Probabili formazioni Italia Belgio/ Quote: Mancini punta sul jolly Giacomo Raspadori

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Italia Belgio: le quote del match. Analizziamo le scelte degli allenatori per la partita di Torino, finale 3^ posto per la Nations league, oggi.

raspadori nazionale italia pollice lapresse 2021 640x300
Calciomercato Napoli - Giacomo Raspadori (LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA BELGIO: IL JOLLY

Accennato alla mancanza di punte nella rosa di Mancini per le probabili formazioni di Italia e Belgio, non ci resta ora che mettere allora in evidenza il personaggio di Giacomo Raspadori, che pure oggi dovrebbe fare da vertice del tridente offensivo azzurro. Con Immobile e Belotti fuori dai giochi e pure Kean  indisponibile, le scelte sono quasi obbligate, ma il ct sa di potersi fidare del giovane bomber del Sassuolo e con fiducia lo metterà dal primo minuto.

L’attaccante classe 2000 sa come prendersi le giuste occasioni: in stagione con il club ha messo da parte un solo gol su sette presenze, ma sotto agli occhi di Mancini Raspadori ha già timbrato il cartellino, offendo anche un assist vincente nel corso di una memorabile partita con la Lituania (qualificazioni ai mondiali). Questa sarà ancora la sua serata. (agg Michela Colombo)

GLI ASSENTI

Per le probabili formazioni di Italia Belgio facciamo anche il punto sugli assenti in vista della finalina per il 3-4^ posto alla Nations League. Abbiamo accennato infatti prima che in casa azzurra mancherà un punto fermo in difesa come è Leonardo Bonucci: il centrale di Roberto Mancini come pure della Juventus nella semifinale con la Spagna ha rimediato due cartellini gialli e dunque con l’espulsione pure mancherà questa sera.

Davvero un gran dispiacere perdere un giocatore del suo calibro proprio in questa occasione: lo stesso Bonucci nei giorni si è scusato pubblicamente. In aggiunta il ct Mancini pure per la finale non dovrebbe avere a disposizione Moise Kean, che sempre nella semifinale con la Spagna ha rimediato un violenti trauma e nei giorni scorsi è stato visto col collarino di protezione. Una defezione la sua che davvero non ci voleva per Mancini, già in cronica mancanza di punte nella sua rosa. (agg Michela Colombo)

ITALIA BELGIO: CHI IN CAMPO OGGI?

Sono riflettori puntati sulle probabili formazioni di Italia e Belgio, match che si accenderà questo pomeriggio alle ore 15.00 all’Allianz Stadium di Torino, e valido per la finale del 3^ posto per la Nations league. Abbiamo accennato nei giorni scorsi che per la sfida di questo pomeriggio il ct Mancini potrebbe attuare un gran turnover: certo la posta in palio non è eccezionale e il tecnico sa che può contare tranquillamente anche sui giocatori fin qui rimasti in panchina, sicuro che le motivazioni fare bene non mancheranno. Non scordiamo infatti che vi sono oggi in palio punti di peso per il Ranking UEFA e l’Italia ha in panca diversi giocatori impazienti di mettersi in luce in vista dei prossimi mondiali.

Sarà turnover ampio anche per Roberto Martinez, che pure come il collega guarda già al Qatar 2022 e userà questo match per testare qualche volto meno noto della rosa. Pure non escludiamo che se le cose dovessero mettersi male il ct delle furie rosse richiamerà agli ordini qualche big, in primis Romelu Lukaku, ex attaccante dell’Inter e ora in forza al Chelsea. Vediamo allora da vicino quali saranno le mosse degli allenatori per le probabili formazioni di Italia Belgio.

QUOTE E PRONOSTICO

Alla vigilia di una finale, che sia pure quella del 3-4^ posto di Nations league, non è mai facile fissare un pronostico netto: pure i principali portali di scommesse sportive non hanno dubbi nel vedere gli azzurri favoriti. Per l’1×2 del match la Snai ha fissato a 2.15 il successo dell’Italia contro il più alto 3.30 segnato per il Belgio: il pareggio vale 3.45.

LE PROBABILI FORMAZIONI ITALIA BELGIO

LE MOSSE DI MANCINI

Come abbiamo detto dovrebbe essere ampio turnover per Mancini nelle probabili formazioni di Italia Belgio: il tecnico vuole vedere soluzioni nuove, pur non rinunciando al solito 4-3-3 di partenza. Ecco dunque che tra i pali è già ballottaggio aperto tra Donnarumma e Sirigu, mentre in difesa mancherà lo squalificato Bonucci: al centro del reparto si faranno allora avanti Acerbi e Bastoni (con Chiellini da usare in emergenza), mentre la coppia Calabria-Dimarco si occuperà dei corridoi esterni. A centrocampo ottime chance poi di vedere dal primo minuto Pellegrini (in gol con la Spagna) con il collega della Roma Cristante: Verratti dovrebbe essere di nuovo preferito per coordinare lo schieramento ma non escludiamo l’ipotesi panchina per il parigino. In attacco mossa obbligata sarà quella di porre Raspadori in prima punta: Chiesa e Berardi dovrebbero far compagnia all’attaccante del Sassuolo, con Insigne pronto nel caso a intervenire.

LE SCELTE DI MARTINEZ

Ampio turnover in casa di Martinez per le probabili formazioni di Italia e Belgio, con il dubbio tra i pali Courtois, che nei giorni scorsi ha riferito di ritenere “inutile” la partita di questa sera: il ct potrebbe non aver gradito e non si esclude che gli possa preferire Casteels da titolare. Per la difesa costruita a tre ecco che invece oggi si faranno avanti dal primo minuto Boyata, Denaye e il giovanissimo Theate, giocatore ancora tutto da scoprire: in mediana invece dovrebbe essere riconferma da primo minuto per Witsel e Carrasco (questo a segno con la Francia) e nuovo ingresso per Vanaken e Saelemaekers, anche se qui le soluzioni alternative non mancano (una su tutte Castagne). Dovrebbe poi essere ampio turnover anche in attacco: sarà panca per i vari Hazard, Lukaku e De Bruyne e spazio dal primo minuto per De Ketelaere e Trossard, a supporto di Michy Batshuayi, che pure non va a segno con la nazionale dal marzo scorso (e ha voglia di sbloccarsi ovviamente).

IL TABELLINO

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Acerbi, Bastoni, Dimarco; Pellegrini, Cristante, Verratti; Berardi, Raspadori, Chiesa. All. Mancini

BELGIO (3-4-3): Casteels; Boyata, Denayer, Theate; Saelemaekers, Witsel, Vanaken, Carrasco; De Ketelaere, Trossard; Batshuayi. All. Martinez





© RIPRODUZIONE RISERVATA