PROBABILI FORMAZIONI MILAN UDINESE/ Quote, Rodrigo Becao protagonista annunciato

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Milan Udinese: le quote per il pronostico e le scelte dei due allenatori per la partita valida per la 25^ giornata di Serie A, le due squadre in campo a San Siro.

Okaka Kessie Udinese Milan lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Milan Udinese, Serie A 25^ giornata (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI MILAN UDINESE: IL PROTAGONISTA

Chi sarà il protagonista di San Siro, in uscita dalle probabili formazioni di Milan Udinese? Facciamo un nome che potrebbe essere sorprendente, anche perché non è detto che sia titolare: c’è però un motivo se parliamo di Rodrigo Nascimento França, più comunemente noto come Rodrigo Becao. Bisogna tornare al 25 agosto 2019: esordio con la maglia dell’Udinese, partita alla Dacia Arena contro il Milan, colpo di testa alle spalle di Gigio Donnarumma e gol che alla fine si era rivelato l’unico del match, dunque il difensore brasiliano aveva timbrato la prima in Serie A con la rete della vittoria. Classe ’96, è cresciuto nel Bahia con cui si è fatto le ossa senza tuttavia giocare tantissime partite; nel 2018 il grande salto in Europa, cambiando totalmente zona climatica visto che ad acquistarlo è stato il Cska Mosca. Qui Becao ha disputato un ottimo campionato, ha vinto la Supercoppa di Russia e ha potuto fare la prima esperienza in Champions League, venendo eliminato al girone; l’Udinese ha deciso di scommettere su di lui e con Luca Gotti il verdeoro è stato quasi sempre un titolare. Ora con l’arrivo di Kevin Bonifazi gli spazi sono minori, ma Becao sta comunque dimostrando di essere un elemento prezioso per la squadra friulana, e dunque anche questa sera contro il Milan potrebbe dire la sua, magari come accaduto un anno e mezzo fa… (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Andando a scoprire un possibile duello nelle probabili formazioni di Milan Udinese, possiamo citare quello che verrà giocato sulla corsia destra dell’attacco friulano: qui opera Jens Stryger Larsen, che questa sera se la vedrà con Theo Hernandez. Compito assolutamente ostico: da quando è arrivato nell’estate 2019 il francese si è imposto come uno dei migliori giocatori del nostro campionato di Serie A, sviluppando una crescita esponenziale di assoluto livello e rivelandosi un fattore in zona gol tanto che, prima dell’esplosione di Ante Rebic, era rimasto il miglior marcatore stagionale dei rossoneri. Tuttavia, Theo deve ancora migliorare qualcosa nella fase difensiva, un cruccio che accompagna parecchi degli esterni di spinta dei giorni nostri; su questo punterà allora Stryger Larsen, danese di 30 anni che sta disputando la quarta stagione con la maglia dell’Udinese. Ormai un veterano di questa società, che lo era andato a scoprire nell’Austria Vienna; titolare ai Mondiali del 2018, al contrario del suo avversario di questa sera segna molto meno ma è più abile nella fase di non possesso, non disdegnando però l’appoggio costante alla fase offensiva tanto da essere molto importante con gli assist. Come si concluderà dunque questo bel duello? Staremo a vedere cosa succederà… (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

Non è ancora chiarissimo il quadro degli assenti nelle probabili formazioni di Milan Udinese: nella vittoria di Roma, domenica sera, Stefano Pioli ha dovuto registrare gli infortuni di Hakan Calhanoglu, Zlatan Ibrahimovic e Ante Rebic. La sensazione è che tutti loro siano fuori dai giochi, più che altro perché la partita di questa sera non è impossibile e non si vorrà certo peggiorare il quadro; resta sicuramente ai box Ismael Bennacer, sfortunato perché nella stagione della consacrazione ha dovuto cedere il passo a problemi fisici che hanno invece lanciato Sandro Tonali come titolare, e anche in virtù dei quali il Milan ha deciso di premunirsi acquistando Soualiho Meité dal Torino. Nell’Udinese assenza quasi certa per Gerard Deulofeu che così sarà costretto a saltare la partita da ex (ricorderete i suoi sei mesi in rossonero); ha recuperato Roberto Pereyra ma restano indisponibili Mato Jajalo e Ignacio Pussetto la cui stagione è terminata con largo anticipo. Oltre a loro, Luca Gotti non potrà disporre di Fernando Forestieri e Thomas Ouwejan: le condizioni di questi due saranno da valutare giorno per giorno, ma non saranno della partita a San Siro. (agg. di Claudio Franceschini)

CHI SCENDE IN CAMPO?

Eccoci all’analisi delle probabili formazioni di Milan Udinese, partita che si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 3 marzo e rientra nel programma della 25^ giornata di Serie A 2020-2021. Per i rossoneri, che si sono rilanciati vincendo sul campo della Roma dopo due sconfitte, c’è la possibilità di accorciare anche solo temporaneamente sull’Inter tenendo vivo il sogno scudetto, ma purtroppo Stefano Pioli deve nuovamente fare i conti con gli infortuni e dunque dovrà chiedere gli straordinari ad alcuni elementi avendo anche perso titolari importanti.

L’Udinese sta bene: la vittoria in extremis contro la Fiorentina ha confermato i 10 punti di vantaggio sulla zona retrocessione, la salvezza è quindi più vicina e ora Luca Gotti proverà a fare il colpo grosso a San Siro, sapendo di aver poco da perdere e di potersela giocare sulle ali dell’entusiasmo. Vedremo quindi quello che succederà in campo, mentre aspettiamo che la partita prenda il via proviamo a fare qualche valutazione sulle scelte da parte dei due allenatori, leggendo insieme le probabili formazioni di Milan Udinese.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Milan Udinese possiamo consultare le quote che sono state fornite dall’agenzia Snai: secondo questo bookmaker il segno 1 per la vittoria dei padroni di casa vi consentirebbe di guadagnare una somma pari a 1,83 volte quanto puntato, contro il valore di 4,50 che accompagna il segno 2 per l’affermazione degli ospiti. Il pareggio, regolato dal segno X, porta in dote una vincita corrispondente a 3,50 volte l’importo investito.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN UDINESE

I DUBBI DI PIOLI

Brutte notizie dunque per Pioli in Milan Udinese: ce la fa Rebic e rientra Alessio Romagnoli, ma purtroppo Ibrahimovic e Calhanoglu sono costretti ai box. Dunque il croato si posizionerà nel suo consueto ruolo di esterno sinistro d’attacco con Rafael Leao da prima punta, sulla trequarti invece avrà una maglia da titolare Brahim Diaz che è rientrato a disposizione, e Romagnoli al centro della difesa dovrebbe affiancare Tomori che viaggia verso la conferma, scalzando così l’esperto Kjaer. In porta avremo ovviamente Gianluigi Donnarumma, sulle corsie laterali di difesa ecco Calabria e Theo Hernandez senza sorprese; Saelemakers completerà il reparto offensivo del Milan, mentre a centrocampo è ancora indisponibile Bennacer e dunque Pioli punterà ancora su Tonali, dando poi l’ultima maglia a Kessie e presentandosi a questa partita contro l’Udinese con una panchina cortissima.

GLI 11 DI GOTTI

Gotti ritrova invece Pereyra per Milan Udinese, e medita di mandarlo in campo come trequartista per dare più densità alla fase di non possesso: di fatto i friulani potranno difendersi con una sorta di 5-4-1, abbassando i due laterali (Stryger Larsen e Zeegelaar, come di consueto) sulla linea arretrata e con Pereyra che affiancherà i tre giocatori di mezzo. Qui le sorprese sono poche: Walace si sposta sulla mezzala lasciando ad Arslan la cabina di regia, chiaramente De Paul sarà l’interno che completerà questo schieramento. Come centravanti, Nestorovski ha risolto la partita contro la Fiorentina e dunque è favorito su Fernando Llorente e Okaka, con quest’ultimo più indietro nelle gerarchie del suo allenatore; in difesa il ballottaggio consueto è quello tra Rodrigo Becao e Bonifazi con il primo favorito, ci saranno regolarmente Nuytinck e Samir davanti a Musso.

IL TABELLINO

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Tomori, A. Romagnoli, T. Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Brahim Diaz, Rebic; Rafael Leao
A disposizione: Tatarusanu, An. Donnarumma, Kalulu, Kjaer, Gabbia, Dalot, Meité, Castillejo, Krunic, Hauge
Allenatore: Stefano Pioli
Squalificati:
Indisponibili: Bennacer, Calhanoglu, Ibrahimovic, Mandzukic

UDINESE (3-5-2): Musso; Rodrigo Becao, Nuytinck, Samir; Stryger Larsen, De Paul, Arslan, Walace, Zeegelaar; Pereyra; Nestorovski
A disposizione: Scuffet, Gasparini, Bonifazi, De Maio, N. Molina, Makengo, Deulofeu, Okaka, F. Llorente, Braaf
Allenatore: Luca Gotti
Squalificati:
Indisponibili: Jajalo, Ouwejan, Pussetto, Forestieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA