PROBABILI FORMAZIONI ITALIA SVIZZERA/ Quote, gli elvetici del nostro calcio

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Italia Svizzera: le quote per il pronostico e le scelte di Mancini e Petkovic per la partita valida per il gruppo A degli Europei 2020, Mancini potrebbe operare 3 cambi.

Locatelli Barella Bonucci Immobile Spinazzola Chiellini Italia gol facebook 2021 640x300
Probabili formazioni Italia Svizzera, Europei 2020 gruppo A (da Facebook)

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA SVIZZERA: GLI “ITALIANI”

Naturalmente nelle probabili formazioni di Italia Svizzera bisogna anche dare conto dei giocatori che fanno parte della nazionale rossocrociata e sono impegnati nel nostro campionato. Vladimir Petkovic ha elementi che ci conoscono bene: Remo Freuler per esempio è il faro dell’Atalanta di Gian Piero Gasperini e si può dire che sia stata la Dea a renderlo un titolare inamovibile degli elvetici, visto che quando è arrivato a Bergamo non era troppo conosciuto. Discorso diverso per Ricardo Rodriguez, già colonna della Svizzera quando il Milan lo ha acquistato dal Wolfsburg; in rossonero ha girato poco e poi è stato scalzato dall’arrivo di Theo Hernandez, dopo un’esperienza all’estero è finito al Torino (voluto da Marco Giampaolo) ma senza mai incidere. Curioso il caso di Haris Seferovic, che da noi non ha mai sfondato (ha giocato in Serie A con Fiorentina e Lecce, in B con il Novara) ma si è affermato in nazionale diventando anche un giocatore importante nel Benfica; Silvan Widmer, che nella Svizzera può giocarsi un posto da titolare sulla corsia destra, è stato un elemento di spicco dell’Udinese disputando 131 partite nel massimo campionato, nel 2018 è tornato in patria per giocare con il Basilea. Vedremo se questi giocatori avranno un ruolo importante nelle probabili formazioni di Italia Svizzera… (agg. di Claudio Franceschini)

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA SVIZZERA: L’ESORDIO

Nelle probabili formazioni di Italia Svizzera possiamo anche parlare del possibile esordio di Marco Verratti, pienamente recuperato. Fino a questo momento il centrocampista pescarese ha un rapporto agrodolce con la nazionale: Cesare Prandelli lo aveva chiamato nel 2012 ma non aveva superato il taglio per andare agli Europei, era invece stato titolare nel Mondiale 2014 ma l’Italia era stata eliminata al primo turno. Verratti avrebbe dovuto essere straordinario protagonista dell’Europeo 2016: Antonio Conte ne avrebbe fatto il regista in mezzo al campo al fianco di Daniele De Rossi, ma la pubalgia lo aveva frenato nella seconda parte di stagione e così non era arrivata la convocazione. Sfumato il sogno di tornare in Coppa del Mondo, adesso per il centrocampista del Psg si apre questa nuova possibilità: Verratti forse non è esploso come tutti credevano ma resta un giocatore di qualità che nel tempo ha imparato a fare la mezzala, in azzurro ha collezionato 40 presenze e ora deve trovare la giusta continuità fisica per incidere davvero sulle sorti dell’Italia di Roberto Mancini, sapendo che se starà bene nessuno gli potrà togliere la maglia da titolare in mezzo al campo. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA SVIZZERA: IL PROTAGONISTA

Uno dei grandi protagonisti nelle probabili formazioni di Italia Svizzera sarà sicuramente Leonardo Spinazzola: non poteva sperare in esordio migliore agli Europei 2020, il primo grande torneo che gioca con la maglia azzurra. Dopo il 3-0 alla Turchia è stato premiato come Man of the Match, avendo fatto girare la testa a tutta la difesa avversaria; accelerazioni straordinarie sulla corsia sinistra, Spinazzola somiglia sempre più ad un campione del mondo come Gianluca Zambrotta perché anche lui, come il comasco, è nato esterno alto a destra per poi andare a fare tutta la fascia sinistra con l’Atalanta, mentre in nazionale (e brevemente con Juventus e Roma) ha fatto il terzino. Spinazzola, reduce da una prima stagione con la Roma in cui ha avuto anche qualche problema fisico, ha collezionato fino a questo momento 15 presenze con l’Italia, la cui prima convocazione si deve a Giampiero Ventura; non è mai stato un goleador e infatti ha ancora 0 reti in azzurro, ma chissà che questa partita contro la Svizzera possa permettergli di togliersi anche questa bella soddisfazione e diventare ancora più decisivo per noi… (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA SVIZZERA: CHI GIOCA STASERA A ROMA?

Con le probabili formazioni di Italia Svizzera ci avviciniamo alla seconda partita degli azzurri agli Europei 2020: mercoledì 16 giugno, alle ore 21:00, saremo sempre allo stadio Olimpico di Roma per il gruppo A. Dopo aver demolito la Turchia, battere i rossocrociati ci darebbe la certezza della qualificazione agli ottavi: obiettivo minimo e non solo perché giocheremo in casa tutte le partite del girone, ma anche per come Roberto Mancini ha saputo ridare vigore – ringiovanendola – una nazionale che adesso è sicura dei propri mezzi e gioca a calcio con qualità, intensità e sicurezza.

La Svizzera può essere già nei guai, perché all’esordio non è andata oltre un pareggio contro il Galles; Vladimir Petkovic potrebbe allora cambiare qualcosa per presentare una squadra più aggressiva all’Olimpico, ma vedremo se effettivamente sarà così. A tale proposito prendiamoci un momento per leggere in maniera più approfondita quelle che possono essere le scelte da parte dei due Commissari Tecnici per la partita di mercoledì sera, tra dubbi e certezze nell’analisi approfondita delle probabili formazioni di Italia Svizzera.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Italia Svizzera possiamo consultare le quote che sono state emesse dall’agenzia Snai: secondo questo bookmaker gli azzurri sono decisamente favoriti, con un valore di 1,60 che accompagna il segno 1 per la loro vittoria. Il pareggio, eventualità regolata dal segno X, vi farebbe guadagnare una cifra corrispondente a 3,90 volte quanto messo sul piatto mentre vale molto, ovvero 6,25 volte la puntata, l’ipotesi del successo rossocrociato per il quale dovrete ovviamente giocare il segno 2.

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA SVIZZERA

LE SCELTE DI MANCINI

Verosimilmente nelle probabili formazioni di Italia Svizzera potremmo vedere tre cambi da parte di Mancini. Florenzi alza bandiera bianca e il suo sostituto naturale è Di Lorenzo, Domenico Berardi sarà tenuto fuori a scopo precauzionale e dunque a scaldare i motori è Federico Chiesa, mentre Verratti è recuperato e potrebbe fare l’esordio agli Europei 2020 scalzando Locatelli, che comunque non ha affatto demeritato venerdì. Per il resto sembra essere tutto confermato, con il turnover che eventualmente sarà lasciato per il Galles: spazio a Gigio Donnarumma con Bonucci e Chiellini davanti a lui, Spinazzola agirà come sempre sulla corsia sinistra mentre in mezzo al campo ci sarà ancora Barella nella posizione di mezzala, e Jorginho non abbandonerà il posto in regia. Poi, Immobile al centro del tridente offensivo con Lorenzo Insigne che partirà dalla sua mattonella mancina, entrambi sono già andati a segno all’esordio e sperano di ripetersi.

I DUBBI DI PETKOVIC

Vladimir Petkovic legge le probabili formazioni di Italia Svizzera con un 3-4-1-2, nel quale anche in difesa potrebbero esserci cambi: volendo ipotizzare, potremmo posizionare Ricardo Rodriguez nel terzetto a protezione di Sommer con Schar e Elvedi (dunque Akanji in panchina) mentre sulle fasce laterali potrebbero giocare Fassnacht e Zuber che darebbero una versione più offensiva della nazionale rossocrociata. A centrocampo ci sarà come sempre la regia portata da Freuler, al suo fianco anche Granit Xhaka (che sembra ad un passo dalla Roma) ha la capacità di impostare la manovra e dunque questo assetto di mezzo non dovrebbe essere modificato. In attacco invece potremmo avere Embolo nella posizione di trequartista per dare fastidio tra le linee; se fosse così ci sarebbe una maglia per l’attacco, con Seferovic confermato e la sensazione che Gavranovic parta in vantaggio su Mehmedi. Detto questo, non ci stupiremmo se Petkovic scegliesse di confermare in toto l’undici che ha pareggiato contro il Galles…

IL TABELLINO

ITALIA (4-3-3): G. Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Verratti, Jorginho, Barella; F. Chiesa, Immobile, L. Insigne. Allenatore: Roberto Mancini

SVIZZERA (3-4-1-2): Sommer; Schar, Elvedi, Ri. Rodriguez; Fassnacht, Freuler, G. Xhaka, Zuber; Embolo; Seferovic, Gavranovic. Allenatore: Vladimir Petkovic

© RIPRODUZIONE RISERVATA