Probabili formazioni Milan Juventus/ Quote, il jolly può essere Douglas Costa

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Milan Juventus: le quote per il pronostico e le scelte da parte dei due allenatori per il big match nella 31^ giornata di Serie A, si gioca allo stadio Giuseppe Meazza.

Donnarumma Kessie Alex Sandro Milan Juventus lapresse 2020
Probabili formazioni Milan Juventus, Serie A 31^ giornata (Foto LaPresse)

Come potenziale jolly nelle probabili formazioni di Milan Juventus vogliamo oggi citare Douglas Costa: venerdì scorso Maurizio Sarri ha espressamente detto che il brasiliano meriterebbe di giocare titolare e sarebbe fisicamente pronto per farlo, ma è indispensabile per gli strappi che riesce a garantire uscendo dalla panchina. Dopo il lockdown da Coronavirus Douglas Costa ha ritrovato il gol in Serie A (il primo in questo campionato) e ha dimostrato realmente di essere in una condizione invidiabile: lo abbiamo visto anche nel derby contro il Torino, con quell’elastico e tiro che solo Sirigu ha evitato si trasformasse in rete. La Juventus ha la necessità che l’esterno sia quello della prima stagione bianconera, quando era realmente devastante; non a caso Sarri aveva iniziato la sua avventura con la Vecchia Signora dandogli la terza maglia nel tridente, dovendo poi rinunciarvi per i tanti problemi fisici avuti dal calciatore. Tuttavia un Douglas Costa sano, e lo avevamo visto anche con il gol alla Lokomotiv Mosca nel girone di Champions League, è imprescindibile e può essere la vera arma della Juventus per andare a vincere il nono scudetto consecutivo: ecco perché segnaliamo lui come jolly per la partita di San Siro, vedremo allora se l’ex Bayern Monaco sarà ancora in grado di stupire e aiutare la sua squadra a vincere. (agg. di Claudio Franceschini)

L’EX: LEONARDO BONUCCI

E’ quasi inevitabile che il protagonista atteso nelle probabili formazioni di Milan Juventus sia Leonardo Bonucci: il capitano in pectore dei bianconeri si troverà questa sera a giocare senza il fidato Matthijs De Ligt al fianco, ma soprattutto farà nuovamente ritorno a San Siro per sfidare i rossoneri. L’anno scorso Massimiliano Allegri aveva deciso di non fargli giocare quella partita: Bonucci è stato il caso dell’estate 2017, perché dopo la sconfitta nella finale di Champions League ha deciso di lasciare la Juventus dopo 7 stagioni e tentare una nuova sfida. Avrebbe poi detto di aver preso quella decisione in un momento di scarsa lucidità e rabbia: il Milan se lo era accaparrato nella sessione di calciomercato che aveva rivoluzionato la rosa. Grandi ambizioni, un gol proprio all’Allianz Stadium (esultando) ma alla fine lo scambio con Mattia Caldara lo ha riportato a casa: il difensore viterbese ha poi detto di aver sempre considerato la Juventus come la sua dimora sportiva, e del resto con la maglia del Milan – la società gli aveva anche dato la fascia di capitano e la maglia numero 19, che era sulle spalle di Franck Kessie – Bonucci ha lasciato ricordi poco esaltanti, venendo associato in particolar modo agli errori commessi. Stasera dunque è pronto a difendere nuovamente i suoi colori contro la ex squadra. (agg. di Claudio Franceschini)

ROMAGNOLI CONTRO HIGUAIN

Come potenziale duello nelle probabili formazioni di Milan Juventus potremmo citare quello tra Alessio Romagnoli e Gonzalo Higuain: il Pipita sarà titolare vista la squalifica di Paulo Dybala, e si troverà a fare i conti con quello che per sei mesi, nella stagione 2018-2019, è stato suo compagno di squadra. L’attaccante argentino infatti era stato il sacrificato della Juventus: quell’estate era arrivato l’enorme colpo Cristiano Ronaldo e i bianconeri si erano trovati costretti a vendere. Higuain era finiuto al Milan, in prestito con diritto di riscatto; tuttavia aveva trovato una situazione non brillante come risultati di squadra, tanto che a gennaio dopo soli 6 gol, e un lungo stop in Serie A che l’aveva messo sulla graticola, la Juventus e i rossoneri avevano deciso per il prestito al Chelsea. Dove il Pipita ha ritrovato Maurizio Sarri, suo mentore nell’anno record di Napoli: con lui ha vinto l’Europa League ma di fatto senza mai giocare nel torneo. Tornato alla Juventus, il piano prevedeva la cessione che però non è arrivata: Higuain ha replicato per ora i 6 gol dello scorso campionato ma stasera dovrà fare i conti con Romagnoli, nuovo capitano del Milan e cliente scomodissimo per ogni attaccante. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI A SAN SIRO

Come abbiamo già visto nel presentare le probabili formazioni di Milan Juventus, questa sera non saranno pochi gli assenti che saranno costretti a saltare il big match della 31^ giornata. Sicuramente è Maurizio Sarri l’allenatore maggiormente in difficoltà: il tecnico della capolista deve infatti rinunciare anche agli squalificati Matthijs De Ligt e Paulo Dybala (a segno in tutte le quattro partite dalla ripresa) che si aggiungono ad una lista già lunga e formata da Mattia De Sciglio, Merih Demiral (oggetto dei desideri rossoneri la scorsa estate) e Sami Khedira, che nelle ultime due stagioni ha giocato pochissimo e quest’anno era tornato proprio contro il Milan per la semifinale di ritorno in Coppa Italia, salvo poi infortunarsi di nuovo. Stefano Pioli non può invece disporre dei due centrali di difesa Duarte e Mateo Musacchio, assenze che costringono Simon Kjaer e Alessio Romagnoli agli straordinari a meno che non venga impiegato il giovane Matteo Gabbia; mancherà poi Samu Castillejo, che si è infortunato nella trasferta di Ferrara e non riuscirà a recuperare in tempo per la sfida di San Siro, sicuramente una perdita pesante per il Milan. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Per le probabili formazioni di Milan Juventus analizziamo le scelte che i due allenatori opereranno in vista della 31^ giornata di Serie A 2019-2020: a San Siro si gioca alle ore 21:45 di martedì 7 luglio, un peccato che lo si faccia a porte chiuse perché questa è una delle partite che, a prescindere da tutto, sono affascinanti per storia e tradizione. La Juventus ci arriva forte dei 7 punti di vantaggio sulla Lazio: i bianconeri devono ringraziare proprio il Diavolo, che ha vinto 3-0 all’Olimpico e ora potrebbe nuovamente essere arbitro della lotta scudetto. Milan che dal canto suo vuole prendersi un posto in Europa League e sta viaggiando particolarmente bene dopo il lockdown da Coronavirus; ancora meglio la Juventus che, dopo il poker rifilato al Torino nel derby, è salita a 75 punti ma questa sera deve stare particolarmente attenta, perché avrà due giocatori fondamentali che sono squalificati. Vediamo allora in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco di San Siro: aspettando che la partita prenda il via, facciamo una rapida valutazione delle loro scelte leggendo in maniera più approfondita le probabili formazioni di Milan Juventus.

QUOTE E PRONOSTICO

Il pronostico su Milan Juventus, stabilito dall’agenzia Snai, ci dice che i bianconeri partono favoriti ma siamo comunque in una situazione di equilibrio: vale infatti 2,10 volte la somma messa sul piatto il segno 2, che regola la vittoria degli ospiti. Le altre due eventualità “secche”, ovvero il segno 1 per il successo rossonero e il segno X sul quale dovrete puntare per il pareggio, porterebbero in dote la stessa vincita e cioè, con questo bookmaker, 3,45 volte quello che avrete deciso di investire.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN JUVENTUS

LE SCELTE DI PIOLI

Per le probabili formazioni di Milan Juventus ci sono due dubbi che attanagliano Stefano Pioli: uno riguarda Calhanoglu che potrebbe non recuperare al 100% dopo la botta subita sabato sera, l’altro Rebic che, ancora in gol, punta ovviamente una maglia da titolare ma con il punto di domanda su chi gliela lascerà. Il turco eventualmente sarebbe sostituito da Paquetà, che ne aveva già preso il posto all’Olimpico; il croato invece insidia Bonaventura, posizionandosi largo a sinistra sulla trequarti, o Ibrahimovic che però difficilmente starebbe fuori nella partita contro la Juventus. A destra invece ci sarà Saelemaekers, confermato perché Castillejo non recupera in tempo; positive le ultime prestazioni del belga così come quelle di Kessie e Bennacer, che ancora una volta comporranno il pacchetto centrale a centrocampo pur se Lucas Biglia è tornato a disposizione. Non ci aspettiamo sorprese in difesa: Gigio Donnarumma sarà protetto ancora una volta da Kjaer e Alessio Romagnoli, con Andrea Conti e Theo Hernandez che si piazzeranno sugli esterni.

I DUBBI DI SARRI

Maurizio Sarri ha De Ligt e Dybala squalificati: assenze pesanti nelle probabili formazioni di Milan Juventus, anche se chiaramente i bianconeri hanno i sostituti. Uno è ovviamente Higuain, che si riprende il posto in attacco al fianco di Cristiano Ronaldo e probabilmente Bernardeschi, perché l’allenatore è stato chiaro circa il ruolo di Douglas Costa. L’altro è Rugani, aspettando Chiellini e Demiral: il lucchese non gioca da tempo e dovrà posizionarsi al centro della linea con Bonucci, essendo chiamato a una prestazione di sostanza e qualità. Avremo poi il ritorno di Szczesny in porta, con Cuadrado terzino destro; dall’altra parte possibilità per Alex Sandro che sembra aver recuperato e potrebbe tornare titolare, in alternativa sarà confermato Danilo mentre De Sciglio è ancora out. I dubbi maggiori di Sarri riguardano il centrocampo: sicuro del posto Bentancur, anche Pjanic che pare in ripresa dovrebbe avere la maglia da regista e allora sul centrosinistra si aprirà il ballottaggio francese tra Rabiot, favorito grazie alle ultime uscite, e Matuidi. La sorpresa sarà Ramsey, ma il gallese al momento appare parecchio indietro nelle gerarchie della mediana e sarà ancora una volta utile entrando nel secondo tempo.

IL TABELLINO

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; A. Conti, Kjaer, A. Romagnoli, T. Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic
A disposizione: Begovic, An. Donnarumma, Calabria, Gabbia, Laxalt, Krunic, Lucas Biglia, Paquetà, D. Maldini, Bonaventura, Rafael Leao
Allenatore: Stefano Pioli
Squalificati:
Indisponibili: Duarte, Musacchio, Castillejo

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Rugani, Bonucci, Danilo; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Bernardeschi, Higuain, Cristiano Ronaldo
A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Gasolina Wesley, Alex Sandro, Muratore, Matuidi, Ramsey, Douglas Costa, Olivieri
Allenatore: Maurizio Sarri
Squalificati: De Ligt, Dybala
Indisponibili: De Sciglio, Demiral, Chiellini, Khedira

© RIPRODUZIONE RISERVATA