Probabili formazioni Milan Torino/ Quote, il grande momento di Ante Rebic

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Milan Torino: le quote della partita e le scelte dei due allenatori per la sfida valida per la 24^ giornata del campionato di Serie A, il Monday Night a San Siro.

Theo Hernandez Verdi Milan Torino lapresse 2020
Calciomercato Milan: Theo Hernandez (Foto LaPresse)

Per le probabili formazioni di Milan Torno, vogliamo ora fissare la nostra attenzione su Ante Rebic, nuovo jolly di Stefano Pioli in questa seconda parte della stagione, e che oggi certo proverà a far esultare nuovamente il pubblico di San Siro. Diciamo subito che l’avventura in rossonero della punta di Split è ben particolare: dopo una prima parte di stagione affatto brillante e dove di fatto ha messo da parte poco meno di 180 minuti, ecco che da dopo capodanno, il croato, sotto la guida di Stefano Pioli ha cominciato a regalare forti emozioni ai fan del Diavolo. Nelle ultime 4 giornate di campionato per Rebic si contano infatti ben 4 reti, ovvero il doppio dei gol di qualsiasi altro giocatore rossonero in campionato dal 2020 in avanti. Va poi aggiunto che per Rebic la sfida di oggi col Torino porta dolci ricordi. E’ stato proprio contro i granata che il croato ha firmato il suo primo gol in Serie A, quando ancora però vestiva la maglia della Fiorentina, nella stagione 2013-2014. (agg Michela Colombo)

IL DUELLO DEI PORTIERI

Duello sempre importante che spicca nelle probabili formazioni di Milan Torino, è certo quello che vede impegnati i due numeri 1 che oggi rivali, sono pure compagni di squadra nella nazionale italiana di Roberto Mancini. Parliamo dunque di Gianluigi Donnarumma, estremo difensore classe 1999 e portiere titolare della prima squadra del Milan fin dal 2015, oltre che punto di riferimento dello spogliatoio di Stefano Pioli, che anche in questa stagione sta puntando molto su di lui. E a ben ragione: tranne qualche scivolone (come il 5-0 incassato dall’Atlanta), Donnarumma ha messo da parte in stagione numeri ben interessanti, con 30 gol incassati in 22 presenze in campo e 8 match chiusi a specchio intatto. Di contro oggi ci sarà Salvatore Sigiru, portiere del Torino dal luglio 2017 e certo uomo di punta anche di Moreno Longo. Per il numero 1 ex Psg dopo tutto si contano 23 presenze in campo per la Serie A, dove ha subito 42 gol ma ha chiuso 5 incontri a specchio intatto. (agg Michela Colombo)

CALHANOGLU KO

Nelle probabili formazioni di Milan Torino ci sarà un assente dell’ultima ora: Hakan Calhanoglu non è stato convocato per la partita di questa sera che chiuderà la 24^ giornata di Serie A, a causa di una lesione muscolare che ora andrà valutata giorno per giorno. Il rischio per Stefano Pioli è quello di aver perso a lungo, o comunque per qualche partita, un giocatore che con il nuovo modulo stava tornando sui suoi livelli: aveva realizzato una doppietta proprio contro il Torino in Coppa Italia, agganciando i supplementari per poi qualificare i rossoneri alla semifinale, e nel derby contro l’Inter era stato tra i migliori dei suoi colpendo anche un palo nel primo tempo. Senza di lui, Pioli potrebbe rilanciare Lucas Paquetà che alle spalle di Ibrahimovic sembra più adatto rispetto a Giacomo Bonaventura; l’alternativa ovviamente è quella di cambiare modulo, tornando al 4-3-3 e inserendo Rafael Leao come esterno di un tridente completato dallo svedese e da Ante Rebic. Staremo a vedere, di sicuro a poche ore da Milan Torino l’infortunio di Calhanoglu non è affatto una bella notizia per Pioli e per la squadra rossonera. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

Esaminando le mosse degli allenatori per le probabili formazioni di Milan Torino, è tempo ora di fare il punto anche sugli assenti annunciati in vista di questo intenso posticipo della 24^ giornata di Serie A. Ecco che in tal senso in casa dei rossoneri, dobbiamo allora subito segnalare il forfait di Andrea Conti, fermato in questo turno dal Giudice Sportivo. Pure ricordiamo agli appassionati che oggi Stefano Pioli non dovrebbe avere a disposizione, ma perchè fermi in infermeria, Duarte e Rade Krunic, ma pure Lucas Biglia, quest’ultimo vittima solo in settimana della distorsione del ginocchio destro dopo essere tornato a disposizione di Stefano Pioli. Per il Torino di Moreno Longo, segnaliamo invece l’assenza solo di Armando Izzo, espulso nella partita contro la Sampdoria e dunque costretto al turno di squalifica. Escluso il difensore però, il tecnico di piemontesi avrà oggi a disposizione una rosa praticamente al completo. (agg Michela Colombo)

INFO E ORARIO

Eccoci all’appuntamento con le probabili formazioni di Milan Torino, il Monday Night che alle ore 20:45 di lunedì 17 febbraio chiude il programma della 24^ giornata nel campionato di Serie A 2019-2020. I rossoneri sono reduci dalla semifinale di andata in Coppa Italia contro la Juventus, mentre in campionato devono riprendere la marcia che si è interrotta con la beffarda sconfitta nel derby: Stefano Pioli non è riuscito a confermarsi dopo le tre vittorie consecutive, che se non altro hanno riportato la squadra a contatto con l’Europa League. Bisogna però dare una risposta dal punto di vista mentale e di gestione del momento, mentre per il Torino si tratta di uscire dalla crisi: la serie di sconfitte nette che è costata il posto a Walter Mazzarri è proseguita nell’esordio di Moreno Longo, battuto in casa dalla Sampdoria. La classifica per i piemontesi peggiora, e allora vedremo quello che succederà questa sera a San Siro non prima di aver dato uno sguardo alle possibili scelte dei due allenatori, leggendo in maniera più approfondita le probabili formazioni di Milan Torino.

QUOTE E PRONOSTICO

Un pronostico su Milan Torino è stato tracciato dall’agenzia di scommesse Snai, secondo cui la squadra di casa parte favorita: il segno 1 per la sua vittoria vale infatti 1,65 volte la somma messa sul piatto, mentre siamo ad un valore di 5,25 volte la puntata per il segno 2 che identifica l’eventualità del successo granata. Il pareggio, per il quale dovrete scommettere sul segno X, vi permetterebbe di guadagnare una somma corrispondente a 3,85 volte quanto puntato.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN TORINO

LE MOSSE DI PIOLI

Con la squalifica di Andrea Conti sarà Calabria a giocare Milan Torino: il terzino destro si riprende la maglia da titolare in una stagione nella quale ha avuto poco spazio, e potrebbe essere anche l’unica modifica rispetto ad una formazione che nel derby aveva iniziato benissimo. Dunque, Kjaer e Alessio Romagnoli nuovamente a proteggere Gigio Donnarumma con Théo Hernandez a correre sulla fascia sinistra; soprattutto, la conferma di Rebic come esterno “mascherato” in un centrocampo che in realtà sarà composto soltanto da Kessie e Bennacer (nuovamente favoriti su Lucas Biglia, mentre Krunic è out per infortunio), perchè di fatto il 4-4-1-1 diventa 4-2-3-1 in fase di possesso con il croato e Castillejo che avanzano il loro raggio d’azione andando ad affiancare Calhanoglu, che è in crescita e ancora una volta agirà come supporto a Ibrahimovic. A cercare un posto dal primo minuto è anche Bonaventura, che era rientrato benissimo dall’infortunio ma poi è sceso nelle gerarchie di Pioli; da valutare anche Paquetà che però sembra destinato a partire dalla panchina, per poi magari avere spazio come già successo nel derby.

I DUBBI DI LONGO

Tegola per Moreno Longo che perde Izzo: il difensore è squalificato e dunque a giostrare sul centrodestra dovrebbe essere Bremer, autore di una doppietta a San Siro nella partita di Coppa Italia. Il brasiliano è favorito su Djidji, e così Lyanco che non è al top ma dovrebbe stringere i denti, completando il reparto a protezione di Sirigu e che sarà guidato da N’Koulou. A centrocampo sembra non esserci spazio per Baselli e Meité: nella migliore delle ipotesi sarà solo uno dei due a giocare perchè Rincon è inamovibile, al momento però Longo sembra preferire la regia di Lukic e dunque due dei titolarissimi della scorsa stagione viaggiano verso un’altra esclusione. Dubbi sulle fasce, perchè De Silvestri non è al top: qualora l’ex Sampdoria dovesse restare fuori (potrebbe farcela per la panchina) sarà Ansaldi ad operare sulla destra spostando invece Ola Aina sull’altro versante del campo. La trequarti, anche se Zaza scalpita per una maglia, dovrebbe essere occupata senza sorprese da Berenguer e Verdi, quest’ultimo ex della partita; davanti a tutti giocherà ovviamente Belotti, che per tanto tempo è stato uno degli oggetti del desiderio per il calciomercato del Milan.

IL TABELLINO

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Al. Romagnoli, T. Hernandez; Kessie, Bennacer; Castillejo, Paquetà, Rebic; Ibrahimovic
A disposizione: Begovic, An. Donnarumma, Gabbia, Musacchio, Laxalt, Saelemaekers, Bonaventura, D. Maldini, Brescianini, Rafael Leao
Allenatore: Stefano Pioli
Squalificati: A. Conti
Indisponibili: Duarte, Lucas Biglia, Krunic, Calhanoglu

TORINO (3-4-2-1): Sirigu; Bremer, N’Koulou, Lyanco; Ansaldi, Lukic, Rincon, Aina; Berenguer, Verdi; Belotti
A disposizione: Ujkani, Rosati, Djidji, Singo, De Silvestri, Baselli, Adopo, Meité, Edera, Zaza, Millico
Allenatore: Moreno Longo
Squalificati: Izzo
Indisponibili:

© RIPRODUZIONE RISERVATA