PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER UNITED ATALANTA/ Quote, grande serata per Juan Musso?

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Manchester United Atalanta: le quote per il pronostico e le scelte per la partita valida per la terza giornata di Champions League, Gasperini ancora senza Pessina.

Demiral Siebatcheu Atalanta Young Boys lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Manchester United Atalanta, Champions League gruppo F (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER UNITED ATALANTA: IL PROTAGONISTA

Come potenziale protagonista all’interno delle probabili formazioni di Manchester United Atalanta possiamo senza dubbio citare Juan Musso. Il portiere della Dea ha già vissuto l’esordio in Champions League, ma per lui questa sera sarà una prima in uno stadio che ha fatto la storia del calcio, nel quale si è assegnato il trofeo del 2003 e il cui prato è stato calcato da straordinari campioni. Musso è arrivato a difendere la porta dell’Atalanta dopo lo straordinario periodo di Udine, che lo ha definitivamente lanciato; lo avrebbero voluto tante big ma lui ha scelto la Dea, consapevole di poter giocarsi tante chance in una squadra che comunque partecipa alla Champions League e che anche in campionato è in lizza per lo scudetto, perché le ultime stagioni ci hanno detto questo.

A dire il vero quest’anno Musso non è partito particolarmente con il vento in poppa, commettendo qualche errore e dovendo fare i conti con una difesa non impermeabile; a questo era comunque abituato, con il passare delle settimane l’argento potrà tornare a dare il suo grande contributo alla squadra e intanto vedremo cosa sarà in grado di combinare in una Manchester United Atalanta che per lui rappresenta appunto la prima grande sfida in una carriera che può avere ancora molto da dire. (agg. di Claudio Franceschini)

MANCHESTER UNITED ATALANTA: IL DUELLO

Una sorta di duello nelle probabili formazioni di Manchester United Atalanta sarà quello tra Edinson Cavani e Duvan Zapata, anche se il Matador potrebbe non essere titolare (anzi, difficilmente lo sarà) nella partita di Champions League. Tuttavia l’occasione è ghiotta: nel 2013 Cavani aveva lasciato il Napoli dopo tre anni davvero straordinari, nei quali aveva portato la squadra agli ottavi di Champions League dopo stagioni poco esaltanti. L’addio in direzione Psg aveva spalancato le porte dell’attacco a Gonzalo Higuain, ma dall’Estudiantes era arrivato un giovane Zapata: a Napoli il colombiano sarebbe rimasto due stagioni, segnando 11 gol in Serie A e lasciando intravedere doti che non sarebbero esplose del tutto, proprio perché la presenza del Pipita gli chiudeva le porte.

Anche oggi Zapata non viene considerato un rimpianto dalle parti di Napoli, ma è chiaro che l’esplosione avuta all’Atalanta è indicativa del suo valore; Cavani intanto al Psg si è presto ritrovato “chiuso” da Zlatan Ibrahimovic, costretto a giocare attaccante esterno e infine ai saluti; oggi se lo gode il Manchester United, ma anche qui l’uruguaiano non è titolare perché c’è un certo Cristiano Ronaldo che gli toglie il posto, ad ogni modo questa sera potremmo assistere a un duello davvero molto bello. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

Abbiamo già visto che nelle probabili formazioni di Manchester United Atalanta ci sono alcuni assenti che complicano i piani di Gian Piero Gasperini. Per un allenatore che punta tanto sulla propulsione delle corsie esterne è certamente un problema non da poco avere fuori gioco Hans Hateboer e Robin Gosens, che sarebbero stati i suoi laterali titolari: l’olandese poi ha avuto anche un’ultima stagione davvero travagliata e non è ancora certo quando potrà tornare al 100% della condizione. Va però ricordato che l’Atalanta ha perso anche Berat Djimsiti, difensore centrale che da quando è arrivato a Bergamo per giocare è cresciuto esponenzialmente fino a diventare un titolare quasi fisso nel reparto a tre schierato da Gasperini.

Soprattutto il tecnico si presenterà a Old Trafford senza Matteo Pessina, diventato ormai una stella anche grazie al vincente Europeo (che non avrebbe nemmeno dovuto giocare) nel quale ha realizzato due gol. Ole Gunnar Solskjaer dovrà invece fare a meno di Raphael Varane, arrivato a parametro zero dal Real Madrid in estate; possiamo considerare indisponibile anche Phil Jones, qui però solo tecnicamente visto che il difensore è a tutti gli effetti arruolabile ma ormai non rientra nei piani dell’allenatore norvegese. (agg. di Claudio Franceschini)

MANCHESTER UNITED ATALANTA: CHI GIOCA A OLD TRAFFORD?

Le probabili formazioni di Manchester United Atalanta ci conducono a parlare di una partita comunque affascinante per la Dea, che nella terza giornata di Champions League gioca per la prima volta a Old Trafford: appuntamento alle ore 21:00 di mercoledì 20 ottobre e sfida capitale per la qualificazione agli ottavi. L’Atalanta guida infatti il girone dopo aver battuto di misura lo Young Boys, ma non può dormire sonni tranquilli perché i Red Devils hanno centrato 3 punti all’ultimo respiro contro il Villarreal ma al tempo stesso due settimane prima erano caduti a Berna, andando così a formare un girone assolutamente incerto.

In campionato lo United soffre: un solo punto nelle ultime tre partite ha fatto allontanare la vetta della classifica, che è distante anche per un’Atalanta comunque in grado di segnare 4 a gol a Empoli. Vedremo allora come andranno le cose tra poche ore: non vediamo l’ora di assistere a questa splendida partita (almeno sulla carta), nel frattempo però dobbiamo fare la consueta valutazione circa le scelte che verranno operate da parte dei due allenatori, e dunque prendiamoci un momento per analizzare in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Manchester United Atalanta.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote per un pronostico su Manchester United Atalanta sono state emesse anche dall’agenzia Snai, ed è di questo bookmaker che andiamo a leggere i valori previsti: il segno 1 per la vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare 1,75 volte quanto messo sul piatto, contro il valore di 4,25 volte la puntata che accompagna il segno 2, su cui puntare per il successo degli ospiti. L’eventualità del pareggio, regolata come sempre dal segno X, porta invece in dote una vincita che ammonta a 4,00 volte l’importo che avrete scelto di investire.

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER UNITED ATALANTA

LE SCELTE DI SOLSKJAER

Reduce dal ko di Leicester, Ole Gunnar Solskjaer dovrebbe cambiare qualcosa per Manchester United Atalanta. In difesa è tornato Maguire e dunque lo schieramento arretrato davanti a De Gea dovrebbe essere lo stesso di domenica, completato da Lindelof come secondo centrale e dai terzini che saranno Wan-Bissaka e Shaw; a centrocampo potrebbe invece trovare spazio McTominay che si piazzerebbe al fianco di Pogba lasciando in panchina Fred, mentre un possibile ballottaggio riguarda anche Van de Beek e Lingard ma qui per la zona della trequarti. Entrambi se la devono vedere con Greenwood e Sancho; alla fine, possiamo ipotizzare che Lingardi possa essere schierato titolare con la conferma dell’ex Borussia Dortmund anche se certamente Greenwood, a segno anche al King Power Stadium, non è giocatore da tenere fuori troppo alla leggera. Le uniche due maglie che sembrano certe sono quelle di Bruno Fernandes e Cristiano Ronaldo, i due portoghesi giocheranno sulla stessa verticale e saranno naturalmente gli uomini più pericolosi dei Red Devils.

I DUBBI DI GASPERINI

Per Manchester United Atalanta Gian Piero Gasperini potrebbe anche operare qualche scelta a sorpresa: ormai non ci sorprende più il tecnico della Dea, che per esempio potrebbe anche dare spazio a Lovato in difesa togliendo uno tra Toloi (che ha appena recuperato), Demiral e Palomino, così da sparigliare le carte nel reparto a protezione di Musso. Sulle corsie le indisponibilità di Hateboer e Gosens obbligano l’allenatore piemontese a puntare nuovamente su Zappacosta e Maehle, a meno che Giuseppe Pezzella venga considerato pronto per affrontare una partita di questo tenore; avremo poi una linea mediana nella quale De Roon e Freuler dovrebbero giustamente essere favoriti sulla concorrenza, che in particolar modo viene rappresentata da un Koopmeiners fin qui poco utilizzato e da Pasalic, che con il tempo ha arretrato il suo raggio d’azione. Sulla trequarti si dovrebbe nuovamente puntare su Ilicic, apparso in particolare forma, e Malinovskyi; Muriel tornerà a sedersi in panchina per lasciare spazio a Duvan Zapata che dunque sarà titolare a Old Trafford.

IL TABELLINO

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Wan-Bissaka, Lindelof, Maguire, Shaw; McTominay, Pogba; Lingard, Bruno Fernandes, Sancho; Cristiano Ronaldo. Allenatore: Ole Gunnar Solskjaer

ATALANTA (3-4-2-1): Musso; Toloi, Demiral, Palomino; Zappacosta, De Roon, Freuler, Maehle; Ilicic, Malinovskyi; D. Zapata. Allenatore: Gian Piero Gasperini

© RIPRODUZIONE RISERVATA