Probabili formazioni Italia Olanda/ Vivianne Miedema, la giovane veterana

- Michela Colombo

Probabili formazioni Italia Olanda: le ultime notizie. Le mosse delle due allenatrici per il match, quarto di finale dei Mondiali di Calcio femminile 2019.

risultati Italia femminile
Probabili formazioni Italia Olanda (da Twitter @Vivo_Azzurro)

Considerando ora più da vicino le scelte della ct Wiegman per le probabili formazioni di Italia Olanda, ecco che vediamo che non sarà solo la Martens a mettere alla prova la tenuta della difesa azzurra, ma pure Vivianne Miedema rappresenta un pericolo di primo livello. Classe 1996 Anna Maragaretha Marina Astrid Vivianne Miedema, attaccante dell’Arsenal, è davvero donna dei record nonostante la sua giovane età: solo nel 2014 in Norvegia si è laureata campionessa d’europa, risultando anche capocannoniere di quell’edizione del torneo continentale. Tre anni dopo, vestendo la maglia della nazionale senior, Miedema si è confermata regina del continente, battendo la Danimarca in finale (dove ha segnato due gol). Ma non solo: il suo record più recente risale solo al 5 giugno scorso quando durante la partita dei mondiali di calcio femminile contro il Camerun, segnando la rete del 3-1 è diventata la capocannoniere di tutti i tempi della nazionale oranje femminile, arrivando a quota 60 gol. (agg Michela Colombo)

IL BOMBER RITROVATO

Altra protagonista attesa in campo come nelle probabili formazioni di Italia Olanda è senza dubbio la nostra Valentina Giacinti, chiamata alla riconferma dopo la grande prestazione messa in campo pochi giorni fa contro la Cina. l’attaccante del Milan, in maglia della nazionale seniores italiana dal 2015 è una degli assi nella manica di Milena Bertolini e ora che pure si è sbloccata segnando il gol del 2-0 contro la Cina gli ottavi di finale, davvero non ha più limiti. Se infatti la Giacinti aveva iniziato ben la stagione segnando  una doppietta in Cyprus Cup, ai mondiali di calcio femminile in Francia la bomber aveva lasciato ad altre compagne la gioia del gol, fino almeno a pochi giorni fa. Ora però l’attaccante anche del Milan  vuole riprendersi la scena, con pure il supporto della stessa ct che mai le aveva fatto mancare il suo sostegno. L’attendiamo quindi al grande banco di prova dell’Olanda: che cosa ci regalerà oggi Valentina Giacinti? (agg Michela Colombo)

IL PERNO DELLA DIFESA

Se quindi la Martens pare il pericolo maggiore da affrontare, ecco che nello schieramento azzurro delle probabili formazioni di Italia Olanda spicca in difesa il nome di colei che potrà fermare anche l’asso oranje. Ci riferiamo chiaramente a Sara Gama, vero pilastro del reparto a 4 di Milena Bertolini e punto di riferimento anche nello spogliatoio del tricolore. Capitano della spedizione azzurra come pure della Juventus, di cui veste i colori dal 2017, la Gama è elemento sempre più indispensabile, specie nei momenti di maggiore sofferenza. Anche in giornate no la sua prestazione è sempre efficace e basta la sua sola presenza per rendere più compatto e organizzato il reparto arretrato, che davvero si regge intorno alla sua figura. Anche oggi quindi la nostra capitana si rivelerà decisiva in campo e fuori. (agg Michela Colombo)

LO SPAURACCHIO

Esaminando le probabili formazioni di Italia Olanda, attese quest’oggi a Valenciennes per i quarti di finale dei Mondiali di calcio femminile 2019, non possiamo certo non dare spazio a una vera star della formazione oranje e vero spauracchio della difesa azzurra. Ci riferiamo a Lieke Martens, esterno olandese classe 1992 e bomber del Barcellona, con cui ha vinto la Coppa della Regina nel 2018, dall’enorme talento e amatissima anche fuori dai confini nazionali. Campionessa continentale nel 2017, nello stesso anno Martens ha pure vinto il premio Fifa come migliore giocatrice dell’anno, grazie anche all’incredibile gol segnato in finale proprio nella competizione continentale contro la Danimarca. Sarà quindi lei cui le azzurre dovranno guardarsi bene, anche perchè la Martens approda ai quarti in ottima forma, come ben ci evidenza anche la doppietta segnata contro il Giappone solo pochi giorni fa. (agg Michela Colombo)

I JOLLY

Viste le mosse delle due allenatrici per le probabili formazioni di Italia Olanda, match che si accenderà solo domani pomeriggio a Valenciennes per i quarti di finale dei Mondiali di calcio femminile 2019, tocca ora vedere come si comporranno le due panchine. Pur essendo arrivati a questo punto del tabellone, va detto che sia Bertolini che Wiegman hanno approfittato solo parzialmente delle rispettive panchine, ma di certo si può dire che entrambe hanno a disposizione dei veri jolly, che potrebbero rivelarsi utilissimi anche domani. In questo senso non possiamo non mentre l’accento su Aurora Galli, mai titolare con l’Italia ma sempre decisiva. Lo abbiamo visto per esempio anche nel match degli ottavi di finale tra Italia e Cina: entrata nuovamente dalla panchina, la Galli si è rivelata decisiva firmando il gol del 2•0 al 49’ minuto. (agg Michela Colombo)

IN ATTACCO

Considerando ora le mosse in attacco delle due ct per le probabili formazioni di Italia Olanda ecco che entrambe le allenatrici domani si affideranno alle loro bocche di fuoco più prolifiche fin da primo minuto di gioco. La mossa chiaramente non ci sorprende vista la posta in palio. Sarà quindi un vero spettacolo vedere in campo a Valenciennes le bomber delle due nazionalità. ?Per la parte oranje ecco che la star da cui guardarsi sarà senza dubbio Lieke Martens, che agirà da esterno mancino nel tridente completato da Miedema e Van de Sanden. Attenzione però anche dalla panchina a Beerensteyn, possibile jolly del match. Ben noti i volti dell’attacco azzurro: troveremo domani in campo dal primo minuto Bonansea, Girelli e Giacinti, poste nel tridente, ma sappiamo bene che non saranno le uniche armi della nostra Milena Bertolini, che potrà attingere al bisogno a un reparto davvero ricco e fornito. (agg Michela Colombo)

LA MEDIANA

Considerando ora le mosse in attacco delle due ct per le probabili formazioni di Italia Olanda ecco che entrambe le allenatrici domani si affideranno alle loro bocche di fuoco più prolifiche fin da primo minuto di gioco. La mossa chiaramente non ci sorprende vista la posta in palio. Sarà quindi un vero spettacolo vedere in campo a Valenciennes le bomber delle due nazionalità. Per la parte oranje ecco che la star da cui guardarsi sarà senza dubbio Lieke Martens, che agirà da esterno mancino nel tridente completato da Miedema e Van de Sanden. Attenzione però anche dalla panchina a Beerensteyn, possibile jolly del match. Ben noti i volti dell’attacco azzurro: troveremo domani in campo dal primo minuto Bonansea, Girelli e Giacinti, poste nel tridente, ma sappiamo bene che non saranno le uniche armi della nostra Milena Bertolini, che potrà attingere al bisogno a un reparto davvero ricco e fornito. (agg Michela Colombo)

A CENTROCAMPO

Anche a centrocampo non sono attese grandi novità per le probabili formazioni di Italia e Olanda che vedremo in campo però solo domani a valenciennes. Lo abbiamo già detto prima: per Milena Bertolini il reparto centrale è più che consolidato e salvo casi sfortunati sappiamo già a chi andranno le maglie da titolari per la sfida dei quarti di finale dei Mondiali di calcio femminile 2019. Ecco quindi che in cabina di regia vedremo ancora una volta Giugliano, ovviamente in compagnia di Bergamaschi e Cernoia: la numero 2 pare ormai fissa come esterno destro, benchè nel match di esordio delle azzurre nella competizione iridata l’abbiamo vista giocare anche come esterna in difesa. Da non sotto valutare però proprio per la corsia a destra l’inserimento di Ilaria Mauro, già vista in campo pochi giorni fa contro la Cina. (agg Michela Colombo)

IN DIFESA

Esaminando le probabili formazioni di Italia Olanda per i quarti di finale dei mondiali di calcio femminile 2019, vediamo bene che sia Bertolini che Wiengman non voglio correre alcun rischio nella partita di domani, specie in difesa. Ecco quindi che entrambe le allenatrici domani dovrebbero schierare de Valenciennes un reparto a 4 ampiamente testato, specie per le azzurre: di fatto la Bertolini non ha mai cambiato la propria lista di titolari se non nella partita di esordio. Non proprio così la collega olandese che pure non dovrebbe in ogni caso sorprenderci nuovamente. Ricordiamo però che nei primi match della compagine oranje avevano trovato spazio dal primo minuto anche Dekker e Van Es che però andranno confinate in panchina. (agg Michela Colombo)

LE NOTIZIE ALLA VIGILIA

Si accenderà solo domani alle ore 15,00 presso lo Stade du Hainaut di Valenciennes la partita tra Italia e Olanda attesissimo quarto di finale per i Mondiali di calcio femminile 2019. L’attesa è al massimo per questo evento, di certo storico per la compagine azzurra: in palio c’è un pass per le semifinali della competizione iridata e alla ct Bertolini come la collega Wiegman non saranno concessi passi falsi nel disegnare le probabili formazioni di Italia Olanda. Le azzurre saranno pronte a cogliere la sfida? Di certo l’emozione è grande ma va detto che le nostre beniamine hanno già mostrato anche con la Cina pochi giorni fa di avere il coraggio per affrontare le campionesse d’Europa in carica. Andiamo quindi a studiare quali potrebbero essere le mosse dei due tecnici per le probabili formazioni di Italia Olanda.

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA OLANDA

LE MOSSE DI BERTOLINI

Per le probabili formazioni di Italia Olanda la ct Milena Bertolini non dovrebbe offrirci grandi novità rispetto all’11 che abbiamo già visto nelle prime fasi di questi mondiali di calcio femminile 12019 come pure nell’ultima partita contro la Cina, fedele al motto “squadra che vince non si cambia” e sicura del coraggio delle proprie ragazze. Ecco quindi che anche domani a Valenciennes dovremmo vedere in campo il 4-3-3 o ancor meglio il 4-3-2-1, dove Giacinti dovrebbe collocarsi appena davanti al duo Girelli-Bonansea. In ogni caso le titolari saranno più che confermare in attacco come anche in mediana. Qui infatti Giugliano rimarrà in cabina di regia, accompagnata da Cernoia e Bergamaschi, che ormai ha vinto il duello con Mauro. La difesa, costruita a 4 intorno a Sara Gama non dovrebbe proporre alcuna novità: ci sarà Linari al centro, mentre il duo Bartoli-Guagni agirà sull’esterno.

LE SCELTE DI WIEGMAN

Anche nella metà campo delle oranje non ci attendiamo grandi novità in vista della partita di domani per i Mondiali di calcio femminile 2019 e pure la stessa ct Wiengman Glotzbach dovrebbe riproporre schemi e giocatrici ampiamente conosciute. Sarà quindi il 4-3-3 il modulo di riferimento delle campionesse europee in carica, con in attacco bomber di provata esperienza come Martens, Miedema e Van de Sanden. Pure a centrocampo saranno granitiche certezze per la probabile formazione olandese contro l’Italia: in cabina di regia l’elemento imprescindibile è Van de Donk, con Spitse e Greoene al lati. Per la difesa a 4 posta di fronte al numero 1 Van Veenendaal, si faranno infine avanti Bloodworth e Van der Gragt al centro e il duo Van Dongen-Van Lunteren ai lati

IL TABELLINO

Italia (4-3-2-1): Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Bergamaschi, Giugliano, Cernoia; Girelli, Bonansea; Giacinti. Ct: Milena Bertolini

Olanda (4-3-3): Van Veenendaal; Van Dongen, Bloodworth, Van der Gragt, Van Lunteren; Spitse, Van de Donk, Groenen; Martens, Van de Sanden, Miedema. Ct: Sarina Wiegman-Glotzbach.

© RIPRODUZIONE RISERVATA