PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI GRANADA/ Diretta tv, Mertens recupera in extremis ma…

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Napoli Granada: diretta tv, le scelte dei due allenatori per la partita valida come ritorno dei sedicesimi di Europa League, Gattuso ha ancora tantissimi assenti.

Molina Maksimovic Granada Napoli lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Napoli Granada, Europa League ritorno sedicesimi (Foto LaPresse)

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI GRANADA: L’ATTACCO

Ed eccoci ora all’attacco per quanto riguarda le probabili formazioni di Napoli Granada. È il vero tasto dolente per Gennaro Gattuso che, già senza Hirving Lozano e Andrea Petagna, ha perso anche Victor Osimhen a causa del colpo alla testa rimediato nel finale della partita di Bergamo. Tanta paura, poche conseguenze ma questa partita di Europa League non potrà essere giocata dal nigeriano: dunque Gattuso si trova a dover fare i conti con l’assenza di tutti i potenziali centravanti, e dovrà necessariamente chiedere un sacrificio a uno tra Matteo Politano, sempre che la condizione dell’ex di Sassuolo e Inter sia ideale per farlo essere titolare giovedì sera, e Lorenzo Insigne. Anche il capitano non sta bene: domenica non ha giocato per i fastidi alla schiena, domani sera ci sarà ma stringendo i denti e dunque per il Napoli si profila una partita di sacrificio e sudore almeno nel reparto offensivo. Ad ogni modo con Politano e Insigne giocherebbe Elijf Elmas, nuovamente allargato sulla corsia destra per completare il tridente; l’alternativa ovviamente è Piotr Zielinski. In più, va aggiunto che finalmente è tornato a disposizione Dries Mertens: il belga ci sarà ma, come già spiegato da Gattuso, non ha più di 20 minuti nelle gambe e dunque non sarà lui a partire titolare in questa partita. (agg. di Claudio Franceschini)

NAPOLI GRANADA: A CENTROCAMPO

Continuando a studiare le probabili formazioni di Napoli Granada, possiamo notare che il centrocampo non è troppo un tasto dolente per Gennaro Gattuso: qui infatti è rientrato da tempo Fabian Ruiz che era stato vittima del Coronavirus, e in questo momento l’unico assente in questo reparto è Diego Demme. Le alternative non mancano: addirittura uno come Elijf Elmas, giocatore decisamente versatile e capace di occupare più ruoli, dovrebbe allargarsi e avanzare il suo raggio d’azione come già successo domenica a Bergamo, ma anche così Gattuso avrebbe le alternative per giocare a tre. Ovvero con Tiemoué Bakayoko schierato da frangiflutti davanti alla difesa, e Piotr Zielinski che abbasserebbe la sua posizione andando a giocare da mezzala come faceva ai tempi di Maurizio Sarri e nell’Empoli, una posizione dalla quale per di più può avere più campo da aggredire e garantisce più gol (ne ha già segnati 5 in campionato). L’altro giocatore che sarà impiegato in mezzo è appunto Fabian Ruiz; dovrebbe restare ancora in panchina Stanislav Lobotka, ma tutto sommato non è escluso che anche lo slovacco possa avere la sua occasione di una maglia da titolare per la partita di Europa League. (agg. di Claudio Franceschini)

LA DIFESA

Le probabili formazioni di Napoli Granada rappresentano un rebus per Gennaro Gattuso, lo abbiamo detto. Forse la difesa al momento è il reparto messo meglio, anche e soprattutto perché il tecnico può finalmente riabbracciare Kalidou Koulibaly e Faouzi Ghoulam che sono guariti dal Coronavirus: entrambi potrebbero essere lanciati titolari, il primo a scapito di Amir Rrahmani che, utilizzato per necessità, ha visto in due settimane più campo di quanto avesse fatto in quattro mesi di Napoli in precedenza, e il secondo per dare un turno di riposo a Mario Rui che ha tirato la carretta per tutto questo tempo, considerando anche l’infortunio di Elseid Hysaj. L’altro centrale sarà ancora Nikola Maksimovic, perché Kostas Manolas è ai box e, sia pure abbastanza prossimo al rientro, non sarà disponibile per le prossime partite che il Napoli giocherà includendo anche quella contro il Benevento in campionato; conferma a destra per Giovanni Di Lorenzo che in questo momento non ha un’alternativa su quella corsia, in porta toccherà ancora ad Alex Meret e anche qui la scelta è dovuta all’indisponibilità di David Ospina. (agg. di Claudio Franceschini)

NAPOLI GRANADA: CHI SCENDE IN CAMPO?

Con le probabili formazioni di Napoli Granada iniziamo ad analizzare la partita valida per il ritorno dei sedicesimi di Europa League 2020-2021: si gioca alle ore 18:55 di giovedì 25 febbraio e rappresenta uno snodo importante per i partenopei che, sconfitti 2-0 in Andalusia, sono chiamati a un’impresa per passare il turno e provare a fare strada nel torneo. Impresa ancora più complicata se si pensa che Gennaro Gattuso ha una rosa letteralmente decimata, e che continua a perdere pezzi; sarà difficile anche solo mettere in campo una squadra competitiva, che sostanzialmente non avrà alternative.

Ad ogni modo anche il Granada non è messo benissimo, ma parte con due gol di vantaggio; in più il Napoli ha anche perso a Bergamo in campionato, incassando quattro reti. Vedremo dunque come andranno le cose nel ritorno dei sedicesimi di Europa League, ma manca ancora un giorno per la partita; nel frattempo possiamo provare a fare un’analisi più approfondita su quelle che potrebbero essere le scelte da parte dei due allenatori per il match del Diego Armando Maradona, leggendo insieme le probabili formazioni di Napoli Granada.

DIRETTA NAPOLI GRANADA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Napoli Granada è un appuntamento riservato in esclusiva ai possessori di un abbonamento alla televisione satellitare: non sarà questa la partita trasmessa in chiaro sul digitale terrestre, dunque i clienti Sky potranno seguire il match accendendo il loro decoder e servendosi eventualmente della diretta streaming video che, senza costi aggiuntivi, può essere attivata su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone grazie all’applicazione Sky Go.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI GRANADA

LE DIFFICOLTÀ DI GATTUSO

Abbiamo detto che per Napoli Granada la situazione è complessa per Gattuso: il tecnico ritrova Koulibaly e Ghoulam ma ha perso anche Osimhen, nulla di grave dopo lo spavento ma comunque out per questa partita. Giocherà Lorenzo Insigne dopo i fastidi alla schiena: dovrebbe partire a sinistra con Politano che agirebbe da finto centravanti, poi spazio a Elmas che ancora una volta si dovrà adattare ad agire come esterno di destra. A centrocampo le scelte sono quasi obbligate: dovremmo avere una mediana a tre con Zielinski che arretra la sua posizione mettendosi al fianco del frangiflutti Bakayoko, come altra mezzala avremo Fabian Ruiz con l’unica alternativa che sarebbe rappresentata da Lobotka, in ballottaggio per una maglia da titolare. In difesa abbiamo detto di Koulibaly, che è guarito dal Coronavirus: il senegalese sarà schierato al fianco di Nikola Maksimovic e davanti a Meret, resta fuori dai giochi Manolas ma si rivede Ghoulam che potrebbe prendere il posto di terzino sinistro facendo rifiatare Mario Rui, a destra invece verrà confermato Di Lorenzo.

LE SCELTE DI MARTINEZ

Diego Martinez punta sul 4-3-3 per Napoli Granada, tendenzialmente confermando quanto si è visto settimana scorsa: in difesa però dovrebbe esserci German Sanchez che sarà squalificato per la prossima di campionato, dunque lui al posto di Duarte con Vallejo altro centrale e Foulquier e Neva che saranno i due terzini. In porta giocherà Rui Silva; a centrocampo Gonalons sarà ancora una volta il regista posizionato davanti alla difesa, ai suoi lati dovremmo vedere ancora una volta Montoro e Yangel Herrera anche se Eteki si candida per avere un posto dal primo minuto. Nel tridente offensivo scalpitano Puertas e Soro: entrambi possono prendersi il posto sull’esterno sinistro scalzando così Machis, che però resta favorito per completare una linea che prevede anche Kenedy, a segno nella partita di andata tre minuto dopo la rete del vantaggio, e Jorge Molina che si muoverà come prima punta, e che di fatto non ha reali alternative nel ruolo visti gli infortuni.

IL TABELLINO

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Ni. Maksimovic, Ghoulam; Fabian Ruiz, T. Bakayoko, Zielinski; Elmas, Politano, L. Insigne. Allenatore: Gennaro Gattuso

GRANADA (4-3-3): Rui Silva; Foulquier, G. Sanchez, Vallejo, Neva; Montoro, Gonalons, Y. Herrera; Kenedy, J. Molina, Machis. Allenatore: Diego Martinez

© RIPRODUZIONE RISERVATA