PROBABILI FORMAZIONI MILAN SPAL/ Quote: ultima spiaggia per Krzystzof Piatek?

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Milan Spal: quote e ultime notizie circa moduli e titolari per Pioli e Semplici nella partita di Coppa Italia a San Siro

Milan gruppo
Video Milan Spal (Foto LaPresse)

Parabola discendente: un anno fa per Krzysztof Piatek la Coppa Italia fu un trionfo, fin dalla prima parte della stagione con il Genoa e poi grazie alla doppietta rifilata al Napoli, oggi invece ne parliamo nelle probabili formazioni di Milan Spal come una sorta di ultima spiaggia al termine di una prima parte di campionato disgraziata per l’attaccante polacco. Piatek infatti ha segnato appena quattro gol in 18 presenze nella Serie A 2019-2020, alla media di 297 minuti giocati per ogni rete segnata – tra l’altro, tre su quattro arrivate su calcio di rigore e di conseguenza un solo gol su azione. Per il capocannoniere della scorsa edizione della Coppa Italia, la partita di oggi ha un sapore ben più mesto: l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic promette di togliere spazio soprattutto a lui, che rispetto a Rafael Leao (ringalluzzito dall’arrivo dello svedese) rischia di essere molto meno compatibile con Ibrahimovic, che con la rete al Cagliari ha già pareggiato il numero di gol su azione di Piatek. L’amata Coppa Italia riuscirà a dare la scossa all’ex Genoa? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VERSO L’ESORDIO DI KJAER

Abbiamo già citato Simon Kjaer nelle probabili formazioni di Milan Spal: l’ultimo arrivato in casa rossonera potrebbe infatti fare subito il proprio debutto con la nuova maglia. Sarebbe per Kjaer il modo migliore per mettersi alle spalle l’infelice parentesi all’Atalanta: la squadra di Gian Piero Gasperini è un meccanismo perfetto, nel quale tuttavia non è facile inserirsi. Il difensore danese non è riuscito in questa missione e così ha lasciato Bergamo dopo mezza stagione, nella quale ha collezionato appena cinque presenze in campionato più una in Champions League, per un totale di 381 minuti giocati. Kjaer di fatto si scambia maglia con Caldara e spera di essere più protagonista al Milan. Nel frattempo, la Coppa Italia potrebbe servire a togliersi un po’ di ruggine, inevitabile per chi ha giocato una sola partita negli ultimi due mesi e mezzo – curiosamente proprio a San Siro, perché l’ultima apparizione con la Dea fu il 26 novembre in Champions League, nella vittoria al Meazza contro la Dinamo Zagabria. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL GRANDE EX

Uno dei nomi da seguire con maggiore attenzione nelle probabili formazioni di Milan Spal è certamente quello di Alberto Paloschi, grande ex della partita anche se il suo passato al Milan è ormai decisamente datato. Indimenticabile l’esordio, datato 10 febbraio 2008, quando Paloschi debutta in Serie A in Milan Siena e segna il gol decisivo per la vittoria dopo soli 18 secondi dall’ingresso in campo. In quella stagione Paloschi segnerà anche un altro gol in campionato e due in Coppa Italia, ma in un Milan ancora pieno di campioni non c’era posto per lui, così è cominciato un giro di squadre che non lo ha più riportato in rossonero. Alla Spal Paloschi è arrivato nell’estate 2017, innesto in attacco per affrontare il primo campionato in Serie A dei ferraresi dopo 49 anni: Paloschi si renderà molto utile con 7 gol in 36 presenze, nelle due stagioni successive tuttavia il suo contributo è andato nettamente in calendo. I numeri del 2019-2020 sono eloquenti: dieci presenze, sei da titolare, per un totale di 511 minuti giocati senza alcun gol. Note liete solo in Coppa Italia, perché Paloschi fin autore di un gol e addirittura tre assist nel perentorio 5-1 inflitto al Lecce il 4 dicembre scorso. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE MOSSE PER LA SFIDA DI STASERA

Milan Spal si giocherà alle ore 18.00: le due formazioni sono attese in campo allo stadio Giuseppe Meazza di San Siro per gli ottavi di finale in gara secca di Coppa Italia. La competizione può offrire al Milan un’occasione di dare un senso a una stagione fin qui davvero difficile, come minimo è senza dubbio l’unica possibilità per vincere qualcosa e dunque il Milan deve cominciare il cammino con il piglio giusto, mentre per la Spal questa prestigiosa trasferta potrebbe essere il modo per dimenticare i problemi di un campionato davvero difficilissimo. Andiamo allora a scoprire quali sono le probabili formazioni di Milan Spal in vista della partita di questa sera.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo nel frattempo uno sguardo anche alle quote fornite dall’agenzia Snai per il pronostico su Milan Spal. I padroni di casa rossoneri partono nettamente favoriti e il segno 1 è quotato a 1,45. Si sale poi a quota 4,50 in caso di segno X per il pareggio, mentre il segno 2 in caso di vittoria esterna da parte della Spal varrebbe ben 6,25 volte la posta in palio.

PROBABILI FOMRAZIONI MILAN SPAL

LE SCELTE DI PIOLI

Le probabili formazioni di Milan Spal vedranno Stefano Pioli fare turnover rispetto alla vittoria di Cagliari, anche se come abbiamo accennato la Coppa Italia è un obiettivo che assume molta importanza per i rossoneri. In porta potrebbe essere una staffetta familiare, con Antonio Donnarumma al posto di Gigio; in difesa avremo il classico ballottaggio Calabria-Conti a destra, mentre nella coppia centrale il nuovo acquisto Kjaer potrebbe affiancare Romagnoli, chiamato agli straordinari; a sinistra invece Rodriguez dovrebbe far rifiatare Theo Hernandez. Modulo 4-3-3 oppure 4-4-2? La prima ipotesi potrebbe avere la meglio, in questo caso disegniamo il reparto mediano con le mezzali Krunic e Paquetà ai fianchi di Bennacer in cabina di regia, mentre davanti potrebbe essere l’ultima chance per Piatek e Suso, entrambi decisamente in ribasso con l’arrivo di Ibrahimovic (al quale non dovrebbe essere chiesto il doppio sforzo), affiancati da Rafael Leao che sembra invece avere tratto immediato giovamento dalla convivenza con Zlatan.

LE MOSSE DI SEMPLICI

Per i ferraresi la priorità assoluta va a un campionato dove si dovrà cercare di conquistare una difficile salvezza. Le probabili formazioni di Milan Spal dunque per Leonardo Semplici dovrebbero prevedere un ampio turnover rispetto alla amara sconfitta di domenica a Firenze. Nel 3-5-2 della Spal ecco dunque che in porta potrebbe giocare Letica; in difesa potrebbe esserci spazio per Tomovic che in campionato era squalificato, reparto a tre completato poi presumibilmente da Salamon e Felipe, che sarebbe l’unico confermato rispetto al match al Franchi; a centrocampo potremmo invece vedere in azione da destra a sinistra Reca, Dabo, Valdifiori, Murgia e Jankovic, anche in questo caso una rivoluzione, sia pure condizionata da infortuni e squalifiche (Missiroli). Infine ampio turnover anche in attacco, dove i due titolari dovrebbero essere l’ex Paloschi e Floccari.

IL TABELLINO

MILAN (4-3-3): A. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Rodriguez; Krunic, Bennacer, Paquetà; Suso, Piatek, Leao. All. Pioli.

SPAL (3-5-2): Letica; Tomovic, Salamon, Felipe; Reca, Dabo, Valdifiori, Murgia, Jankovic; Paloschi, Floccari. All. Semplici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA