida di Champions League. Con Vidal e Barella fuori  uso (entrambi per acciacchi di varia natura), questa sera vedremo per forza di cose in campo dal primo minuto Gagliardini, come uno tra Sensi e Eriksen: sarà difficile scegliere tra i due visto che il primo non è “pronto” secondo Conte e il secondo è da tempo ai margini del progetto Inter. Tolto questo punto di domanda, ecco che nel 3-5-2 dei nerazzurri per le probabili formazioni di Inter Shakhtar, le maglie da titolari sono state già consegnate. In attacco chiaramente non mancheranno dal primo minuto i soliti Lautaro Martinez e Lukaku, con Alexis Sanchez prima alternativa dalla panchina: in difesa invece saranno titolari di fronte al solito Handanovic Skriniar, De Vrij e Bastoni.

LE SCELTE DI CASTRO

Anche in casa ucraina, on mancano defezioni importanti per Luis Castro, che dunque dovrebbe virare su un classico 4-3-3 (già visto anche contro il Real Madrid) per disegnare le probabili formazioni di Inter Shakhtar. Vedremo dunque Trubin tra i pali, come pure Bondar e Vitao titolari al centro della difesa, mentre sull’esterno si faranno avanti Dodo e Matviyenko. Per la mediana non potrà mancare dal primo minuto il capitano Stepanenko, mentre Marlos e Kolavenko agiranno come mezz’ali, anche se dalla panchina rimangono a disposizione Maicon e Alan Patrick, già entrati a match in corso contro gli spagnoli solo pochi giorni fa. In avanti si farà sentire l’assenza di Junior Moraes: sarà Dentinho ad agire in prima punta, con Taison e Tetè ai lati.

IL TABELLINO

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Gagliardini, Brozovic, Sensi, Young; Lukaku, Lautaro. All. Conte.

SHAKHTAR (4-3-3): Trubin; Dodô, Bondar, Vitão, Matviyenko; Marlos, Stepanenko, Kovalenko; Tetê, Dentinho, Taison. All. Castro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA